The Eminem Show

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Eminem Show
Artista Eminem
Tipo album Studio
Pubblicazione 28 maggio 2002
Durata 77:19
Dischi 1
Tracce 20
Genere Midwest rap
Hardcore rap
Political rap
Comedy rap
Etichetta Aftermath, Interscope
Produttore Dr. Dre, Eminem
Formati CD, LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oro Brasile Brasile[1]
(vendite: 50 000+)
Hong Kong Hong Kong[2]
(vendite: 10 000+)
Messico Messico[3]
(vendite: 75 000+)
Polonia Polonia[4]
(vendite: 50 000+)
Dischi di platino Australia Australia (9)[5]
(vendite: 630 000+)
Austria Austria (2)[6]
(vendite: 40 000+)
Belgio Belgio[7]
(vendite: 50 000+)
Danimarca Danimarca (2)[8]
(vendite: 100 000+)
Finlandia Finlandia (2)[9]
(vendite: 62 212)
Francia Francia (2)[10]
(vendite: 600 000+)
Germania Germania (2)[11]
(vendite: 600 000+)
Grecia Grecia[12]
(vendite: 30 000+)
Norvegia Norvegia[13]
(vendite: 50 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda (9)[14]
(vendite: 135 000+)
Paesi Bassi Paesi Bassi (4)[15]
(vendite: 80 000+)
Portogallo Portogallo[16]
(vendite: 40 000+)
Regno Unito Regno Unito (5)[17]
(vendite: 1 500 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (10)[18]
(vendite: 10 000 000+)
Sudafrica Sudafrica (2)[19]
(vendite: 100 000+)
Svezia Svezia (2)[20]
(vendite: 80 000+)
Svizzera Svizzera (3)[21]
(vendite: 120 000+)
Ungheria Ungheria (2)[22]
(vendite: 40 000+)
Dischi di diamante Canada Canada[23]
(vendite: 1 000 000+)
Eminem - cronologia
Album precedente
(2000)
Album successivo
(2003)
Singoli
  1. Without Me
    Pubblicato: 14 maggio 2002
  2. Cleanin' Out My Closet
    Pubblicato: 17 settembre 2002
  3. Superman
    Pubblicato: 27 gennaio 2003
  4. Sing for the Moment
    Pubblicato: 25 febbraio 2003
  5. Business
    Pubblicato: 22 luglio 2003

The Eminem Show è il quarto album in studio del rapper statunitense Eminem, pubblicato nel 2002.

È stato l'album più venduto del 2002. Fu nominato come Album dell'anno ai Grammy Awards del 2003 e divenne il terzo LP di Eminem in quattro anni a vincere il premio per il Miglior album rap. È stato certificato otto volte disco di platino dalla RIAA e ha venduto più di 10 milioni di copie negli Stati Uniti, ricevendo il disco di diamante, e più di 20 milioni in tutto il mondo. Nel 2003 la rivista Rolling Stone lo ha piazzato alla posizione n° 317 nella sua lista dei 500 migliori album di tutti i tempi. La stessa rivista lo ha nominato 84° miglior album degli anni duemila. L'album ha ricevuto apprezzamento dalla critica ed è spesso considerato il migliore e più intimo lavoro discografico di Eminem, insieme a The Marshall Mathers LP.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicato il 28 maggio, in anticipo rispetto alla data prevista inizialmente per combattere la pirateria e il leak delle tracce, vendette 1.32 milioni di copie nella prima settimana di uscita ed ebbe successo commerciale in varie classifiche internazionali. Inoltre, si tratta dell'album di Eminem con il maggior successo per quanto riguarda le posizioni in classifica dei singoli (Without Me, Cleanin' Out My Closet, Sing For The Moment e Superman hanno raggiunto la top fifteen della classifica americana).

