Street Fighter IV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Street Fighter IV
videogioco
Streetfighter4.png
Il logo di Street Fighter IV
PiattaformaArcade, Xbox 360, PlayStation 3, Windows, Nintendo 3DS
Data di pubblicazioneArcade:
Giappone 18 luglio 2008

PlayStation 3 e Xbox 360:
Giappone 12 febbraio 2009
Flags of Canada and the United States.svg 17 febbraio 2009
Zona PAL 20 febbraio 2009
Microsoft Windows:
Giappone 2 luglio 2009
Flags of Canada and the United States.svg 7 luglio 2009
Zona PAL 3 luglio 2009

iOS:
Mondo/non specificato 10 marzo 2010
GenerePicchiaduro a incontri
OrigineGiappone
SviluppoCapcom
PubblicazioneCapcom
DirezioneTakashi Tsukamoto
ProduzioneYoshinori Ono
DesignHirotoshi Shiozaki
ProgrammazioneRyosuke Nakano
Direzione artisticaDaigo Ikeno (character designer)
MusicheHideyuki Fukasawa
SerieStreet Fighter
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore sia in locale che on-line
Periferiche di inputJoystick, joypad, tastiera
SupportoDVD-ROM, Blu-ray Disc
Requisiti di sistemaMinimi: Windows XP, CPU Intel Pentium4 2.0 GHz, RAM 1 GB, Scheda video compatibile DirectX 9.0c/Shader3.0, NVIDIA GeForce6600 o ATI Radeon (TM) X 1600 con 256 MB, Scheda audio compatibile DirectSound DirectX 9.0c, HD 10 GB, connessione Internet sì, per gioco online
Consigliati: Windows Vista, CPU Intel Core 2 Duo E6400, Pentium 4 651 o Celeron D 352, RAM 2 GB, Scheda video compatibile DirectX 9.0c/Shader3.0 o superiore, NVIDIA GeForce8600 o ATI Radeon (TM) X 1900 con 512 MB, Scheda audio compatibile DirectSound DirectX 9.0c, HD 10 GB, connessione Internet sì, per gioco online
Preceduto daStreet Fighter III
Seguito daStreet Fighter V

Street Fighter IV (ストリートファイターⅣ Sutorīto Faitā Fō?) è un videogioco picchiaduro del 2008, sviluppato e pubblicato da Capcom per PlayStation 3, Xbox 360, Nintendo 3DS e Microsoft Windows. Si tratta del quarto capitolo della famosa saga di videogiochi Street Fighter, il primo a essere sviluppato per le console di settima generazione.

In Europa il gioco è stato ripubblicato nel 2010 sotto il nome di Super Street Fighter IV.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La trama si colloca tra Street fighter ll e Street fighter V. Con la presunta "dipartita" di M. Bison (ucciso da Akuma in SFII) il malvagio Seth, capo dell'organizzazione S.I.N., organizza un nuovo torneo mondiale con lo scopo di trovare Ryu per assorbire il suo potere nascosto (Satsoui no Hadou) e alimentare una nuova arma biologica denominata "progetto B.L.E.E.C.E." ed eliminare qualsiasi altro ostacolo intralci i suoi piani di conquista. Vecchi e nuovi lottatori parteciperanno dunque alla competizione, ognuno con le proprie motivazioni e obbiettivi.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Street Fighter IV[modifica | modifica wikitesto]

Versione arcade[modifica | modifica wikitesto]

La Capcom ha realizzato due tipi di cabinati: la prima tipologia di cabinati è pensata per giocare in LAN mentre la seconda si chiama "mode-select" ed è pensata per il single player in quanto permetterà di selezionare tra quattro modalità di gioco; naturalmente è sempre possibile giocare con altri giocatori in quanto anche questo è collegabile via LAN.

Come per tutti i cabinati giapponesi più recenti, anche quello di Street Fighter IV supporterà l'uso di IC Card su cui salvare il proprio profilo con i propri dati e gli extra sbloccati.

Versione per console[modifica | modifica wikitesto]

Street Fighter IV è giunto su Xbox 360 e PlayStation 3 dopo l'uscita della versione arcade. Le versioni per console casalinghe hanno a disposizione dei personaggi esclusivi e la possibilità di scaricare costumi aggiuntivi per i personaggi, oltre ad avere molte più modalità di gioco[1].

