Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Sehetepibra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sehetepibra
Cylinder Sehetepibre by Khruner.jpg
Cilindro in lapislazzuli di Sehetepibra. New York, Metropolitan Museum of Art
Re dell'Alto e Basso Egitto
Incoronazione tra il 1790 a.C. ed il 1630 a.C.[1]
Predecessore Sankhtawy
Successore Iufeni
Morte tra il 1790 a.C. ed il 1630 a.C.[1]
Dinastia XIII dinastia egizia

Sehetepibra (... – ...) è stato un sovrano egizio, il quarto faraone secondo il Canone Reale, della XIII dinastia egizia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Di questo sovrano non si conosce praticamente nulla tranne la lunghezza del suo regno: un solo anno.

Secondo Kim Ryholt il suo inserimento nella lista reale è dovuto ad un errore di ripetizione dello scriba che redasse la lista stessa e che quindi si debba considerare Sehetepibra come lo stesso sovrano che compare nella posizione 6.12. Tale tesi è avvalorata da epiteto figlio dell'asiatico che compare nella titolatura di Hetepibra in quanto il suo predecessore fu detto Ameny l'asiatico.

Liste reali[modifica | modifica wikitesto]

Nome Horo Canone Reale Anni di regno
Susekhtawy 6.8
Hiero Ca1.png
N5 S29 R4 X1 Q3 F34 Z1
Hiero Ca2.svg

s htp ib rˁ - Sehetepibra

1

Titolatura[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Traslitterazione Significato Nome Traslitterazione Lettura (italiano) Significato
G5
ḥr Horo
s w s Aa1
W10
N19
Srxtail.jpg
s w s ẖ tawy[2] Susekhtawy
G16
nbty (nebti) Le due Signore
G8
ḥr nbw Horo d'oro
M23
X1
L2
X1
nsw bjty Colui che regna
sul giunco
e sull'ape
Hiero Ca1.svg
N5 S29 R4 X1 Q3 F34 Z1
Hiero Ca2.svg
s ḥtp ib rˁ Sehetepibra Colui che rende lieto il cuore di Ra
G39 N5
s3 Rˁ Figlio di Ra
Hiero Ca1.svg
Hiero Ca2.svg
Predecessore Signore dell'Alto e del Basso Egitto Successore Double crown.svg
Sankhtawy Secondo periodo intermedio Iufeni

Dinastie contemporanee
XIV dinastia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Cimmino Franco, Dizionario delle dinastie faraoniche, p. 470
  2. ^ Mitteilungen des Deutschen Archäologischen Instituts Kairo, 1930 ff.Nr. 36, Tafel 80a

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Cimmino, Franco - Dizionario delle dinastie faraoniche - Bompiani, Milano 2003 - ISBN 88-452-5531-X
  • Gardiner, Martin - La civiltà egizia - Oxford University Press 1961 (Einaudi, Torino 1997) - ISBN 88-06-13913-4
  • Hayes, W.C. - L'Egitto dalla morte di Ammenemes III a Seqenenre II - Il Medio Oriente e l'Area Egea 1800 - 1380 a.C. circa II,1 - Cambridge University 1973 (Il Saggiatore, Milano 1975)
  • Wilson, John A. - Egitto - I Propilei volume I - Monaco di Baviera 1961 (Arnoldo Mondadori, Milano 1967)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]