Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sankhibra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sankhibra Amenemhat (VI)
Amenemhat VI Heliopolis.jpg
Blocco con dedica a Sankhibra, proveniente da Eliopoli.
Re dell'Alto e Basso Egitto
Incoronazione tra il 1790 a.C. ed il 1630 a.C.[1]
Predecessore Iufeni
Successore Semenkara
Morte tra il 1790 a.C. ed il 1630 a.C.[1]
Dinastia XIII dinastia egizia

Sankhibra Amenemhat (VI), a volte riportato come Ameny-Antef-Amenemhat (... – ...), è stato un sovrano egizio inserito nella XIII dinastia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome di questo sovrano, che usa lo stesso nome Horo (Sehertawy) del fondatore della XI dinastia, Antef I, compare nel Canone Reale e nella sala degli antenati di Karnak, dove è citato come Sankhibra-Amenemhat, figlio di Antef figlio di Ameny. Secondo alcuni l'Antef citato potrebbe essere Iufeni che in un sigillo è detto anche Antef.
Mancano del tutto le informazioni sulla durata del suo regno è su quale parte dell'Egitto abbia effettivamente governato.

Liste Reali[modifica | modifica wikitesto]

Nome Horo Canone Reale Anni di regno Sala degli antenati di Karnak
Sehertawy 6.10
Hiero Ca1.png
N5sS34n
Aa1
Z1
Hiero Ca2.svg

s ˁnẖ ib rˁ

persi 37
Hiero Ca1.svg
N5S29S34ib
Hiero Ca2.svg

s ˁnẖ ib rˁ

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
S29O4
D21
N16
N16
Srxtail.jpg
s h r t3 wy Sehertawy Colui che rende felici le Due Terre
G16
nbty (nebti) Le due Signore
S29S42N28
D36
G43
sḫm ḫ՚ w Sekhemkhawy Possente nell'apparire
G8
ḥr nbw Horo d'oro
S38C10
ḥḳ3 m3՚t Heka maat Colui che governa l'ordine cosmico (Maat)
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5S29S34F34
Hiero Ca2.svg
s ՚nḫ ib r՚ Sankhibra Colui che fa vivere il cuore di Ra
G39N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
M17Y5
N35
M17M17W25N35
X1
I9M17Y5
N35
G17F4
X1
Hiero Ca2.svg
(s3) i mn j -(s3)- ini t f -
i mn m ḥ3 t
Amenemhat, (figlio di) Antef, (figlio di) Ameny Amon è il primo

Altre datazioni[modifica | modifica wikitesto]

Autore Anni di regno
Franke 1730 a.C. - 1724 a.C.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cimmino Franco, Dizionario delle dinastie faraoniche, p. 470
  2. ^ Personendaten aus dem Mittleren Reich, Éd. Otto Harrassowitz, Wiesbaden, 1984, (ISBN 3447024844)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Gardiner, Martin - La civiltà egizia - Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Hayes, W.C. - L'Egitto dalla morte di Ammenemes III a Seqenenre II - Il Medio Oriente e l'Area Egea 1800 - 1380 a.C. circa II,1 - Cambridge University 1973 (Il Saggiatore, Milano 1975)
  • Wilson, John A. - Egitto - I Propilei volume I -Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]