Uncharted

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Uncharted (traducibile in italiano come Inesplorato) è una serie di videogiochi sviluppata da Naughty Dog e pubblicata da Sony Interactive Entertainment per PlayStation 3 e PlayStation 4.

La storia narra le avventure di Nathan Drake, un cacciatore di tesori statunitense.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Serie principale[modifica | modifica wikitesto]

Uncharted: Drake's Fortune (2007)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Uncharted: Drake's Fortune.

Uncharted: Drake's Fortune è il primo gioco della serie. Il gioco narra le vicende di Nathan Drake, presunto discendente dell'esploratore Sir Francis Drake, che cerca di trovare il tesoro perduto di El Dorado, con l'aiuto del suo amico Victor Sullivan e della giornalista Elena Fisher.[1]

Uncharted 2: Il covo dei ladri (2009)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Uncharted 2: Il covo dei ladri.

Uncharted 2: Il covo dei ladri è il secondo gioco della serie e racconta la ricerca da parte di Nathan Drake della mitica Shambhala.

Uncharted 3: L'inganno di Drake (2011)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Uncharted 3: L'inganno di Drake.

Uncharted 3: L'inganno di Drake è il terzo gioco della serie e racconta un'avventurosa missione tra le dune del Deserto Arabo.

Il 24 ottobre 2010, il sito Amazon France ha pubblicato un'inserzione per il terzo capitolo della serie Uncharted, accompagnandola da un sottotitolo: Uncharted 3: World of Deceit.[2] Il 25 ottobre 2010, Arne Meyer di Naughty Dog, ha dichiarato che le immagini comparse in rete e il sottotitolo del gioco sono totalmente falsi. Infatti, gli artwork del gioco sono stati creati dall'artista Albert NG, che ha confermato di non essere alcun modo collegato allo sviluppo del gioco.[3]

Uncharted 4: Fine di un ladro (2016)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Uncharted 4: Fine di un ladro.

Uncharted 4: Fine di un ladro è il quarto ed ultimo gioco della serie e vede Nathan e suo fratello Sam impegnati nella ricerca di una colonia pirata perduta e del tesoro del capitano Henry Avery qui nascosto.

Il 15 novembre 2013, viene annunciato all'evento Spike TV PS4 All Access un nuovo capitolo di Uncharted con un breve teaser trailer, in sviluppo per PlayStation 4, ma fino a quel punto senza data di uscita e titolo del gioco.[4] Il trailer mostra un'antica carta geografica che raffigura il continente africano, con una "X" puntata a Île Sainte-Marie, in Madagascar. In basso alla carta geografica vi è un teschio con una frase riportata in latino: Hodie mecum eris in paradiso ("Oggi tu sarai con me in paradiso", frase tratta dal Vangelo secondo Luca).[5]

Il 10 giugno 2014, durante l'Electronic Entertainment Expo, Sony chiude la sua conferenza stampa annunciando, con un video a presa diretta su PlayStation 4, Uncharted 4: Fine di un ladro, con una data di uscita fissata a dicembre 2015. Il trailer mostra un Nathan Drake più vecchio, che si sveglia sulla riva di un fiume e si addentra in una giungla. In sottofondo è possibile ascoltare un discorso tra Nathan e Sully: Nate chiede a Sully di accompagnarlo in una sua ultima avventura e Sully accetta, con la presenza anche del fratello di Nate e, alla fine, anche Elena Fisher.[6]

Il gioco è uscito il 10 maggio 2016,[7] dopo aver subito un ulteriore rinvio di 2 settimane (inizialmente la data di uscita era fissata al 27 aprile).

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Uncharted: L'abisso d'oro (2011)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Uncharted: L'abisso d'oro.

Durante la presentazione della PlayStation Vita, è stato annunciato un nuovo capitolo della serie Uncharted, stavolta sotto forma di prequel.

Uncharted: L'eredità perduta (2017)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Uncharted: L'eredità perduta.

Uncharted: L'eredità perduta, l'espansione stand-alone della serie, è stata annunciata durante l'evento PlayStation Experience nel dicembre del 2016. I giocatori si troveranno nei panni di Chloe Frazer, alla ricerca della "Zanna di Ganesha", insieme a Nadine Ross, un'antagonista di Uncharted 4: Fine di un ladro, fra le montagne dell'India durante una guerra civile.