Contenuti[modifica | modifica wikitesto]

Per quanto riguarda i contenuti, The Eminem Show è un lavoro riflessivo e personale, con sfumature meno dark rispetto ai due album precedenti. Fra i temi trattati notiamo i problemi razziali nell'hip hop (White America), la sua infanzia (Cleanin' Out My Closet), il governo degli Stati Uniti e il fenomeno del Terrorismo (Square Dance), la sua aggressione ad un buttafuori in un nightclub nel 2000 (Soldier), i problemi della fama (Say Goodbye Hollywood), il voler sconfiggere i pregiudizi sul rap da parte di genitori male informati (Sing for the Moment), il suo rapporto con l'ex moglie Kim e l'amata figlia Hailie (Hailie's Song). La traccia Say What You Say insieme a Dr. Dre è un diss a Jermaine Dupri. The Eminem Show non contiene particolari contenuti riguardanti misoginia ed omofobia, anche se sono comunque presenti liriche estreme ed esplicite.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le tracce sono tutte prodotte da Eminem insieme al suo collaboratore Jeff Bass, ad eccezione di Business, Say What You Say e My Dad's Gone Crazy, prodotte da Dr. Dre, che è anche il produttore esecutivo del disco.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Curtains Up – 0:29
  2. White America – 5:24
  3. Business – 4:11
  4. Cleanin' Out My Closet – 4:57
  5. Square Dance – 5:23
  6. The Kiss – 1:15
  7. Soldier – 3:46
  8. Say Goodbye Hollywood – 4:32
  9. Drips (featuring Obie Trice) – 4:45
  10. Without Me – 4:50
  11. Paul Rosenberg – 0:22
  12. Sing for the Moment – 5:39
  13. Superman (featuring Dina Rae) – 5:50
  14. Hailie's Song – 5:20
  15. Steve Berman – 0:33
  16. When the Music Stops (featuring D-12) – 4:29
  17. Say What You Say (featuring Dr. Dre) – 5:09
  18. Till I Collapse (featuring Nate Dogg) – 4:57
  19. My Dad's Gone Crazy (featuring Hailie Jade) – 4:27
  20. Curtains Close – 1:01

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Certificados, Associação Brasileira dos Produtores de Discos. URL consultato l'8 agosto 2015.
  2. ^ (ZH) 香港唱片銷量大獎 2002, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato l'8 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).
  3. ^ (ES) Certificaciones, Asociación Mexicana de Productores de Fonogramas y Videogramas. URL consultato l'8 agosto 2015.
  4. ^ (PL) Listy bestsellerów, wyróżnienia, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato l'8 agosto 2015.
  5. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2014 Albums, Australian Recording Industry Association. URL consultato l'8 agosto 2015.
  6. ^ (DE) Gold/Platin, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato l'8 agosto 2015.
  7. ^ (NL) Goud en Platin, Ultratop. URL consultato l'8 agosto 2015.
  8. ^ (DA) Hitlisten, Hitlisterne. URL consultato l'8 agosto 2015.
  9. ^ (FI) Tilastot - Kulta- ja platinalevyt, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato l'8 agosto 2015.
  10. ^ (EN) Les Certifications - Eminem, InfoDisc. URL consultato l'8 agosto 2015.
  11. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato l'8 agosto 2015.
  12. ^ (EL) Ελληνικό Chart, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato l'8 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 6 agosto 2003).
  13. ^ (NO) IFPI Norsk platebransje, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato l'8 agosto 2015.
  14. ^ (EN) NZ Top 40 Albums Chart, NZ Top 40. URL consultato l'8 agosto 2015.
  15. ^ (NL) NVPI, Nederlandse Vereniging van Producenten en Importeurs van beeld- en geluidsdragers. URL consultato l'8 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2008).
  16. ^ (PT) Top Albums, Associação Fonográfica Portuguesa. URL consultato l'8 agosto 2015.
  17. ^ (EN) Certified Awards, British Phonographic Industry. URL consultato l'8 agosto 2015. Digitare "Eminem Show" in "Keywords", dunque premere "Search".
  18. ^ (EN) Gold & Platinum Searchable Database, RIAA. URL consultato l'8 agosto 2015.
  19. ^ (EN) Times Live, 18 novembre 2013, http://www.timeslive.co.za/entertainment/music/2013/11/18/eminem-heading-to-south-africa-for-two-shows. URL consultato l'8 agosto 2015.
  20. ^ (SV) IFPI Sweden, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato l'8 agosto 2015.
  21. ^ (EN) Awards, Schweizer Hitparade. URL consultato l'8 agosto 2015.
  22. ^ (HU) Adatbázis - Arany- és platinalemezek, Magyar Hanglemezkiadók Szövetsége. URL consultato l'8 agosto 2015.
  23. ^ (EN) Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato l'8 agosto 2015.
  24. ^ Cameo Obie Trice nel singolo Without Me.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]