My Name Is

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
My Name Is
Mynameis.png
Screenshot tratto dal video del brano
Artista Eminem
Tipo album Singolo
Pubblicazione 25 gennaio 1999
Dischi 1
Tracce 1
Genere Comedy rap
Hardcore rap
Horrorcore
Etichetta Aftermath Entertainment
Interscope Records
Produttore Dr. Dre
Registrazione 1998
Certificazioni
Dischi di platino Regno Unito Regno Unito
(vendite: 600 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (3)[1]
(vendite: 3 000 000+)
Eminem - cronologia
Singolo precedente
(1999)
Singolo successivo
(1999)

My Name Is è un brano musicale del rapper statunitense Eminem, il primo singolo estratto dal suo secondo album in studio, The Slim Shady LP, e pubblicato il 25 gennaio del 1999.

Fu proprio grazie a questo brano che Eminem riuscì ben presto a diventare una delle figure più influenti e importanti nell'ambito della cultura hip hop nei primi Anni Duemila, e la pubblicazione di My Name Is favorì il notevole successo riscosso da The Slim Shady LP, che arrivò a vendere oltre 18 milioni di copie in tutto il mondo. La canzone fruttò all'artista anche il suo primo Grammy Awards nel 2000, vincendo nella categoria di Best Rap Solo Performance.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata la prima a rendere Eminem e il suo album d'esordio tra i musicisti più quotati del mainstream, e ha reso di successo il suo stile di rapping. Simili consensi avrebbe riscosso con i singoli successivi. Dato il notevole successo, è stato il primo brano rap ad occupare posizioni di spicco nella Total Request Live di MTV, in cui è rimasto per 30 giorni al primo posto.

Il produttore Dr. Dre voleva usare un campionamento di I Got The di Labi Siffre, per il background della canzone; tuttavia, come si evince dalle note dal remaster dell'album Remember My Song, Siffre ha detto che "attaccare due dei soliti capri espiatori, donne e gay, dimostra solo la pigrizia di chi scrive canzoni. Se vuoi attaccare briga, pigliatela con i loro detrattori e non con le vittime". Così Eminem cambiò parte dei testi, e Siffre offrì il campionamento.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Nel brano, Eminem si presenta con la maschera del suo alter ego Slim Shady, sputando in rima un condensato di frasi scorrette e oscenità. Esistono varie versioni di questa traccia, più o meno edulcorate. Data l'oscenità dei testi originari, la versione ufficiale del brano ha subito forti rimaneggiamenti. Quando la canzone originale è stata pubblicata su Curtain Call: The Hits, la seconda strofa è stata rifatta come compromesso tra le due versioni, ma rimuovendo insulti di tipo omofobico, ed è stata censurata anche la parola "violence" (violenza) con il nome della band metal Primus.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il video della canzone inizia con un uomo e sua moglie dal mal aspetto che, mezzi ubriachi, si posizionano davanti alla televisione facendo zapping. Ad un certo punto, si trovano a seguire un programma interpretato da un certo "Marshall Mathers"; il clip prosegue con varie scene comiche, tra cui due che parodizzano la rockstar Marilyn Manson ed il 46º presidente statunitense Bill Clinton, che viene preso in giro a causa dello scandalo Lewinsky. Il video è simile a quello del brano Role Model, nel senso della scherzosità; l'unica differenza è che quest'ultimo è più oscuro.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Singolo[modifica | modifica wikitesto]

  1. "My Name Is" (Slim Shady Radio Edit)
  2. "My Name Is" (Explicit Version)
  3. "My Name Is" (Instrumental)

Versione promozionale[modifica | modifica wikitesto]

  1. "My Name Is" (Clean Version)
  2. "My Name Is" (Album Version)
  3. "My Name Is" (Instrumental)
  4. "My Name Is" (Acapella)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - October 26, 2015