Altro[modifica | modifica wikitesto]

Uncharted: Fight for Fortune (2012)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Uncharted: Fight for Fortune.

Sony ha annunciato lo sviluppo del gioco da parte di Sony Bend, si tratta di un gioco di carte a turni con la possibilità di sbloccare vari artefatti grazie alla connessione con Uncharted: L'abisso d'oro. Il gioco è uscito nel dicembre 2012 su PlayStation Store per PlayStation Vita.[8]

Uncharted: Fortune Hunter (2016)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Uncharted: Fortune Hunter.

Uncharted: Fortune Hunter è un videogioco rompicapo con oltre 200 puzzle da risolvere pubblicato il 5 maggio 2016 per Android e iOS.[9]

Ordine cronologico[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Nathan "Nate" Drake, interpretato da Nolan North e doppiato da Matteo Zanotti. Protagonista principale della serie, è sempre affiancato dalla suo mentore Victor Sullivan e dalla giornalista Elena Fisher. È un archeologo e cacciatore di tesori. Si tratta di un avventuriero particolare, che sembra essere più interessato al valore storico delle sue scoperte, piuttosto che a quello materiale. È molto abile nel combattimento corpo a corpo, nella scalata e negli scontri a fuoco. Ha una grande perspicacia nella risoluzione di enigmi e tiene un diario, nel quale appunta tutti i trascorsi delle sue avventure.
  • Victor "Sully" Sullivan, interpretato da Richard McGonagle e doppiato da Giovanni Battezzato, è un vecchio amico, nonché mentore e figura paterna di Nathan. È un cacciatore di tesori e grande oratore, così come abile nella lotta, nelle sparatorie e anche nelle scalate. A differenza di Nate, è più interessato al valore monetario dei tesori in cui si imbatte. Ha il vizio di sperperare i soldi e spesso si trova indebitato con le persone sbagliate. Nonostante ciò, è un uomo affabile e amichevole, disposto ad aiutare i suoi amici in ogni situazione
  • Elena Fisher, interpretata da Emily Rose e doppiata da Loretta Di Pisa, è una giornalista che segue Nathan nel corso delle sue avventure. Sempre pronta all'azione, non si tira mai indietro per aiutare chi ha bisogno. È un amante dell’avventura quasi quanto Nathan e Sully. Inizialmente spericolata e avventata, nel corso della serie diventerà più cauta e paziente.
  • Chloe Frazer, interpretata da Claudia Black e doppiata da Aglaia Zannetti, è una cacciatrice di tesori determinata ed esperta. Vecchia fiamma di Nathan, è sempre pronta a dare una mano quando bisogno.
  • Samuel "Sam" Drake, interpretato da Troy Baker e doppiato da Lorenzo Scattorin, è il fratello maggiore di Nathan Drake. Come il fratello, è anch'egli un abile cacciatore di tesori. Fa la sua prima apparizione in Uncharted 4: Fine di un ladro.
  • Nadine Ross, doppiata in italiano da Gea Riva. È una mercenaria a capo della Shoreline. In Uncharted: L'eredità perduta viene invece assoldata da Chloe per ritrovare la Zanna di Ganesha.
  • Marisa Chase, interpretata da Christine Lakin, è la coprotagonista di Uncharted: L'abisso d'oro.
  • Cassandra 'Cassie' Drake, interpretata da Kaitlyn Dever e doppiata da Deborah Morese, è la figlia di Nathan Drake e Elena Fisher.
  • Charlie Cutter, interpretato da Graham McTavish e doppiato da Claudio Moneta, è un cacciatore di tesori scagnozzo di Marlowe.

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Gabriel Roman, interpretato da Simon Templeman e doppiato da Alberto Olivero, è il principale antagonista di Uncharted: Drake's Fortune. Muore nel penultimo capitolo del gioco, ucciso dal suo braccio destro Atoq Navarro dopo essersi trasformato in un Discendente.
  • Atoq Navarro, interpretato da Robin Atkin Downes e doppiato da Ivo De Palma, è il braccio destro di Roman nonché capo dei mercenari. Ingannerà il suo capo per poter vendere le spore di El Dorado come arma chimica. Muore nell'ultimo capitolo del gioco, ucciso da Nate che getta in acqua il rottame dell'elicottero al quale era legata una gamba di Navarro, facendolo affogare.
  • Eddy Raja, interpretato da James Sie e doppiato da Daniele Demma, è il capo dei pirati indonesiani al servizio di Roman. Dopo essere stato scaricato dai soci, verrà attaccato dai Discendenti e, dopo essersi temporaneamente alleato con Drake, verrà trascinato da questi nelle viscere dell'isola, morendo.
  • Zoran Lazarević, interpretato da Graham McTavish e doppiato da Dario Oppido, è il principale antagonista di Uncharted 2: Il covo dei ladri interessato alla Pietra Cintamani dell'antica città di Shambhala. Riuscirà a bere il liquido dell'Albero Della Vita, divenendo quasi invincibile. Dopo essere stato sconfitto da Nate, verrà massacrato dai Guardiani di Shambala poiché era troppo debole per opporre resistenza.
  • Harry Flynn, interpretato da Steve Valentine e doppiato da Dario Maria Dossena, è un cacciatore di tesori assetato di denaro e vecchia conoscenza di Drake. Dopo aver tradito, si unirà a Lazarević, alla ricerca della pietra Cintamani. Ma dopo aver fallito, si suiciderà, lanciandosi ai piedi una granata.
  • Katherine Marlowe, doppiata da Adele Pellegatta, è la principale antagonista di Uncharted 3: L'inganno di Drake nonché vecchia conoscenza di Sully. Desidera impossessarsi in qualunque modo del vaso contenente le sostanze allucinogene per usarle a suo favore. Muore sprofondando nelle sabbie mobili quando Ubar sta iniziando a crollare, portando con sè l'anello di Francis Drake.
  • Talbot, interpretato da Robin Atkin Downes e doppiato da Federico Danti, è il braccio destro di Marlowe. Nonostante la sua esile corporatura, si dimostra molto agile, atletico e con una particolare abilità nel combattimento corpo a corpo. Muore ucciso da Nate che gli spara in testa mentre era in procinto di uccidere Sully, facendolo cadere nel vuoto.
  • Rameses, interpretato da Sayed Badreya e doppiato da Luca Sandri, è un moderno pirata al servizio di Marlowe e Talbot. Dopo essere stato ferito da Nate, si suiciderà cercando di ucciderlo inondando la nave.
  • Rafe Adler, interpretato da Warren Kole e doppiato da Francesco Mei, è il principale antagonista di Uncharted 4: Fine di un ladro vecchio aiutante di Nate e Sam. Vuole tenere il tesoro di Avery tutto per sè e si avvale della Shoreline di Nadine per la ricerca. Muore nell'ultimo capitolo del gioco, ucciso da Nate che gli fa crollare addosso una rete piena d'oro.

Altri personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Karl Schäfer, interpretato da René Auberjonois e doppiato da Riccardo Rovatti, è un anziano capo tedesco di un villaggio in Nepal deciso a proteggere a tutti i costi la città di Shambala. Si scoprirà in seguito essere un ex membro della SS.
  • Salim, interpretato da TJ Ramini e doppiato da Maurizio Merluzzo, è un nomade che aiuta Nate durante la storia di Uncharted 3 salvandolo nel deserto e nella città di Ubar.
  • Hector Alcazar, interpretato da Robin Atkin Downes e doppiato da Mario Zucca, aiuta Sam a fuggire di prigione.

Capitoli della serie[modifica | modifica wikitesto]

Uncharted: Drake's Fortune[modifica | modifica wikitesto]

  1. L'imboscata
  2. Alla ricerca di El Dorado
  3. Una scoperta inattesa
  4. Lo schianto
  5. La fortezza
  6. La rivelazione del passato
  7. Dalla padella...
  8. La città sommersa
  9. Alla torre
  10. La dogana
  11. In trappola
  12. Andando controcorrente
  13. Il santuario?
  14. Sottoterra
  15. A caccia del tesoro
  16. La cripta del tesoro
  17. Il centro della cripta
  18. Il bunker
  19. Ospiti sgraditi
  20. In soccorso
  21. Oro e ossa
  22. La resa dei conti

Uncharted 2: Il covo dei ladri[modifica | modifica wikitesto]

  1. Tra l'incudine e il martello
  2. Irruzione
  3. Borneo
  4. Lo scavo
  5. Guerriglia urbana
  6. Tempi bui
  7. Loro vengono con noi
  8. Il segreto della città
  9. Il sentiero della luce
  10. Una sola via d'uscita
  11. Muoversi
  12. Un treno da prendere
  13. Locomozione
  14. Visione a tunnel
  15. Disastro ferroviario
  16. Dove sono?
  17. Alpinismo
  18. Cuore di ghiaccio
  19. Sotto assedio
  20. Gatto e topo
  21. Carovana
  22. Il monastero
  23. Ricongiungimento
  24. La strada per Shambhala
  25. Paradiso infranto
  26. Albero della vita

Uncharted 3: L'inganno di Drake[modifica | modifica wikitesto]

  1. Un altro round
  2. Da umili origini verso grandi imprese
  3. Lavoro da topo d'appartamenti
  4. Inseguimento nel sottosuolo
  5. Londra sotterranea
  6. Lo chateau
  7. Segui la luce
  8. La cittadella
  9. La via di mezzo
  10. Motivi di studio
  11. Com'è in alto, così è in basso
  12. Rapito
  13. Acque agitate
  14. Crociera movimentata
  15. Nuota o affonda
  16. Non avrò altre possibilità
  17. Clandestino
  18. Il Rub' al Khali
  19. L'insediamento
  20. Carovana
  21. L'Altantide del deserto
  22. Sogni a occhi aperti

Uncharted 4: Fine di un ladro[modifica | modifica wikitesto]

  1. Prologo
  2. Il richiamo dell'avventura
  3. Un luogo infernale
  4. Il lavoro in Malesia
  5. Una vita normale
  6. Hector Alcazar
  7. Chi nasce ladro...
  8. Si spengono le luci
  9. La tomba di Henry Avery
  10. Gli uomini retti
  11. Le dodici torri
  12. Nascosto in bella vista
  13. In mare
  14. Naufragio
  15. Raggiungimi in paradiso
  16. I ladri di Libertalia
  17. I fratelli Drake
  18. Nella gioia e nel dolore
  19. New Devon
  20. L'abisso di Avery
  21. Senza via di fuga
  22. Amore fraterno
  23. Fine di un ladro
  24. Epilogo

Uncharted: L'eredità perduta[modifica | modifica wikitesto]

  1. Prologo
  2. Infiltrazione
  3. Ritorno a casa
  4. I Ghati Occidentali
  5. La grande battaglia
  6. Il custode
  7. L'eredità perduta
  8. Insieme
  9. Fine della corsa

Tesori[modifica | modifica wikitesto]

Ogni capitolo della saga è caratterizzato dalla ricerca di un determinato tesoro. I tesori possono essere statue o addirittura città.

  • El Dorado: è una gigantesca statua d'oro attorno alla quale ruotano tutti gli eventi del primo capitolo. Nel corso del gioco, Nate scopre che in realtà El Dorado è un sarcofago all'interno del quale giace un cadavere mummificato portatore di un misterioso virus che trasforma tutte le persone che ne vengono infettate in creature mutanti. I primi a scoprirlo furono gli spagnoli, che dopo aver rubato la statua, vennero tutti infettati dal virus. Secoli dopo, anche i nazisti trovarono El Dorado, venendo anche loro quasi tutti infettati. Navarro ha intenzione di vendere la statua per utilizzare il virus come arma biologica, ma viene fermato da Nate che getta in acqua l'elicottero alla quale era legata la corda avvolta intorno ad una gamba di Navarro. Mentre sprofonda, la corda si incastra nella rete che ricopre El Dorado, trascinando il diabolico tesoro sul fondo del mare, dove viene perso per sempre.
  • La Pietra Cintamani: è un enorme zaffiro grezzo posto al centro della città di Shambala. Intorno ad essa ruotano tutti gli eventi del secondo capitolo, in quanto il signore della guerra serbo Zoran Lazarević intende rubarla per venderla (apparentemente). In realtà, come Nate scoprirà nel corso della storia, la Pietra Cintamani non è uno zaffiro, bensì resina solidificata (ambra) proveniente dall'Irminsul (l'albero della vita) e a Lazarević non interessa. Il suo scopo è quello di bere la resina liquida per far diventare sé stesso e tutto il suo esercito invincibili. Il suo piano fallisce quando Nate lo sconfigge alle pendici dell'albero, distruggendo tutta la resina. La distruzione dell'Albero Della Vita scatena una reaziona a catena che fa esplodere tutta Shambala, distruggendo anche la Pietra Cintamani.
  • L'Atlantide del deserto, (conosciuta anche come "Iram dei pilastri", "Ubar" o "La città d'ottone"): è una città leggendaria collocata nel deserto del Rub'Al Khali costruita interamente in ottone, distrutta, secondo la leggenda, dall'ira di Dio, che voleva punire gli abitanti per la loro arroganza. La ricerca di questa città darà vita a tutti gli eventi del terzo capitolo. Alla fine dell'avventura, Nate scoprirà che la città non è stata distrutta dall'ira di Dio, ma è stata abbandonata dagli abitanti a causa di un potentissimo agente allucinogeno contenuto in un'urna situata al centro delle falde acquifere della città. Drake lo scoprirà a sue spese quando deciderà di bere un po' d'acqua, assistendo impotente alla morte di Sully per mano di Talbot (allucinazione). La città verrà distrutta involontariamente da Nate che, cercando di salvare Sully, farà esplodere il pilastro centrale della città, permettendo alla sabbia del deserto di penetrare e facendo sprofondare Ubar.
  • Il tesoro di Henry Avery: è, a tutti gli effetti, il più grande tesoro pirata di tutti i tempi e consiste in 400 milioni di dollari in oro e gioielli. La ricerca di questo tesoro sarà il punto centrale dell'avventura del quarto capitolo, in quanto sia Sam Drake (fratello di Nate) e sia Rafe Adler (antagonista principale) vorranno metterci sopra le mani. L'avidità di Rafe, tuttavia, causerà la perdita del tesoro: l'uomo infatti, obbliga i soldati della Shoreline (esercito di mercenari) ad entrare nel galeone di Avery, facendo scattare le bombe piazzate come trappola e facendo affondare la nave con il tesoro al suo interno.
  • La zanna di Ganesh: è un manufatto d'oro e gioielli intorno al quale ruoterà tutta l'avventura di Uncharted: L'eredità perduta. Infatti, Chloe Frazer e Nadine Ross hanno intenzione di rivenderlo per guadagno. Tuttavia, anche il guerrafondaio indiano Asav intende mettere le mani sul manufatto per poterlo scambiare con la Shoreline in cambio di una gigantesca bomba che ha intenzione di far esplodere in una città indiana. Dopo la morte di Asav e di Orca (capo della Shoreline), Chloe, Nadine e Sam Drake decidono di consegnare la Zanna Di Ganesh al Ministero Della Cultura, per farla esporre in un museo.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nella saga di Uncharted sono presenti molti riferimenti a personaggi storici, come ad esempio: Francis Drake, Marco Polo, Thomas Edward Lawrence, Henry Every, Marcos de Niza e Ganesha.

L'intera serie di videogiochi ha venduto 41,7 milioni di copie in tutto il mondo.[10]

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

La serie ha infranto diversi record di vendite.[11][12] Il primo riconoscimento è stato l'ottenimento dell'etichetta PlayStation Platinum, avendo venduto oltre 2,6 milioni di copie vednute in tutto il mondo.[13] Uncharted 2 è stato il gioco più venduto nel mese della sua uscita,[14] e i giochi combinati hanno venduto oltre 13 milioni di copie entro il 2011.[15] Le vendite di Uncharted 3 sono state oltre il doppio rispetto a quelle del suo predecessore secondo quanto affermato dal direttore del marketing di Naughty Dog, Asad Quizilbash, secondo cui hanno superato di molto le aspettative,[16] e alla fine il gioco ha contribuito a portare la serie Uncharted a oltre 17 milioni di copie vendute in tutto il mondo.[17] Prima del rilascio del quarto titolo principale, Sony ha rivelato che la serie Uncharted aveva venduto oltre 28 milioni di copie in tutto il mondo.[18][19]

Uncharted 4 è la versione più venduta della serie fino ad oggi, con oltre 8 milioni di copie vendute nel 2016,[20] e oltre 15 milioni di copie entro maggio 2019, rendendolo uno dei giochi PlayStation 4 più venduti di tutti i tempi.[21] Le vendite maturate, incluse nel pacchetto di espansione dE L'eredità perduta, in un panel di dicembre 2017 per celebrare il decimo anniversario della serie durante l'evento PlayStation Experience, hanno rivelato che la serie aveva venduto 41,7 milioni di unità a livello globale.[22][23]

Anno Gioco Vendite Etichetta
2007 Uncharted: Drake's Fortune 4 milioni+ PS3 Greatest Hits, Platinum
2009 Uncharted 2: Il covo dei ladri 7 milioni+ PS3 Greatest Hits, Platinum
2011 Uncharted 3: L'inganno di Drake 6 milioni+ PS3 Greatest Hits, Platinum
Uncharted: L'abisso d'oro 0,5 milioni+
2012 Uncharted: Fight for Fortune
2015 Uncharted: The Nathan Drake Collection 5 milioni+ PS4 Greatest Hits, Platinum
2016 Uncharted 4: Fine di un ladro 15 milioni+ PS4 Greatest Hits, Platinum
Uncharted: Fortune Hunter
2017 Uncharted: L'eredità perduta 1 milioni+
Vendite totali della serie: 41,7 milioni+[22][23]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Fumetto animato[modifica | modifica wikitesto]

Neil Druckmann, un membro della Naughty Dog, ha annunciato attraverso il PlayStation Blog lo sviluppo di Uncharted: Eye of Indra, un fumetto animato prequel di Uncharted: Drake's Fortune.[24][25] Il fumetto avrà una nuova protagonista femminile di nome Rika Raja, sorella di Eddy Raja.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Il produttore Avi Arad ha dichiarato che sta lavorando con Sony per sviluppare l'adattamento cinematografico di Uncharted.[26][27] In una risposta ad una domanda posta a Richard Lemarchand, capo designer di Naughty Dog, se gli sarebbe piaciuto vedere un adattamento cinematografico di Uncharted, ha risposto: «no comment».[28]

Da allora, la Columbia Pictures ha confermato che un film di Uncharted è in fase di sviluppo. Ed è scritto da Kyle Ward e prodotto da Avi Arad, Charles Roven, Ari Arad e Alex Gartner. Il 30 giugno 2009 è stato confermato che il film Uncharted è stato in produzione nell'ultimo anno e mezzo.[29] Il 26 luglio 2010, in rete circola un rumor che vuole l'attore Samuel Brodie prendere il ruolo di Nathan Drake.[30] Il 4 agosto 2010, è stato confermato che il registra David O. Russell ha lasciato l'incarico per un non meglio precisato mancato accordo con i produttori.[31] L'attore americano, Mark Wahlberg, ha confermato che sarà presente nel film Uncharted e ricoprirà il ruolo di Nathan Drake. Nel film saranno presenti anche Joe Pesci e Robert De Niro, che interpreterà Victor Sullivan.[32] Il 17 luglio 2011, è stato confermato che il film di Uncharted sarà diretto dal regista Neil Burger, già famoso per i suoi film come The Illusionist o Limitless; Neil, inoltre, in una breve intervista ha dichiarato che il film non sarà simile (come in precedenza ipotizzato) a Indiana Jones, bensì avrà atmosfere più simili a quelle di The Bourne Identity.

Il 9 gennaio 2017 è stata annunciata che la sceneggiatura del film è stata completata, ad opera di Joe Carnahan, mentre per le riprese si è detto che inizieranno nella primavera del 2017; il film sarà diretto da Shawn Levy (già regista di Una notte al museo e Real Steel), mentre Wahlberg non interpreterà il protagonista, cosa da lui stesso confermata durante il tour promozionale di Boston - Caccia all'uomo, venendo così sostituito da Tom Holland.

Nel giugno 2019 è stata annunciata la data di uscita del film che è prevista per il 18 dicembre 2020.

Libro[modifica | modifica wikitesto]

Uncharted: Il quarto labirinto (Uncharted: The Fourth Labyrinth), scritto da Christopher Golden, è il romanzo ufficiale del videogioco[27], che vede come protagonisti il cacciatore di tesori Nathan Drake e altri nuovi personaggi sulle tracce di un misterioso labirinto.[33][34]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Uncharted: Drake's Fortune Review, su gameinformer.com. URL consultato il 5 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2009).
  2. ^ Rumor: Amazon svela Uncharted 3, su spaziogames.it.
  3. ^ Uncharted 3 compare sulle pagine francesi di Amazon, ma per sbaglio, su gamesnation.it. URL consultato il 19 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale il 1º novembre 2010).
  4. ^ Uncharted 4 announced for PS4, first teaser trailer released, su vg247.com.
  5. ^ Uncharted 4: What We Know So Far, su thesixthaxis.com.
  6. ^ E3 2014: Uncharted 4 debutta con un trailer, su games.hdblog.it.
  7. ^ PlayStation Italia, Nuova data di lancio per Uncharted 4: Fine di un ladro, su PlayStation Blog, 2 marzo 2016.
  8. ^ Uncharted: Fight for Fortune in arrivo per PS Vita, su blog.it.playstation.com.
  9. ^ Uncharted: Fortune Hunter disponibile da ore su Android e iOS, su everyeye.it. URL consultato l'11 settembre 2018.
  10. ^ La serie di Uncharted ha venduto 41,7 milioni di copie, su multiplayer.it. URL consultato il 15 settembre 2018.
  11. ^ Dave Thier, All 5 'Uncharted' Games, Ranked From Worst To Best, su Forbes. URL consultato l'11 febbraio 2017.
  12. ^ Uncharted 3 L'inganno di Drake, in Play Generation (Edizioni Master), nº 72, novembre 2011, pp. 12-15, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  13. ^ Simon Carless, NPD: Uncharted 2 Heads October 2009 U.S. Game Sales, Gamasutra, 12 novembre 2009. URL consultato l'11 giugno 2016.
  14. ^ Uncharted 3, Sony, 4 ottobre 2011. URL consultato l'11 giugno 2016.
  15. ^ Fred Dutton, Uncharted series sells 13 million copies, su Eurogamer, 12 maggio 2011. URL consultato l'11 giugno 2016.
  16. ^ Uncharted Series Tops 13 Million Sold Worldwide, su thesilentchief.com. URL consultato il 7 gennaio 2015 (archiviato dall'url originale il 22 maggio 2012).
  17. ^ Johnny Cullen, Uncharted hits 17 million sales, UC3 GOTY inbound, su VG247, 24 aprile 2012. URL consultato l'11 giugno 2016.
  18. ^ Eddie Makuch, Uncharted Series Reaches 21 Million Units Sold, su GameSpot, 4 giugno 2015. URL consultato il 4 aprile 2016.
  19. ^ Damian Seeto, Uncharted Series Sales Are Over 28 Million Units Even Before Uncharted 4: A Thief's End Is Counted, su Attackofthefanboy, Modern Media. URL consultato il 15 maggio 2016.
  20. ^ Marty Sliva, CES 2017: Uncharted 4 Sold 8.7 Million Copies in 2016, in IGN, Ziff Davis, 4 gennaio 2017. URL consultato il 14 febbraio 2017 (archiviato il 5 gennaio 2017).
  21. ^ Daniel George, God of War surpasses 10 million sales on the PS4, Uncharted 4 tops 15M, FanSided, 21 maggio 2019. URL consultato il 2 giugno 2019.
  22. ^ a b Sammy Barker, PSX 2017: Uncharted Series Lifetime Sales Top 41.7 Million Units, su Push Square, 9 dicembre 2017. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  23. ^ a b Uncharted 10th Anniversary Cast Panel - PSX 2017, su YouTube.com, PlayStation, 10 dicembre 2017. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  24. ^ UNCHARTED: Eye of Indra – First Episode on PSN Today, su blog.us.playstation.com. URL consultato il 15 settembre 2018.
  25. ^ Uncharted, in Play Generation (Edizioni Master), nº 81, luglio 2012, p. 37, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  26. ^ The Man Behind Marvel Movie Magic Hopes To Do the Same For Gaming, su kotaku.com.
  27. ^ a b La Grande Avventura torna su PS3, in Play Generation (Edizioni Master), nº 62, gennaio 2011, pp. 4-5, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  28. ^ Naughty Dog, The Making of Uncharted: Drake's Fortune, su gnomonschool.com. URL consultato il 23 settembre 2009 (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2011).
  29. ^ Uncharted 2 Live Chat with Naughty Dog, su coveritlive.com.
  30. ^ Nathan Drake Casting Rumor!, su sodahead.com. URL consultato il 4 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 15 ottobre 2010).
  31. ^ Il film di Uncharted è rimandato, su spaziogames.it.
  32. ^ Film di Uncharted confermato, su spaziogames.it.
  33. ^ Original Uncharted novel in the works from Del Rey Books, su joystiq.com. URL consultato il 15 settembre 2018 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2011).
  34. ^ Uncharted: Il Quarto Labirinto, in Play Generation (Edizioni Master), nº 80, giugno 2012, p. 29, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

PlayStation Portale PlayStation: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di PlayStation