Street Fighter V

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Street Fighter V
videogioco
Logo Street Fighter V.png
Titolo originaleストリートファイターV Sutorīto Faitā Faivu
PiattaformaPlayStation 4, Microsoft Windows
Data di pubblicazioneGiappone 18 febbraio 2016[2]
Flag of the United States.svg 16 febbraio 2016[3]
Zona PAL 16 febbraio 2016[3]
GenerePicchiaduro
SviluppoCapcom, Dimps[1]
PubblicazioneCapcom
IdeazioneTakayuki Nakayama, Yoshinori Ono
SerieStreet Fighter
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputGamepad
Motore graficoUnreal Engine 4
Requisiti di sistemaMinimi: Windows 7 64 bit, CPU Intel Core i3-4160 3,60GHz, RAM 6 GB, Scheda video NVIDIA® GeForce® GTX 480, GTX 570, GTX 670 o migliore, connessione Internet a banda larga[4]
Fascia di etàACB: M
CERO: B (12+)[2]
ESRB: T
PEGI: 12, violenza, linguaggio scurrile
USK: 12
Preceduto daStreet Fighter IV

Street Fighter V (ストリートファイターV Sutorīto Faitā Faivu) è un videogioco di genere picchiaduro sviluppato e pubblicato da Capcom in collaborazione con Dimps[1], nonché quinto episodio della serie di Street Fighter. Il gioco è stato pubblicato il 16 febbraio 2016 in tutto il mondo[3][5], ad esclusione del Giappone, dove è uscito il 18 febbraio.[2] Inizialmente pubblicato solo per PlayStation 4 e Microsoft Windows, sono state previste versioni anche per sistemi operativi Linux e SteamOS.[5]

Come i precedenti episodi della saga, Street Fighter V consiste in una serie di incontri di lotta secondo una meccanica di gioco a scorrimento laterale. Il giocatore può scegliere il proprio lottatore in un insieme di 16 personaggi, quattro dei quali sono volti nuovi nella serie.[6] Ulteriori combattenti e modalità di gioco verranno gradualmente resi disponibili attraverso aggiornamenti e contenuti scaricabili.[7][8][9]

Il gioco ha ricevuto valutazioni generalmente positive, con riferimento in particolare al comparto grafico e al gameplay, mentre alcune critiche sono state rivolte agli scarsi contenuti, al ridotto numero di personaggi giocabili e ai problemi tecnici che hanno interessato i server di gioco online nei giorni successivi al lancio. Al 31 marzo 2016 il gioco ha venduto 1,4 milioni di copie, numero al di sotto delle aspettative di Capcom, la quale aveva previsto un volume di vendita di 2 milioni di unità entro la fine dell'anno fiscale 2016.[10]

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Al debutto sul mercato nel febbraio 2016 Street Fighter V disponeva di un numero ridotto di modalità di gioco. Oltre ad apprendere le meccaniche di combattimento nella modalità Tutorial e allenarsi nella modalità Training, il giocatore può intraprendere la modalità Character Story, in cui ogni personaggio percorre un arco narrativo illustrato attraverso scene e incontri di lotta, e affrontare una sequenza di battaglie condizionate nella modalità Survival. È inoltre presente la possibilità di combattere online con altri giocatori in carne ed ossa.[11]
Il 28 marzo 2016 un aggiornamento del gioco ha introdotto la modalità Challenge, nella quale assistere a dimostrazioni di tecniche avanzate e mettersi alla prova nell'esecuzione di combinazioni di attacchi di difficoltà crescente.[12] Il 1º luglio 2016 è stata introdotta la modalità per giocatore singolo Cinematic Story, la quale presenta una storia di cinque capitoli che si colloca cronologicamente dopo gli eventi di Street Fighter IV e prima di Street Fighter III. La modalità, della durata annunciata di circa 3-4 ore, è stata messa a disposizione di tutti i giocatori come contenuto scaricabile gratuito.[13][14]

Modalità di combattimento[modifica | modifica wikitesto]

Uno screenshot del gioco: Guile combatte contro Nash.

Street Fighter V conserva il sistema di gioco dei suoi predecessori: due lottatori si sfidano nel tentativo di mandare al tappeto l'avversario attraverso l'uso di una varietà di colpi e attacchi speciali. In questo episodio viene reintrodotta la meccanica dell'EX Gauge presente in Street Fighter III: questa consiste in una barra che si riempie gradualmente man mano che gli attacchi vanno a segno e può essere spesa per potenziare gli attacchi speciali o per eseguire particolari combinazioni di attacchi chiamate Critical Arts.[15]

Tra le principali novità del gioco figura l'introduzione del V-Gauge, una barra suddivisa in un numero di segmenti variabile a seconda del personaggio, che si riempie ogni volta che si subisce danni o tramite l'utilizzo delle abilità V-Skill e garantisce l'accesso ad abilità speciali denominate V-Trigger e V-Reversal. Le abilità V-Trigger, le quali consumano l'intera barra V-Gauge, consistono in azioni particolarmente potenti e specifiche per ogni personaggio; le abilità V-Reversal consentono di contrattaccare mentre si è in posizione di parata e consumano un segmento della barra V-Gauge.[15][16]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Al momento del lancio il gioco presentava sedici personaggi selezionabili; quattro di questi (Laura, Rashid, F.A.N.G. e Necalli) sono al loro debutto nella serie. Nel tempo altri personaggi verranno sviluppati e aggiunti al gruppo attraverso aggiornamenti a cadenza regolare.

Sei personaggi aggiuntivi sono stati resi disponibili come contenuto scaricabile a intervalli variabili a partire dalla data di pubblicazione del gioco, portando così il gruppo dei combattenti giocabili a 22 entro la fine del 2016.[17] Nel 5 dicembre 2015 sono stati resi noti i nomi dei sei personaggi scaricabili post-lancio: Alex, Balrog, Guile, Ibuki, Juri e Urien.[18] Alex è stato annunciato come primo personaggio aggiuntivo il 10 marzo e pubblicato il 30 dello stesso mese; Guile, tra gli storici protagonisti della serie, è stato introdotto il 28 aprile.[12][19][20] I personaggi Ibuki e Balrog sono stati aggiunti alla rosa dei combattenti il 1º luglio 2016[14], mentre Juri è stata presentata al pubblico il 21 luglio e resa disponibile tra i personaggi selezionabili il 26 luglio.[21] Dopo circa due mesi è stato annunciato Urien il 7 settembre[22] e pubblicato il 22 settembre.[23]

Come parte di un secondo blocco di contenuti scaricabili annunciato da Capcom alla PlayStation Experience 2016, il 20 dicembre dello stesso anno è stato introdotto un nuovo personaggio giocabile, Akuma.[24][25] Kolin, una new entry per la serie, è stata annunciata il 9 febbraio 2017 e resa disponibile il 28 febbraio dello stesso anno[26], mentre Ed è stato aggiunto al novero dei personaggi selezionabili l'8 maggio.[27]

Contenuti aggiuntivi[modifica | modifica wikitesto]

I contenuti aggiuntivi a pagamento (personaggi, scenari e costumi extra) possono essere acquistati con microtransazioni in-game pagandoli con "Zenny", unità monetaria ottenibile in cambio di moneta reale, o in "Fight Money", valuta da guadagnare all'interno del gioco.[28] Il 9 giugno Capcom ha però annunciato di non aver più intenzione di introdurre gli Zenny e di volersi affidare agli store interni di PlayStation Network e Steam per gestire le transazioni in moneta reale.[29]
Peter Rosas, produttore di Capcom, ha comunque assicurato che Street Fighter V sarà il primo episodio della serie in cui sarà possibile acquisire gratuitamente tutti i contenuti aggiuntivi.[28]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Street Fighter V è stato ufficialmente annunciato il 6 dicembre 2014 nell'ambito dell'evento PlayStation Experience. Il produttore esecutivo di Capcom, Yoshinori Ono, ha affermato che il gioco sarebbe stato sviluppato in esclusiva per le piattaforme PlayStation 4 e Microsoft Windows[30][31] e avrebbe supportato il multigiocatore cross-platform.[32] L'annuncio ufficiale è stato preceduto da un video, pubblicato prematuramente su YouTube il giorno prima e successivamente oscurato.[31][33]

Il 23 luglio 2015 Capcom ha lanciato la prima versione beta del gioco[34], ma la fase di testing è stata interrotta tre giorni dopo e posticipata a data da destinarsi a causa di problemi significativi ai server di gioco online.[35]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Rivista Voto
Famitsu 35/40[36]
Game Informer 7,25/10[37]
GameSpot 7/10[38]
IGN Italia 8,5/10[39]
IGN US 8/10[40]
Polygon 6,5/10[41]
Aggregatori di recensioni Media
GameRankings PS4 - 77,40% (59 recensioni)[42]
PC - 76,13% (16 recensioni)[43]
Metacritic PS4 - 77% (80 recensioni)[44]
PC - 74% (33 recensioni)[45]

Mentre la critica specializzata ha espresso opinioni generalmente positive nei confronti del gioco, l'accoglienza dei giocatori è stata assai più tiepida. Secondo l'aggregatore di recensioni Metacritic la versione per PlayStation 4 ha una valutazione media del 77% basata su 80 recensioni, mentre la versione per Windows ha il 74% di apprezzamento con 33 recensioni; le valutazioni complessive degli utenti sono invece attestate a 3,3/10 e 2,7/10 per le versioni PlayStation 4 e Windows rispettivamente.[44][45] L'aggregatore GameRankings riporta una valutazione media di 77,40% su 59 recensioni per la versione PlayStation 4 e di 76,13% su 16 recensioni per la versione Windows.[42][43] Sulla piattaforma di distribuzione digitale Steam il gioco ha il 51% di recensioni positive da parte degli utenti.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Ian Walker, Capcom’s Yoshinori Ono Confirms Dimps Collaboration on Street Fighter V, Shoryuken, 21 gennaio 2015. URL consultato il 12 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2016).
  2. ^ a b c (JA) Street Fighter V, capcom.co.jp. URL consultato il 12 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2016).
  3. ^ a b c (EN) Street Fighter V, GameInformer. URL consultato il 12 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 25 aprile 2016).
  4. ^ a b (EN) Street Fighter V - Recensioni dei giocatori, Steam. URL consultato il 12 giugno 2016.
  5. ^ a b (EN) Allegra Frank, Street Fighter 5 receives SteamOS support this spring, Polygon, 15 febbraio 2016. URL consultato il 12 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 16 febbraio 2016).
  6. ^ Street Fighter V - Personaggi, Capcom. URL consultato il 12 giugno 2016.
  7. ^ Alessandro Baravalle, I lottatori aggiuntivi di Street Fighter V verranno pubblicati ogni due mesi?, Eurogamer, 29 dicembre 2015. URL consultato il 12 giugno 2016.
  8. ^ Alessandro Baravalle, Alex si unisce ufficialmente al roster di Street Fighter V, Eurogamer, 30 marzo 2016. URL consultato il 12 giugno 2016.
  9. ^ Marco Procida, Lo storico personaggio Guile ritorna in Street Fighter V questo mese, Eurogamer, 19 aprile 2016. URL consultato il 12 giugno 2016.
  10. ^ (EN) Matt Porter, Street Fighter V Misses Sales Target, IGN, 9 maggio 2016. URL consultato il 12 giugno 2016 (archiviato dall'url originale il 12 giugno 2016).
  11. ^ (EN) haunts, Street Fighter V Game Modes Trailer, Capcom Unity, 30 gennaio 2016. URL consultato il 18 giugno 2016.
  12. ^ a b (EN) haunts, SFV March Update - Release Date and New Details, Capcom Unity, 24 marzo 2016. URL consultato il 18 giugno 2016.
  13. ^ (EN) Harrison, SFV Cinematic Story and Additional June Updates, Capcom Unity, 9 giugno 2016. URL consultato il 18 giugno 2016.
  14. ^ a b (EN) Harrison, Street Fighter V “A Shadow Falls” and Two New Characters Release Tomorrow, Capcom Unity, 30 giugno 2016. URL consultato il 1º luglio 2016.
  15. ^ a b (EN) Street Fighter V - How to play, Capcom. URL consultato il 15 giugno 2016.
  16. ^ (EN) Bryan Dawson, How to Play Street Fighter 5: New Mechanics, Prima Games, 24 luglio 2015. URL consultato il 15 giugno 2016.
  17. ^ (EN) Matt Porter, Street Fighter V Release Date, Dhalsim and Post Launch Character Plans Revealed!, Capcom-unity, 27 ottobre 2015. URL consultato il 12 giugno 2016.
  18. ^ (EN) haunts, F.A.N.G Finally Emerges in SFV and PSX Announcements!, Capcom Unity, 5 dicembre 2015. URL consultato il 17 giugno 2016.
  19. ^ (EN) haunts, New Character Alex and SFV Update Details, Capcom Unity, 10 marzo 2016. URL consultato il 17 giugno 2016.
  20. ^ (EN) Harrison, SFV: Guile Release and April Update Details, Capcom Unity, 27 aprile 2016. URL consultato il 17 giugno 2016.
  21. ^ (EN) Juri Joins the Street Fighter V Roster, Capcom Unity, 21 luglio 2016. URL consultato il 9 agosto 2016.
  22. ^ (EN) Harrison, See What Urien Brings to the Table in the September Update!, Capcom Unity, 7 settembre 2016. URL consultato l'11 novembre 2016.
  23. ^ (EN) Harrison, Street Fighter V - September Update Out Now!, Capcom Unity, 22 settembre 2016. URL consultato l'11 novembre 2016.
  24. ^ (EN) Harrison, Akuma, the Master of the Fist, is coming to Street Fighter V!, Capcom Unity, 3 dicembre 2016. URL consultato il 22 gennaio 2017.
  25. ^ (EN) Harrison, Welcome to Season 2 of Street Fighter V!, Capcom Unity, 19 dicembre 2016. URL consultato il 22 gennaio 2017.
  26. ^ (EN) Harrison, The Phantasm of Snow and Ice, Kolin, Joins Street Fighter V!, Capcom Unity, 9 febbraio 2017. URL consultato il 24 febbraio 2017.
  27. ^ (EN) Harrison, The Young Commander, Ed, joins Street Fighter V!, Capcom Unity, 8 maggio 2017. URL consultato il 25 giugno 2017.
  28. ^ a b (EN) Peter Rosas, Street Fighter V: A New Way to Play, PlayStation Blog, 18 luglio 2015. URL consultato il 12 giugno 2016.
  29. ^ (EN) Harrison, SFV Cinematic Story and Additional June Updates, Capcom Unity, 9 giugno 2016. URL consultato il 17 giugno 2016.
  30. ^ (EN) Brian Albert, PSX 2014: Street Fighter V Confirmed for PS4 and PC, IGN, 6 dicembre 2014. URL consultato il 17 giugno 2016.
  31. ^ a b (EN) Luke Karmali, Street Fighter 5 exclusively on PS4 and PC, IGN, 5 dicembre 2014. URL consultato il 17 giugno 2016.
  32. ^ (EN) Michael McWhertor, Street Fighter 5 confirmed exclusive to PS4 and PC, features cross-platform play, Polygon, 6 dicembre 2014. URL consultato il 17 giugno 2016.
  33. ^ (EN) Jonathan Holmes, Street Fighter V teaser trailer leaked, planned to be a PS4/PC exclusive, Destructoid, 5 dicembre 2014. URL consultato il 17 giugno 2016.
  34. ^ (EN) ComboFiend, SFV BETA: What To Expect, Capcom Unity, 23 luglio 2015. URL consultato il 1º luglio 2016.
  35. ^ (EN) ComboFiend, Street Fighter V Beta Postponed Until a Later Date, Capcom Unity, 27 luglio 2015. URL consultato il 1º luglio 2016.
  36. ^ Simone Tagliaferri, I voti di Famitsu premiano Street Fighter V, Multiplayer.it. URL consultato il 15 giugno 2016.
  37. ^ (EN) Brian Shea, Street Fighter V review, GameInformer. URL consultato il 15 giugno 2016.
  38. ^ (EN) Peter Brown, Street Fighter V Review, GameSpot. URL consultato il 25 agosto 2016.
  39. ^ Mattia Ravanelli, Street Fighter 5, IGN Italia, 15 febbraio 2016. URL consultato il 15 giugno 2016.
  40. ^ (EN) Vince Ingenito, Street Fighter 5 Review, IGN, 15 febbraio 2016. URL consultato il 12 giugno 2016.
  41. ^ (EN) Arthur Gies e Jeff Ramos, Street Fighter 5 Review, Polygon, 23 febbraio 2016. URL consultato il 12 giugno 2016.
  42. ^ a b (EN) Street Fighter V for PlayStation 4, GameRankings. URL consultato il 12 giugno 2016.
  43. ^ a b (EN) Street Fighter V for PC, GameRankings. URL consultato il 12 giugno 2016.
  44. ^ a b (EN) Street Fighter V - PlayStation 4, Metacritic. URL consultato il 12 giugno 2016.
  45. ^ a b (EN) Street Fighter V - PC, Metacritic. URL consultato il 12 giugno 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]