Street Fighter II: The Animated Movie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Street Fighter II: The Animated Movie
Titolo originale ストリートファイター II MOVIE
Lingua originale Giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1994
Durata 98 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere azione, animazione
Regia Gisaburo Sugii
Soggetto Kenichi Imai, Gisaburo Sugii
Sceneggiatura Kenichi Imai, Gisaburo Sugii
Produttore Kenzo Tsujimoto
Produttore esecutivo Akio Sakai
Casa di produzione Capcom Entertainment, Sony Music Entertainment
Storyboard Yutaka Kagawa, Osamu Kobayashi, Shin'ichi Tsuji
Musiche Tetsuya Komuro, Yuji Toriyama, Matthias Weber
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Street Fighter II: The Animated Movie ストリートファイター II MOVIE (Sutorīto Faitā Tsū Mūbī?) è un adattamento cinematografico anime della serie di videogiochi Street Fighter II, rilasciato nel 1994, diretto da Gisaburō Sugii e disegnato dal Group TAC.

In Giappone e Australia il film è uscito sotto il titolo di Street Fighter II Movie per non essere confuso con la versione live-action.

Rilasciato in Giappone l'8 agosto 1994, è stato doppiato in inglese e sottotitolato dalla Manga Entertainment. Il Group TAC, successivamente, produsse la serie animata Street Fighter II V.

Le sequenze dei combattimenti furono coreografate dal fondatore del K-1 Kazuyoshi Ishii e dal lottatore professionista Andy Hug.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La pellicola inizia con una battaglia corpo a corpo tra Ryu, artista marziale giapponese, e Sagat, il campione di Muay Thai. Mentre i due combattono, Ryu riesce a lesionare il petto di Sagat con lo Shoryuken, una sua mossa tipica. Infuriato, Sagat carica Ryu, perdendo, perché Ryu lo colpisce con la sua tecnica migliore, l' Hadouken. Ignaro a Ryu, un Cyborg sta monitorando la battaglia. Anni dopo, seguendo l'omicidio di Albert Sellers, il Ministro di Giustizia di Londra, commesso da Cammy White, assassina della Shadowlaw, l'Interpool invia l'agente Chun-Li tra le forze americane per assistere il Tenente Guile nelle investigazioni sulla Shadowlaw. Guile preferisce cercare Bison da solo, per voler vendicare il suo amico Charlie Nash. Frattanto, nella sua base in Thailandia, Bison ordina una ricerca su scala globale di Ryu, avendo testimoniato la potenza del guerriero, ostentata alcuni anni prima. La dote di cessazione dell'Hado di Ryu gli permette di sviare le ricerche dei cyborg, anche durante la lotta contro Fei-Long a So-shu in Cina e alcuni scagnozzi della Shadowlaw in India dove fa la conoscenza di Edmond Honda. Nel frattempo Guile viene convinto da Chun-Li a farsi aiutare nelle investigazioni dopo che questa rivela la morte del padre avvenuta per mano di Bison. Raggiunta una discoteca incontrano DeeJay per informarlo della Shadowlaw, ignari che un cyborg gli sta filmando. Nella lussuosa Las Vegas dove Balrog lavora si tiene un incontro nell'arena dove Zangief e Blanka si sfidano, e quest'ultimo vince in pochi minuti grazie alle sue scosse elettriche. a New York nel suo appartamento Chun-Li è intenta a farsi una doccia e rilassarsi ascoltando musica, vedendo però muoversi la lampada alza lo sguardo al soffitto e vede Vega, recatosi da lei su ordine di Bison. I due iniziano un lungo e spettacolare combattimento dove la ragazza ne esce vincitrice ma con numerose ferite al corpo, raggiunta poco dopo da Guile che la porta in ospedale. Intanto Ken, il migliore amico di Ryu dopo aver accompagnato a casa la sua fidanzata Eliza dopo la proposta di matrimonio viene trovato da Bison il quale intende trasformarlo in un terrorista facendoli il lavaggio del cervello. Nel frattempo sulle montagne Ryu è intento ad allenarsi in compagnia di Honda, vengono raggiunti prima da Guile e subito dopo da Bison con Ken ormai sotto il suo controllo mentale. In pochi istanti iniziano a combattere, Honda finisce per battersi con Balrog ma entrambi rotolando cadono in un dirupo morendo apparentemente. Guile deciso a vendicare il suo amico Charlie a farla pagare a Bison viene sconfitto da quest'ultimo e lasciato svenuto a una roccia. Intanto Ryu cerca di far tornare in se Ken, solo dopo che quest'ultimo vedendo la fascia rossa alla fronte dell'amico e ricordando quando si allenavano insieme gli torna la memoria, ma subito dopo Bison con i suoi poteri lo tramortisce e lo scaglia lontano ritenendolo inutile, per poi battersi finalmente con Ryu per vedere di cosa è capace. Nel frattempo Ken ancora svenuto ricorda la promessa che lui e Ryu si fecero prima di dividersi per poi rincontrarsi un giorno, poi si vede di fronte al tempio del suo maestro prima di lasciare il luogo, questi gli dice di andare oltre la vittoria per battere un avversario. Non capendo cosa intenda dire gli chiede di spiegarli il perché, le porte del tempio si aprono e da esse viene fuori Bison, a quel punto Ken si sveglia spaventato facendo capire che era un sogno. Vedendo l'aereo della Shadowlaw gli ritorna in mente quello che è capitato, giurando vendetta a Bison che sta mettendo in difficoltà Ryu. Attraverso gli insegnamenti del suo maestro Ken riesce a riottenere l'equilibrio del proprio corpo. Ryu sembra aver perso la partita, ma in suo aiuto arriva finalmente Ken, e i due amici affrontano Bison insieme, il quale nonostante si batta al loro livello sembra superiore. Ma con decisione Ryu gli sferra una serie di colpi per poi passare la mano a Ken. Dopo averlo colpito con lo Shoryuken i due guerrieri gli lanciano contro un doppio Hadouken che lo spinge dentro l'aereo e lo fa esplodere. Fortunatamente sono tutti salvi e la base in Thailandia di Bison viene distrutta. Guile mentre è in macchina riceve una telefonata dall'ospedale e corre immediatamente da Chun-Li per vedere se si è risvegliata. Entrato nella stanza la trova coperta dal lenzuolo pensando che sia morta. Le rivela che la vendetta contro Bison è stata compiuta e lei ora può riposare in pace, all'improvviso con stupore del tenente la ragazza si rivela viva e vegeta e i due ci scherzano sopra. Fuori da un ristorante con stazione di benzina Ryu e Ken stanno aspettando Eliza che è passata a prenderlo in macchina. I due amici si danno l'ultimo saluto, Ken va con Eliza mentre Ryu prosegue per la sua strada a piedi, poco dopo alle sue spalle giunge un camion a tutta velocità e alla guida vi è Bison che è sopravvissuto e davanti un cyborg che sta monitorando la scena, così il guerriero si scaglia contro il camion concludendo il film, segno che la saga continua nei successivi capitoli.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Principali
Character Japanese VA English VA
Ryu Kōjirō Shimizu Skip Stellrecht (Hank Smith)
Ken Masters Kenji Haga Eddie Frierson (Ted Richards)
Chun-Li Miki Fujitani Lia Sargent (Mary Briscoe)
Guile Masane Tsukayama Kirk Thornton (Donald Lee)
M. Bison ("Vega" in Giappone) Takeshi Kusaka Tom Wyner (Phil Matthews)
Secondari
Character Japanese VA English VA
Sagat Shigezo Sasaoka Peter Spellos (David Conrad)
Vega (Balrog in Giappone) Kaneto Shiozawa Richard Cansino (Steve Davis)
Balrog (M. Bison in Giappone) Jōji Nakata Joe Romersa (Joe Michaels)
Edmond Honda Daisuke Gōri Richard Epcar (Patrick Gilbert)
Dhalsim Yukimasa Kishino Don Carey
Cammy White Yōko Sasaki Debra Jean Rogers (S. J. Charvin)
Fei Long Masakatsu Funaki Bryan Cranston (Phillip Williams)
Dee Jay Ginzō Matsuo Beau Billingslea (John Hammond)
Thunder Hawk Shōzō Iizuka Steve Blum (Richard Cardona)
Blanka Unshō Ishizuka Tom Carlton
Zangief Tetsuo Kaneo William Johnson
Eliza (Fidanzata di Ken) Hiromi Tsuru Toni Burke
Ryu and Ken's Master Hideyo Amamoto George Celik
Old Scientist Chikao Ōtsuka Leo Gray

Edizioni in Inglese[modifica | modifica sorgente]

Edizione domestica in VHS del 1995[modifica | modifica sorgente]

L'edizione inglese fu distribuita in VHS e Laserdisc nel 1995, con differenze nei contenuti: la versione completa, in VHS, non è stata sottoposta a censura, mentre nella versione laserdisc, valutata PG-13, è stata censurata la scena di fan-service in cui Chun-li, nuda, si lava sotto la doccia.

La versione britannica contiene tutte le scene ed è classificata 15+ secondo il BBFC.

Una versione ulteriormente diversa appare sull'edizione Street Fighter Anniversary Collection, rilasciata per PlayStation 2 ed Xbox come bonus della Modalità Galleria di Hyper Street Fighter II. È stata maggiormente censurata rispetto alla versione PG-13 (il linguaggio volgare è stato limitato). La VHS americana e la versione Nord Americana della Street Fighter Anniversary Collection furono convertite in formato 4:3, mentre il DVD Region 1 dispone di un widescreen non-anamorfico.

La VHS europea è in formato widescreen non-anamorfico. Le localizzazioni inglesi sostituirono i brani di sottofondo di J-Pop, orchestral e jazz con alternative popolari: colonne sonore dei Korn, KMFDM, Alice in Chains ed altri noti gruppi musicali.

Versione DVD del 2006[modifica | modifica sorgente]

Un'edizione Incensurata,Integra e Indomita, in formato DVD, fu rilasciata il 18 giugno 2006 e indirizzata a soddisfare le lamentele di chi vide il film, censurato, nel 1995.

Rispetto alla prima edizione USA, ancora censurata, questa versione comprende tutte le caratteristiche di quella giapponese, incluso un nuovo mixaggio audio 5.1 in Dolby Digital, con le colonne sonore giapponese e americana.

Il DVD è a doppio strato, con un lato contenente il doppiaggio inglese e la colonna sonora americana e l'altro con il doppiaggio e la colonna sonora giapponese originale. Questa versione dispone di sottotitoli inglesi opzionali.

I video tra la versione inglese e giapponese differiscono: quello giapponese è un rifinimento della pellicola originale. Come l'edizione giapponese originale, il film presenta un widescreen non-anamorfico. Inoltre, la scena della doccia di Chun-Li e i crediti finali più lunghi allungano di due minuti il film.

La versione inglese è ancora lievemente censurata: due "Fuck" sono stati rimossi.

L'edizione australiana, proposta dalla Manga/Madman in DVD è l'unica versione, al di fuori del Giappone, ad essere totalmente integra, avendo usato i negativi giapponesi invece di quelli americani.

Il doppiaggio è quello inglese, senza tagli o modifiche per edulcorare i discorsi. Tra i contenuti speciali del DVD sono presenti 3 trailers giapponesi del film e una clip in giapponese, in cui scorrono i titoli di coda finali originali.

Colonna Sonora[modifica | modifica sorgente]

Versione Giapponese[modifica | modifica sorgente]

Sono stati pubblicati due CD in Giappone con la colonna sonora del film dalla Sony Music Entertainment. Il primo disco è stato pubblicato l'8 gennaio 1994, privo dei brani vocali di Tetsuya Komuro. Il secondo disco, con i brani vocali reintegrati, è stato pubblicato il 21 novembre 1994.

CD 1[modifica | modifica sorgente]

  1. "Fighting Street" - Tetsuya Komuro
  2. "Plot" - Tetsuya Komuro
  3. "Cry" - Big Life
  4. "Enter VEGA" - Tetsuya Komuro
  5. "Itoshisa To Setsunasa To Kokoro Tsuyosato" - Ryoko Shinohara with Tetsuya Komuro
  6. "Battle-Blanka & Zangief" - Tetsuya Komuro
  7. "Break!" - Alph Lyla
  8. "Mission" - Tetsuya Komuro
  9. "Kitsusuki Nagara Atsukunare" - Alph Lyla
  10. "Assassination" - Tetsuya Komuro
  11. "Farewell – Ryu & Ken" - Tetsuya Komuro
  12. "GooD LucK" - Ryoko Shinohara with Tetsuya Komuro
  13. "A Riddle/Gouki Theme" (Bonus track) - Yoko Shimomura

CD 2[modifica | modifica sorgente]

  1. "Opening Fight - Ryu vs. Sagat"
  2. "Ryu's Training"
  3. "Ryu and Ken's Friendship"
  4. "Fei Long and Ryu's Battle"
  5. "Fei Long and Ryu's Quiet Friendship"
  6. "Honda and Dhalsim's Battle"
  7. "Chun Li"
  8. "Dee Jay"
  9. "Balrog's Eyes"
  10. "Balrog and Chun Li's Battle"
  11. "Vega Psycho Power"
  12. "Possessed Ken"
  13. "Ryu and Ken (Wake Up, Ken!)"
  14. "Life and Death Struggle"
  15. "Heated Friendship"
  16. "Chun Li's Sad News"
  17. "Itoshisa To Setsunasa To Kokoro Tsuyosato" (Q Sound Mixed Version)

Versione Inglese[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora inglese a base di Alternative/Grunge fu composta da Cory Lerios e John D'Andrea, noti per le musiche di Baywatch.

  1. "Blind" - Korn
  2. "Them Bones" - Alice in Chains
  3. "Israel's Son" - Silverchair
  4. "Hallucinations (Dream World Mix)" - In the Nursery
  5. "Evil Dancer" - Black/Note
  6. "Ultra" - KMFDM
  7. "Cuz I'm Like Dat" - Smokin' Suckaz wit Logic
  8. "Mantra" - Intermix

Media correlati[modifica | modifica sorgente]

Videogioco[modifica | modifica sorgente]

Capcom produsse un gioco dal titolo Street Fighter II MOVIE, rilasciato esclusivamente in Giappone per PlayStation il 15 dicembre 1995 e per Sega Saturn il 15 marzo 1996. Nonostante il titolo, il videogame non ha alcuna similitudine con Street Fighter: The Movie per Arcade o l'omonimo videogame per console, entrambi ispirati al film live-action.

Sebbene non sia stato pubblicato in America, il gioco fu presentato all'Electronic Entertainment Expo 1995 con il titolo di Street Fighter II: The Interactive Movie. Nel gioco è inoltre incluso un database con informazioni su tutti i personaggi apparsi nel film.

Il giocatore assume il controllo di un cyborg sviluppato dalla Shadowlaw: obiettivo del gioco è sviluppare le doti analitiche del cyborg, analizzando i combattimenti dei lottatori di tutto il globo.

L'azione consiste nel visualizzare filmati estrapolati dal film o totalmente nuovi ed analizzarli utilizzando una funzione di ricerca temporizzata. Se ad esempio si analizza il calcio di un combattente, l'abilità "calcio" del cyborg accrescerà di un punto. Lo sviluppo del cyborg può essere controllato analizzando un file di salvataggio o utilizzando un codice segreto, per poter controllare le doti del cyborg su un ologramma di Sgryu. Si passa poi a controllare entrambi gli ologrammi.

L'intero gioco è un life simulator, eccetto il finale, costituito da un combattimento uno contro uno tra Ryu ed il cyborg, identico a quelli di Super Street Fighter II Turbo. Tutte le abilità acquisite dal cyborg possono essere utilizzate in combattimento.

Il cyborg utilizza gli stessi attacchi di Ken Masters, inclusa la sua Super Combo "Shoryu Reppa".

Manga[modifica | modifica sorgente]

L'adattamento manga è stato firmato da Takayuki Sakai ed è stato serializzato sulla rivista CoroCoro Comic nel 1994, e successivamente ripubblicato in una sola collezione. L'adattamento inglese fu realizzato dalla Viz Communications (ora Viz Media) in sei volumetti nel 1996.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema