Carmen Scarpitta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carmen Scarpitta in "Le care mogli" (1976)

Carmen Scarpitta (Los Angeles, 26 maggio 1933Cabo San Lucas, 26 aprile 2008) è stata un'attrice teatrale italiana, attiva anche in cinema e televisione.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nei pressi di Hollywood, si trasferisce a Roma nei primi anni cinquanta, appassionata di recitazione frequenta i corsi dell'Accademia nazionale d'arte drammatica, diplomandosi nel 1959.

Nel 1960 Vittorio Gassman la scrittura per il suo Teatro Popolare Italiano, dove recita nell'Adelchi, nell' Orestiade ed in Un marziano a Roma, nella stagione teatrale 1963 - 1964 è con Stoppa e la Morelli in Così è (se vi pare), di Pirandello, ed in Oh che bella guerra, di Kilty.

Nel 1965 partecipa alle riprese di un episodio televisivo de Le avventure di Laura Storm (con Lauretta Masiero, episodio del 25 agosto Una bionda di troppo) e nell'anno successivo a un episodio della seconda stagione del commissario Maigret, con Gino Cervi ("Maigret e la vecchia signora di Bayeux"), interpretando la parte di Jeanne Ladru, una giovane dama di compagnia che denuncia il nipote della sua datrice di lavoro, morta apparentemente di attacco cardiaco.

Nel 1968 è ne Le mie prigioni, sceneggiato televisivo tratto dal romanzo autobiografico omonimo di Silvio Pellico, in cui è diretta da Sandro Bolchi. Nel 1969 interpreta la parte di Claire Fox nel sesto episodio Il patto dei sei della miniserie televisiva Nero Wolfe. Nel 1971 interpreta il ruolo di Giuturna nell'Eneide, sceneggiato televisivo tratto dall'opera di Virgilio e diretto da Franco Rossi.

Nel 1972 debutta nella commedia musicale con Garinei e Giovannini, in Ciao Rudy, accanto ad Alberto Lionello, che aveva preso il posto di Marcello Mastroianni, protagonista del primo allestimento.

Nel 1983 è interprete con Gino Bramieri nella commedia musicale La vita comincia ogni mattina di Terzoli&Vaime con la regia di Pietro Garinei.

Nel cinema debutta con la regia di Martin Ritt, nella produzione internazionale Jovanka e le altre; lavora successivamente con Federico Fellini, Mauro Bolognini, Luigi Magni, senza però riuscire ad avere delle parti che le permettano di emergere come nel teatro.

Muore in Messico nel 2008.

Prosa teatrale[modifica | modifica wikitesto]

Prosa televisiva RAI[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Le attrici, Gremese editore Roma 1999.
  • Il Radiocorriere TV, annate varie.
  • Le teche Rai.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 171131828