Atletica leggera ai Giochi della XXVIII Olimpiade - Maratona femminile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Bandiera olimpica Atletica leggera
Maratona femminile
Atene 2004
Informazioni generali
Luogo Atene
Periodo 22 agosto 2004
Partecipanti 82
Podio
Medaglia d'oro Mizuki Noguchi Giappone Giappone
Medaglia d'argento Catherine Ndereba Kenya Kenya
Medaglia di bronzo Deena Kastor Stati Uniti Stati Uniti
Edizione precedente e successiva
Sydney 2000 Pechino 2008
Atletica leggera ai
Giochi di Atene 2004
Athletics pictogram.svg
Corse piane
100 metri   uomini   donne
200 metri uomini donne
400 metri uomini donne
800 metri uomini donne
1500 metri uomini donne
5000 metri uomini donne
10000 metri uomini donne
3000 m siepi uomini
Corse ad ostacoli
110/100 m ostacoli uomini donne
400 m ostacoli uomini donne
Staffette
Staffetta 4×100 m uomini donne
Staffetta 4×400 m uomini donne
Prove su strada
Maratona uomini donne
Marcia 20 km uomini donne
Marcia 50 km uomini
Concorsi
Salto in alto uomini donne
Salto con l'asta uomini donne
Salto in lungo uomini donne
Salto triplo uomini donne
Getto del peso uomini donne
Lancio del disco uomini donne
Lancio del martello uomini donne
Tiro del giavellotto uomini donne
Prove multiple
Decathlon uomini
Eptathlon donne

Finale[modifica | modifica sorgente]

Partenza dal villaggio di Maratona, domenica 22 agosto, ore 18:00.
Arrivo allo Stadio Panatenaico.

La gara si svolge in condizioni meteo difficili: ci sono oltre 30° all'ombra.

A metà percorso guida la gara un gruppo di dieci atlete: il tempo è 1h14'02". Al 25º km il gruppo si è ridotto a sette unità. I 5 km successivi, tutti in salita decidono la gara: altre due atlete si staccano, mentre Mizuki Noguchi tenta la fuga. Al 30º km la giapponese ha un vantaggio di 23 secondi su Elfenesh Alemu. Paula Radcliffe è terza a 33 secondi.

Dopo il 30º km finisce la salita ed il percorso è tutto in piano fino al traguardo. La Radcliffe raggiunge la Alemu, ma paga lo sforzo e, in difficoltà, si vede superata da Catherine Ndereba al secondo posto.

Poco prima del 36º km anche la Alemu ripassa la Radcliffe, che poco dopo si ritira. La Ndereba intanto sta andando a prendere la Noguchi; il suo distacco al 40º km è ridotto a soli 12 secondi. Ma la giapponese tiene e conserva il suo margine fino alla fine. Negli ultimi chilometri rinviene Deena Kastor, che aveva corso di conserva. L'americana corre gli ultimi 5 km in un ottimo 16'20" e riesce a cogliere la medaglia di bronzo dietro la Ndereba.

Oltre a Paula Radcliffe, il caldo ha costretto al ritiro altre atlete favorite, quando mancavano pochi chilometri dal traguardo: Margaret Okayo, Workenesh Tola e Lidia Șimon.

Classifica[modifica | modifica sorgente]

Pos Paese Atleta Tempo
Gold medal.svg Giappone Giappone Mizuki Noguchi 2h26'20"
Silver medal.svg Kenya Kenya Catherine Ndereba 2h26'32"
Bronze medal.svg Stati Uniti Stati Uniti Deena Kastor 2h27'20"
4 Etiopia Etiopia Elfenesh Alemu 2h28'15"
5 Giappone Giappone Reiko Tosa 2h28'44"
6 Serbia Serbia Olivera Jevtić 2h31'15"
7 Giappone Giappone Naoko Sakamoto 2h31'43"
8 Russia Russia Ludmila Petrova 2h31'56"

Seguono dal nono posto[modifica | modifica sorgente]