Uncharted

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo della serie Uncharted.

Uncharted (traducibile in italiano come Inesplorato) è una serie di videogiochi sviluppati da Naughty Dog e pubblicati da Sony Interactive Entertainment (nota come Sony Computer Entertainment fino al 2016) per PlayStation 3 e PlayStation 4.

La storia narra le avventure di Nathan Drake, un archeologo e cacciatore di tesori statunitense.

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Capitoli principali[modifica | modifica wikitesto]

Uncharted: La fortuna di Drake (2007)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Uncharted: Drake's Fortune.

Uncharted: Drake's Fortune è il primo gioco della serie, sviluppato da Naughty Dog e pubblicato da Sony Computer Entertainment per PlayStation 3 nel 2007. Il gioco narra le vicende di Nathan Drake, presunto discendente dell'esploratore Sir Francis Drake, che cerca di trovare il tesoro perduto di El Dorado, con l'aiuto del suo amico Victor "Sully" Sullivan e della giornalista Elena Fisher.[1]

Uncharted 2: Il covo dei ladri (2009)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Uncharted 2: Il covo dei ladri.

Uncharted 2: Il covo dei ladri è il secondo gioco della serie, sviluppato da Naughty Dog e pubblicato da Sony Computer Entertainment per PlayStation 3 nel 2009. Il gioco è il sequel di Uncharted: Drake's Fortune e racconta la ricerca da parte di Nathan della mitica Shambhala.

Uncharted 3: L'inganno di Drake (2011)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Uncharted 3: L'inganno di Drake.

La sviluppatrice della Naughty Dog, Amy Hennig, ha affermato che le avventure di Nathan Drake continueranno finché la gente lo vorrà.

Il 24 ottobre 2010, il sito Amazon France ha pubblicato un'inserzione per il terzo capitolo della serie Uncharted, accompagnandola da un sottotitolo: Uncharted 3: World of Deceit.[2] Il 25 ottobre 2010, Arne Meyer di Naughty Dog, ha dichiarato che le immagini comparse in rete e il sottotitolo del gioco sono totalmente falsi. Infatti, gli artwork del gioco sono stati creati dall'artista Albert NG, che ha confermato di non essere alcun modo collegato allo sviluppo del gioco.[3]

Uncharted 3: L'inganno di Drake è stato annunciato ufficialmente il 9 dicembre 2010 durante i VGA 2010 mostrando un teaser trailer. Questo capitolo si è concentrato sul rapporto d'amicizia tra Nathan e Sully, impegnati nella ricerca della città perduta di Ubar.

Uncharted 4: Fine di un ladro (2016)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Uncharted 4: Fine di un ladro.

Il 15 novembre 2013, viene annunciato all'evento Spike TV PS4 All Access un nuovo capitolo di Uncharted con un breve teaser trailer, in sviluppo per PlayStation 4, ma fino a quel punto senza data di uscita e titolo del gioco.[4] Il trailer mostra un'antica carta geografica che raffigura il continente africano, con una "X" puntata a Île Sainte-Marie, in Madagascar. In basso alla carta geografica vi è un teschio con una frase riportata in latino: Hodie mecum eris in paradiso ("Oggi tu sarai con me in paradiso", frase tratta dal Vangelo secondo Luca).[5]

Il 10 giugno 2014, durante l'Electronic Entertainment Expo, Sony chiude la sua conferenza stampa annunciando, con un video a presa diretta su PlayStation 4, Uncharted 4: Fine di un ladro, con una data di uscita fissata a dicembre 2015. Il trailer mostra un Nathan Drake più vecchio, che si sveglia sulla riva di un fiume e si addentra in una giungla. In sottofondo è possibile ascoltare un discorso tra Nathan e Sully: Nate chiede a Sully di accompagnarlo in una sua ultima avventura e Sully accetta, con la presenza anche del fratello di Nate e, alla fine, anche Elena Fisher[6].

Il capitolo vede Nathan e suo fratello Sam impegnati nella ricerca di una colonia pirata perduta e del tesoro del capitano Henry Every qui nascosto.

Il gioco è uscito il 10 maggio 2016[7], dopo aver subito un ulteriore rinvio di 2 settimane (inizialmente la data di uscita era fissata al 27 aprile).

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

Uncharted: L'abisso d'oro (2011)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Uncharted: L'abisso d'oro.

