Tom Steels

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tom Steels
Tom Steels.jpg
Nazionalità Belgio Belgio
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Carriera
Squadre di club
1994-1995 Vlaanderen 2002
1996-2002 Mapei
2003-2004 Landbouwkrediet
2005-2007 Silence
2008 Landbouwkrediet
Carriera da allenatore
2011 Quick Step
2012-2014 Omega Pharma
2015- Etixx-Quick Step
 

Tom Steels (Sint-Gillis-Waas, 2 settembre 1971) è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada belga, professionista dal 1994 al 2008. Dal 2011 è direttore sportivo alla Quick Step.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Steels fu, sul finire degli anni novanta, uno fra i velocisti rivali di Mario Cipollini, Erik Zabel e Ján Svorada.

È stato per quattro volte Campione belga e si è aggiudicato per due volte la prestigiosa Gand-Wevelgem.

Può vantare anche nove successi di tappa al Tour de France e due alla Vuelta di Spagna.

Negli ultimi anni il corridore belga ha intrapreso una parabola discendente che lo porta a cogliere vittorie in corse di secondo piano, complice anche l'età piuttosto avanzata per un velocista, tanto da decidere di ritirarsi a metà stagione 2008.

In quindici stagioni da professionista ha vinto 76 corse su strada.

Dal 2011 ricopre l'incarico di direttore sportivo nella squadra professionistica belga Quick Step.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

tappa Tour de l'Avenir
Gran Premio Zele
Grote Prijs Hoboken
6ª tappa Classic Virginia (Kmart)
Memorial Rik Van Steenbergen
Gran Premio Pattonjeland
4ª tappa Giro dei Paesi Bassi (Venlo)
Nationale Sluitingsprijs
2ª tappa Giro del Mediterraneo Berre-les-Alpes
Omloop Het Volk
Gand-Wevelgem
5ª tappa Giro di Galizia (Cambre)
Knokke-Heist
4ª tappa Vuelta a España (Murcia)
22ª tappa Vuelta a España (Madrid)
Trofeo Calvia
2ª tappa Parigi-Nizza (Bourges)
3ª tappa Parigi-Nizza (Montluçon)
5ª tappa Parigi-Nizza (Vénissieux)
8ª tappa Parigi-Nizza (Nizza)
2ª tappa Giro del Lussemburgo (Bertrange)
7ª tappa Giro di Svizzera (Zugo)
3ª tappa Tour de Wallonie (Frameries)
4ª tappa Tour de Wallonie (Les Herlaimonts)
Schaal Sels (Merksem)
Campionati belgi, Prova in linea
Trofeo Calvia
Trofeo Inca
2ª tappa Ruta del Sol (Malaga)
5ª tappa Ruta del Sol (Granada)
3ª tappa Parigi-Nizza (Nevers)
4ª tappa Parigi-Nizza (Vichy)
Dwars door Vlaanderen
Campionati belgi, Prova in linea
1ª tappa Tour de France (Dublino)
12ª tappa Tour de France (Cap d'Agde)
18ª tappa Tour de France (Neuchâtel)
21ª tappa Tour de France (Parigi)
Grand Prix Merelbeke
1ª tappa Ruta del Sol (Almeria)
5ª tappa Ruta del Sol (Granada)
8ª tappa Parigi-Nizza (Nizza)
1ª tappa Tre Giorni di La Panne (Zottegem)
Gand-Wevelgem
2ª tappa Tour de France (Saint-Nazaire)
3ª tappa Tour de France (Laval)
17ª tappa Tour de France (Bourdeaux)
4ª tappa Giro del Mediterraneo (La Seyne-sur-Mer)
8ª tappa Parigi-Nizza (Nizza)
2ª tappa Tre Giorni di La Panne (Koksijde)
2ª tappa Tour de France (Loudun)
3ª tappa Tour de France (Nantes)
2ª tappa Tour de Wallonie (Amay)
6ª tappa Tour de Wallonie (Charleroi)
1ª tappa Giro di Germania (Hannover)
1ª tappa/B Giro di Svezia (Eskilstuna)
2ª tappa Giro di Svezia (Motala)
6ª tappa Quattro Giorni di Dunkerque (Dunkerque)
6ª tappa Giro di Catalogna (Montcada i Reixac)
Campionati belgi, Prova in linea
3ª tappa Etoile de Bessèges (Fumades)
1ª tappa Giro del Belgio (Ostenda)
7ª tappa Giro d'Austria (Vienna)
1ª tappa Etoile de Bessèges (Marsiglia)
2ª tappa Giro del Lussemburgo (Leudelange)
1ª tappa Giro d'Austria (Salisburgo)
3ª tappa Giro d'Austria (Bad Hofgastein) Giro d'Austria
Campionati belgi, Prova in linea
2ª tappa Étoile de Bessèges (Nîmes > Saint-Ambroix)
4ª tappa Étoile de Bessèges (Allègre-les-Fumades > Allègre-les-Fumades)
2ª tappa Volta ao Algarve (Vila Real de Santo António > Portimão)
3ª tappa Tre Giorni di La Panne (La Panne > La Panne)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2005: ritirato (18ª tappa)
1997: ritirato
1998: 85º
1999: 104°
2000: ritirato
2001: ritirato
2002: ritirato
1996: 86º
2005: ritirato

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1997: 66º
1998: 24º
1999: 3º
2000: 21º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Zolder 2002 - In linea Elite: 22º

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Sprint d'Or nel 1998
  • Kristallen Fiets del giornale Het Laatste Nieuws nel 1998

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Mannini (a cura di), Tom Steels, su Museodelciclismo.it.
  • Tom Steels, su Sitodelciclismo.net, de Wielersite.