Versione PC[modifica | modifica wikitesto]

La versione per PC è identica a quelle per console ed è stata distribuita a partire dal 3 luglio 2009.

Super Street Fighter IV[modifica | modifica wikitesto]

La versione riveduta e corretta del gioco è stata pubblicata il 27 aprile 2010 in Europa per Xbox 360 e PlayStation 3 con il nome Super Street Fighter IV[2]. Il gioco presenta alcune modifiche a livello di gameplay, come la ricalibrazione dei personaggi, la disponibilità per ogni personaggio di due Ultra al posto dell'unica presente in Street Fighter IV, la riproposizione degli storici bonus stage di Street Fighter II (quelli in cui bisognava distruggere una macchina o dei barili) e diversi nuovi personaggi (vedi tabella di riferimento).

Tra le novità previste ci sono anche due nuove modalità di gioco online: la prima si chiama "Team Battle" e consente a più giocatori di scontrarsi in match 2 contro 2 o 4 contro 4, mentre la seconda si chiama "Endless Battle" e consiste in una serie infinita di scontri in cui chi vince continua e chi perde torna in fondo alla lista d'attesa[3]; il titolo renderà inoltre disponibili subito tutti i personaggi che in Street Fighter IV andavano sbloccati[4].

La nuova iterazione del capitolo è stata distribuita sul mercato il 27 aprile 2010 negli Stati Uniti e il 30 aprile dello stesso anno in Europa[5] e i suoi aggiornamenti non saranno disponibili come contenuti aggiuntivi scaricabili ma unicamente residenti su supporto fisico; per venire incontro a chi ha già comprato il gioco "base", questa nuova iterazione uscirà a prezzo ribassato.

Successivamente la versione è stata sviluppata anche per la console Nintendo 3DS, sotto il nome di Super Street Fighter 4 3D Edition, ed è stata distribuita sul mercato nel marzo del 2011 [6].

La rivista Play Generation lo classificò come il sesto migliore titolo picchiaduro del 2010[7].

Super Street Fighter IV: Arcade Edition[modifica | modifica wikitesto]

Una versione arcade di Super Street Fighter IV fu pubblicata da Capcom nel dicembre 2010 con il titolo Super Street Fighter IV: Arcade Edition, la quale aggiunge Yun, Yang, Evil Ryu e Oni tra i personaggi giocabili[8]. Nel corso del 2011 fu pubblicato sia come gioco stand-alone sia come aggiornamento scaricabile sempre per PlayStation 3 e Xbox 360[8]. Verso la fine dello stesso anno fu resa disponibile una patch di bilanciamento chiamata Version 2012.

La rivista Play Generation diede alla versione per PlayStation 3 un punteggio di 96/100, apprezzando l'edizione più completa del miglior picchiaduro in circolazione e come contro che salvo i quattro nuovi personaggi, non offriva novità di rilievo, soprattutto per gli utenti che possedevano già SSF IV, finendo per trovarla la migliore edizione del picchiaduro che aveva riacceso la passione per le sberle digitali, che però nel caso si possedeva già SSF IV era un acquisto trascurabile[8].

Le Collector's Edition[modifica | modifica wikitesto]

Di entrambe le versioni dei giochi sono state realizzate delle edizioni speciali con contenuti aggiuntivi qua di seguito sono illustrate nel dettaglio.

Street Fighter IV: Collector's Edition[modifica | modifica wikitesto]

Di Street Fighter IV è stata pubblicata un'edizione speciale per Xbox 360 e PlayStation 3, contenente:[9][10]

  • una copia del gioco;
  • un DVD per la versione Xbox 360 e un Blu-ray per la versione PlayStation 3 contenente l'anime Street Fighter IV - Legami che incatenano (durata 65 minuti). Da segnalare in qualità di materiale extra una serie di trailer;
  • una guida alle bio e alle mosse dei personaggi edita da Udon;
  • i codici per alcuni contenuti extra scaricabili online da Marketplace e PS Store (5 costumi inediti per altrettanti personaggi del gioco);
  • le action figure di Ryu e C. Viper.

Super Street Fighter IV Collector's Edition[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione speciale di Super Street Fighter IV comprenderà:

  • la colonna sonora del gioco;
  • una raccolta di video, trailer e artwork;
  • un nuovo cartone animato dedicato al personaggio di Juri disponibile in esclusiva nella versione per Xbox 360;
  • il download gratuito del pacchetto dei costumi alternativi dei seguenti personaggi: Guile, Blanka, Dhalsim, Gen e Fei Long.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco ha la grafica in 3D ma il gameplay è rimasto in 2D; questo si appoggia all'utilizzo di sei tasti come da tradizione della serie: tre per i pugni e tre per i calci (debole, medio e forte)[11]. Sono state aggiunte nuove mosse, nuove ambientazioni, combo e mosse speciali.

Ecco alcune delle novità di questo capitolo:

Mosse speciali Ex[modifica | modifica wikitesto]

Già presenti in Street Fighter III, si tratta dei colpi speciali classici (tipo l'Hadoken), però potenziati; il rovescio della medaglia è che rispetto alle mosse speciali classiche, consumano una parte della barra delle mosse speciali, quella che una volta caricata, permette di eseguire una Super combo (vedi paragrafi a seguire).

Focus Attack[modifica | modifica wikitesto]

Il Focus Attack (Saving System nell'edizione giapponese) consiste in un colpo speciale ottenibile premendo i due colpi medi (calcio e pugno) o un tasto dedicato assegnato al controller che può essere caricato fino a tre livelli: è una sorta di evoluzione del sistema di parry presente nel terzo capitolo; eseguendo il colpo infatti, il nostro guerriero assorbirà l'attacco nemico e sferrerà un contrattacco che, a seconda del livello di carica, potrà anche stordire l'avversario rendendolo vulnerabile a un successivo assalto. I più esperti poi, potranno cancellare il Focus Attack e proseguire nella combo, cosa che apre diversi scenari e alternative per i livelli più alti di gioco.

Super e Ultra combo[modifica | modifica wikitesto]

Mentre le Super combo sono quelle già viste nei precedenti Street Fighter ottenibili caricando un'apposita barra, le ultra rappresentano una novità: funzionano in maniera simile alle Super Combo ma godono di una barra apposita che si carica venendo attaccati (mentre quella delle Super si carica attaccando) e, ovviamente, tanto più piena sarà la barra, tanto più male farà il colpo quando (se) andrà a segno. Le Ultra fanno molti più danni rispetto alle Super e sono state pensate per cercare di permettere al giocatore che accumula subito un marcato svantaggio di poter "rientrare in partita".

Quick stand[modifica | modifica wikitesto]

Nel momento in cui si viene atterrati dall'avversario, premendo il direzionale basso o i colpi deboli (pugno e calcio) contemporaneamente si può eseguire un recupero veloce, utile per evitare di finire preda di un eventuale attacco da parte dell'avversario durante il rialzamento da terra. Questa funzione serve a compensare almeno in parte il fatto che rispetto ai precedenti titoli non vi è forma di effettuare recuperi in caduta quando si viene lanciati o colpiti in salto.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Qua di seguito si può vedere il cast completo del gioco. La versione arcade comprende i personaggi ripescati e quelli nuovi, mentre le versioni PC e console hanno in più 6 personaggi aggiuntivi.

Personaggi
Ripescati Nuovi Solo su PC e console

Seth rappresenta il boss finale del gioco.

1 - personaggi presenti solo in Super Street Fighter IV
2 - personaggi presenti solo nella versione arcade di Super Street Fighter IV
3 - personaggi presenti solo nella versione Ultra di Super Street Fighter IV

Stage[modifica | modifica wikitesto]

Sono presenti più di venti stage in cui combattere (il numero varia a seconda delle versioni) spesso con oggetti interattivi come tradizione della serie.

  • Small Airfield (Africa): qui è possibile notare un aereo che decolla cui si può anche rompere un'ala con una super eseguita nelle vicinanze. Dall'aereo è possibile notare l'uscita di Balrog, di Vega se quest'ultimo è impegnato nella lotta o di Bison se entrambi si stanno affrontando.
  • Beautiful Bay (Sud-est asiatico): tipico scenario vietnamita-birmano, è ambientato su una imbarcazione locale situata su una baia al tramonto. Caratteristica dello stage è uno strano umanoide in lontananza a forma di scimmia. Morning Mist Bay è la versione mattutina nella nebbia.
  • Crowded Downtown (Cina): originario remake dello storico stage di Chun-Li, si tratta della solita strada affollata di un villaggio cinese. Come da tradizione, è molto animato e pieno di personaggi secondari indaffarati (un cameraman, un negoziante, ecc.). Run-Down Back Alley è la versione notturna.
  • Cruise Ship Stern (Europa): interno di una nave da crociera con platea.
  • Drive-In at Night (Stati Uniti): stage di strada ambientato in un drive-in americano con automobili hotrod che saltano e spettatori che interagiscono con cadute sui cofani a seconda delle mosse.
  • Historic Distillery (Europa): raffigura una distilleria di whisky. Eseguendo una super è possibile far rotolare via le botti. Si vede l'esterno della distilleria con un pastore e delle pecore al pascolo.
  • Inland Jungle (America Meridionale): stage ricco di animali che compiono svariati movimenti. Pitch-Black Jungle è la versione notturna.
  • Old Temple (Estremo Oriente): tempio dichiaratamente giapponese, vi si scontrano i boss segreti nella versione arcade. Deserted Temple è la versione più decadente e polverosa.
  • Overpass (Estremo Oriente): un'area di periferia sotto un cavalcavia giapponese.
  • Snowy Rail Yard (Europa): mostra un binario con locomotiva innevato all'alba. Gli spettatori possono essere buttati a terra con un colpo potente.
  • Volcanic Rim (Oceania): un'isola sperduta con un vulcano in eruzione e un imponente fiume di lava.
  • Secret Laboratory: stage del boss finale Seth, è un laboratorio supertecnologico con addetti al lavoro.
  • Training Stage: uno stage praticamente vuoto per gli allenamenti e le sfide. Si tratta di una stanza rettangolare con pavimento e pareti coperte da mattonelle bianche (rettangolari anch'esse), dall'atmosfera asettica e neutra.

In Super Street Fighter IV sono presenti altri stage aggiuntivi: Skyscraper Under Construction (USA), Solar Eclipse (Africa), Festival at the Old Temple (Corea), Exciting Street Scene (India). In Ultra Street Fighter 4 sono stati aggiunti altri 6 nuovi stage: Mad Gear Hideout (USA), Blast Furnace (Europa), Pitstop 109 (Sud-est asiatico), Half Pipe (USA), Cosmic Elevator (America Meridionale), Jurassic Era Research Facility (Posto sconosciuto). Lo stage Crumbling Laboratory sostituisce Secret Laboratory in tutte e due le versioni: è lo stesso laboratorio ma stavolta in scioglimento.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazione Punteggio
9.5/10
9/10
8.3/10

Poco tempo dopo la sua pubblicazione, il gioco è arrivato in cima alle classifiche di vendita[12].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pack di costumi speciali per Street Fighter IV, in Play Generation (Edizioni Master), nº 39, aprile 2009, p. 81, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  2. ^ Super Street Fighter IV, in Play Generation (Edizioni Master), nº 62, gennaio 2011, p. 76, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  3. ^ Super Street Fighter IV, in Play Generation (Edizioni Master), nº 68, luglio 2011, p. 76, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  4. ^ modalità online aggiuntive e personaggi nuovi in Super Street Fighter IV
  5. ^ (EN) Dan Webb, Capcom Dates Lost Planet 2 & Super Street Fighter IV, xbox360achievements.org, 26 gennaio 2010. URL consultato il 26 gennaio 2010.
  6. ^ https://metro.co.uk/2011/03/21/super-street-fighter-iv-3d-edition-game-review-645724/
  7. ^ Vota i migliori del 2010!, in Play Generation (Edizioni Master), nº 64, marzo 2011, p. 22, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  8. ^ a b c Super Street Fighter IV Arcade Edition, in Play Generation (Edizioni Master), nº 69, agosto 2011, p. 60, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  9. ^ Capcom presenta l'edizione limitata per PS3 e Xbox 360, gamesradar.futuregamer.it, 5 dicembre 2008. (archiviato dall'url originale il 9 dicembre 2008).
  10. ^ Street Fighter IV: Collector's Edition fotografata da Gamesblog, gamesblog.it, 20 febbraio 2009..
  11. ^ 3 ragioni per giocare a... Street Fighter IV, in Play Generation (Edizioni Master), nº 39, aprile 2009, p. 93, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  12. ^ Le vendite di Killzone 2 e SF IV, in Play Generation (Edizioni Master), nº 39, aprile 2009, p. 5, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb16948037n (data)
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi