Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sobekhotep III

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sobekhotep III
GD-FR-LouvreEG134.JPG
Stipite di porta recante il nomem Sobekhotep. Museo del Louvre, Parigi
Re dell'Alto e Basso Egitto
Incoronazione tra il 1790 a.C. ed il 1630 a.C.[1]
Predecessore ...ib-Seth
Successore Neferhotep I
Morte tra il 1790 a.C. ed il 1630 a.C.[1]
Dinastia XIII dinastia egizia
Padre Mentuhotep
Madre Yauheyebu

Sobekhotep III (... – ...) è stato un sovrano egizio inserito nella XIII dinastia.

Secondo il Canone Reale si tratta del ventesimo sovrano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frammento di architrave con il prenomen Sobekhotep III. Museo del Louvre, Parigi

Come altri sovrani di questa dinastia Sobekhotep III non era, probabilmente, di stirpe regale. Infatti i nomi dei genitori, Mentuhotep e Yauheyebu, che compaiono in numerose iscrizioni, sono privi di titolatura.

Tracce delle sue attività edilizie sono riscontrabili in un'area molto vasta che va da Ity Tawy, tradizionale residenza del sovrano, all'isola di Sehel, all'altezza della prima cateratta del Nilo.

Stipite di porta recante il serekht di Sobekhotep III, Khutawy. Museo del Louvre, Parigi

Al regno di questo sovrano sono attribuiti il papiro Bulaq 18, che contiene note su introiti e spese della corte durante un mese di visita a Tebe, papiro che getta luce sull'organizzazione della corte ed il Papiro di Brooklyn che riporta un lungo elenco di servi della corte tra i quali compaiono 45 asiatici, prova questa che la presenza di genti provenienti dal Medio Oriente era già notevole anche prima del periodo hyksos.

È probabile che questo sovrano, escludendo il 6º distretto dell'Basso Egitto abbia regnato su tutto l'Egitto.

Liste Reali[modifica | modifica wikitesto]

Nome Horo Canone Reale Anni di regno Sala degli antenati di Karnak
Khutawy 6.24
Hiero Ca1.png
N5 Y8 D28 HASH I3 R4
p t
Hiero Ca2.svg

shm k3 rˁ ... sbk htp - Shekemkara ... Sobekhotep

1 anno, 1 mese , 2 giorni 35
Hiero Ca1.svg
N5 S42 S29 M13 N17
N17
Hiero Ca2.svg

Sekhemra Sewadjtawy

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
D43
N17
N17
Srxtail.jpg
ḫw t3 .wj Khutawy Colui che protegge le Due Terre
G16
nbty (nebti) Le due Signore
N28
D36
G17 S42 Z1
I9
ḫ՚ m sḫm =f L'uno che appare con
il suo potere
G8
ḥr nbw Horo d'oro
R4
D2 Z1
C10
htp hrm3՚.t Colui che rimane con Maat
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5 S42 s M13 N17
N17
Hiero Ca2.svg
sḫm r՚ Sekhemre Sewadjtawi Il potere di Ra
Colui che rende floride le Due Terre
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
I4 R4
p t
Hiero Ca2.svg
sbk htp Sobekhotep Sobek è in pace

Datazioni alternative[modifica | modifica wikitesto]

Autore Anni di regno
Ryholt 1749 a.C. - 1742 a.C.[2]
Grimal 1745 a.C. [3]
Franke 1708 a.C. - 1705 a.C.[4]
Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
...ib-Seth Secondo periodo intermedio Neferhotep I

Dinastie contemporanee
XIV dinastia egizia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cimmino Franco, Dizionario delle dinastie faraoniche, p. 470
  2. ^ K.S.B. Ryholt, The Political Situation in Egypt during the Second Intermediate Period, c.1800–1550 BC, Carsten Niebuhr Institute Publications, vol. 20. Copenaghen: Museum Tusculanum Press, 1997
  3. ^ op.cit.
  4. ^ Personendaten aus dem Mittleren Reich, Éd. Otto Harrassowitz, Wiesbaden, 1984, (ISBN 3447024844)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Gardiner, Martin - La civiltà egizia - Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Hayes, W.C. - L'Egitto dalla morte di Ammenemes III a Seqenenre II - Il Medio Oriente e l'Area Egea 1800 - 1380 a.C. circa II,1 - Cambridge University 1973 (Il Saggiatore, Milano 1975)
  • Wilson, John A. - Egitto - I Propilei volume I -Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967)
  • NIcolas Grimal, Storia dell'antico Egitto, Laterza, 1990 (1988), ISBN 88-420-3601-3.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]