Durante la presentazione del successore della PSP, la PlayStation Vita, è stato annunciato un nuovo capitolo della serie Uncharted, stavolta sotto forma di spin-off non collegato alle vicende della trilogia iniziale. Il titolo è stato sviluppato da Sony Bend.

Uncharted: Fight for Fortune (2012)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Uncharted: Fight for Fortune.

Sony ha annunciato lo sviluppo del gioco da parte di Sony Bend, si tratta di un gioco di carte a turni con la possibilità di sbloccare vari artefatti grazie alla connessione con Uncharted: L'abisso d'oro. Il gioco è uscito nel dicembre 2012 su PlayStation Store per PlayStation Vita.[8]

Uncharted: L'eredità perduta (2017)[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Uncharted: L'eredità perduta.

Uncharted: L'eredità perduta, l'espansione stand-alone della serie, è stata annunciata durante l'evento PlayStation Experience nel dicembre del 2016. I giocatori si troveranno nei panni di Chloe Frazer, alla ricerca della "Zanna di Ganesha”, insieme a Nadine Ross, un'antagonista di Uncharted 4, fra le montagne dell'India durante una guerra civile.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Principali[modifica | modifica wikitesto]

Secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Tenzin
  • Karl Shafer
  • Salim
  • Vincent Perez
  • Meenu

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Gabriel Roman
  • Atoq Navarro
  • Eddy Raja
  • Harry Flynn
  • Zoran Lazarevich
  • Katherine Marlowe
  • Talbot
  • Ramses
  • Rafe Adler
  • Nadine Ross in Uncharted: La fine di un ladro
  • Orca
  • Roberto Guerro
  • Jason Dante
  • Asav

Storici[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggio[modifica | modifica wikitesto]

Neil Druckmann, un membro della Naughty Dog, ha annunciato attraverso il PlayStation Blog lo sviluppo di Uncharted: Eye of Indra. In realtà si trattava di un prequel a "fumetto" animato del primo capitolo e ha una nuova protagonista femminile di nome Rika Raja, sorella di Eddy Raja.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Il produttore Avi Arad ha dichiarato che sta lavorando con Sony per sviluppare l'adattamento cinematografico di Uncharted.[9] In una risposta ad una domanda posta a Richard Lemarchand, capo designer di Naughty Dog, se gli sarebbe piaciuto vedere un adattamento cinematografico di Uncharted, ha risposto: «no comment».[10]

Da allora, la Columbia Pictures ha confermato che un film di Uncharted è in fase di sviluppo. Ed è scritto da Kyle Ward e prodotto da Avi Arad, Charles Roven, Ari Arad e Alex Gartner. Il 30 giugno 2009 è stato confermato che il film Uncharted è stato in produzione nell'ultimo anno e mezzo.[11] Il 26 luglio 2010, in rete circola un rumor che vuole l'attore Samuel Brodie prendere il ruolo di Nathan Drake.[12] Il 4 agosto 2010, è stato confermato che il registra David. O. Russell ha lasciato l'incarico per un non meglio precisato mancato accordo con i produttori.[13] L'attore americano, Mark Wahlberg, ha confermato che sarà presente nel film Uncharted e ricoprirà il ruolo di Nathan Drake. Nel film saranno presenti anche Joe Pesci e Robert De Niro, che interpreterà Victor Sullivan.[14] Il 17 luglio 2011, è stato confermato che il film di Uncharted sarà diretto dal regista Neil Burger, già famoso per i suoi film come The Illusionist o Limitless; Neil, inoltre, in una breve intervista ha dichiarato che il film non sarà simile (come in precedenza ipotizzato) a Indiana Jones, bensì avrà atmosfere più simili a quelle di The Bourne Identity. Il 9 gennaio 2017 è stata annunciata che la sceneggiatura del film è stata completata, ad opera di Joe Carnahan, mentre per le riprese si è detto che inizieranno nella primavera del 2017, il film sarà diretto da Shawn Levy (già regista di Una notte al museo e Real Steel) e Mark Wahlberg non interpreterà il protagonista, cosa da lui stesso confermata durante il tour promozionale di Boston - Caccia all'uomo.

Libro[modifica | modifica wikitesto]

Uncharted: il quarto labirinto, scritto da Christopher Golden, è il romanzo ufficiale del videogioco, che vede come protagonisti il cacciatore di tesori Nathan Drake e altri nuovi personaggi sulle tracce di un misterioso labirinto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]