Mosca addio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mosca addio
Titolo originale Mosca addio
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1986
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Mauro Bolognini
Soggetto Enrico Roseo, Marcello Andrei
Sceneggiatura Nicola Badalucco, Mauro Bolognini, Lucia Drudi, Robert Balchus, Eric Bercovici
Produttore Enrico Roseo
Casa di produzione Roseo Film, RAI Radiotelevisione Italiana
Distribuzione (Italia) Istituto Luce
Fotografia Ennio Guarnieri
Musiche Ennio Morricone
Interpreti e personaggi

Mosca addio è un film del 1986 diretto da Mauro Bolognini.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il film racconta la storia vera della scienziata dissidente Ida Nudel, ebrea russa che, stanca di vivere in un regime intollerante, chiede il permesso di espatriare insieme al suo compagno Juli e a sua sorella Elena. Mentre a questi ultimi due viene concesso il visto, a lei viene negato.

Rimasta sola in Russia, si batte per i diritti del suo popolo ma viene arrestata e condannata ai lavori forzati in Siberia. Sottoposta a soprusi e umiliazioni, le viene confiscata la casa ed è costretta alla miseria. Rifugiatasi in un villaggio nei dintorni di Mosca, riesce a incontrare clandestinamente due giornalisti europei che danno visibilità al suo messaggio in occidente.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema