Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sekhemra Wadjkhau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sekhemra Wadjkhau
Re dell'Alto e Basso Egitto
In carica Secondo periodo intermedio
Incoronazione intorno al 1740 a.C. (± 50 anni)
Dinastia XIII dinastia egizia

Sekhemra Wadjkhau (Sobekemsaf I) (... – ...) è stato un sovrano egizio inserito nella XIII dinastia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Questo sovrano, ignorato dal Canone Reale, è attestato da un certo numero di ritrovamenti archeologici provenienti da Abydos, Tebe, Karnak, Tod ed Elefantina.

Il suo nome compare anche nelle miniere della uadi Hammamat e all'inizio della carovaniera che conduceva in Nubia. La presenza di reperti provenienti da un'area così vasta fa ritenere che questo sovrano abbia regnato su tutto l'Egitto (tranne che sul 6º distretto dell'Basso Egitto).

Essendo il suo nome associato a quello di Sebekhotep III, su elementi architettonici provenienti da Nag el-Madamud potrebbe esserne stato il diretto predecessore anche se manca il riscontro del Canone Reale.

Proprio una delle iscrizioni dello uadi Hammamat datata al settimo anno di regno permette di assegnare al questo sovrano almeno appunto 7 anni.

Un sovrano con lo stesso nome è inserito anche nella XVII dinastia e gli elementi che permettono di distinguerli sono estremamente ridotti, principalmente il collegamento con Sebekhotep III.

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
Srxtail.jpg

G16
nbty (nebti) Le due Signore

G8
ḥr nbw Horo d'oro

M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5 S42 M13 N28
Z2
Hiero Ca2.svg
sḫm r՚ w3d ḫ՚w Sekhemra Wadjkhau Potente è Ra
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
I5 m V16 Z1
f
Hiero Ca2.svg
sbk m s3 =f Sobekemsaf Sobek è la sua protezione

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Dinastia periodo di regno
Secondo periodo intermedio XIII intorno al 1740 a.C. (± 50 anni)
Dinastia contemporanea Capitale
XIV Xois

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Gardiner, Martin - La civiltà egizia - Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Hayes, W.C. - L'Egitto dalla morte di Ammenemes III a Seqenenre II - Il Medio Oriente e l'Area Egea 1800 - 1380 a.C. circa II,1 - Cambridge University 1973 (Il Saggiatore, Milano 1975)
  • Wilson, John A. - Egitto - I Propilei volume I -Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Approfondimenti e letture consigliate[modifica | modifica wikitesto]