Scuderia Toro Rosso STR9

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Toro Rosso STR9
Daniil Kvyat Bahreïn 2014.jpg
Daniil Kvjat alla guida della STR9 durante il Gran Premio del Bahrein 2014
Descrizione generale
Costruttore Italia  Toro Rosso
Categoria Formula 1
Squadra Scuderia Toro Rosso
Progettata da James Key
Sostituisce Toro Rosso STR8
Sostituita da Toro Rosso STR10
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca modellata in fibra di carbonio composito, che incorpora strutture ad impatto frontale e laterale
Motore Renault Energy F1-2014 1.6 l. V6[1]
Dimensioni e pesi
Peso (con pilota) 691 kg
Altro
Carburante Total Excellium
Pneumatici Pirelli P Zero
Avversarie Vetture di Formula 1 2014
Risultati sportivi
Piloti 25. Francia Jean-Éric Vergne
26. Russia Daniil Kvyat
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
19 0 0 0

La Toro Rosso STR9 è una vettura da Formula 1 realizzata dalla Scuderia Toro Rosso per partecipare al Campionato mondiale di Formula 1 2014.

La vettura è stata presentata il 27 gennaio 2014 a Jerez, in Spagna.[2][3]

Livrea e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La livrea è la stessa del precedente campionato: rossa e blu. Sul cofano motore spicca il simbolo del top sponsor, Red Bull, un toro di colore rosso. Sull'ala posteriore si trova, invece, lo sponsor Cepsa. È presente anche un nuovo sponsor Renault, che è il nuovo fornitore di motori.

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

La SRT9 è stata realizzata sotto la direzione di Luca Furbatto. Rispetto agli anni precedenti, ora la vettura impiega propulsori V6 Turbo di origine Renault abbinati ad un cambio ad otto rapporti simile a quello montato sulla Red Bull RB10. Il motore sfrutta un intercooler del turbo di tipo aria/aria. Il design è stato curato da James Kay, il quale ha adottato per il frontale una configurazione a proboscide. L'airbox presenta due diverse aperture per il raffreddamento del V6 e dei radiatori. La sospensione anteriore mantiene il tradizionale schema push rod, riallineando i bracci che non sono più inclinati a vantaggio di geometrie più efficaci, mentre quella posteriore è pull-rod. L'ala davanti e le paratie laterali sono state studiate per schermare le ruote anteriori. Le bocche dei radiatori di forma triangolare nelle pance laterali sono di piccole dimensioni. Il supporto dell'alettone posteriore non dispone di due piloncini centrali, ma si appoggia con le paratie laterali al profilo che si poggia sul fondo.[4]

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Piloti ufficiali
Nazione Nome Numero
Francia Jean-Éric Vergne 25
Russia Daniil Kvyat 26

Scheda tecnica[5][modifica | modifica wikitesto]

Musetto e alettone usati sulla STR9 al Gran Premio d'Australia 2014
  • Telaio: monoscocca in fibra di carbonio e materiali compositi
  • Trazione: posteriore
  • Frizione: AP Racing bidisco in carbonio
  • Cambio: scatola in lega di alluminio Toro Rosso, con ingranaggeria X-Trac: 8 marce + RM con comando semiautomatico sequenziale
  • Freni: doppio circuito separato, con dischi e pastiglie in carbonio Brembo, pinze ant. da 6 pompanti e posteriori da 4 pompanti con sistema brake by wire Scuderia Toro Rosso
  • Motore: Renault Energy-F1
  • Raffreddamento: radiatori, scambiatori di calore e intercooler aria/aria Scuderia Toro Rosso
  • Peso vettura: 691 kg con pilota e telecamere
  • Sospensioni: Anteriore con schema push rod, doppi triangoli in carbonio, con barre di torsione, ammortizzatori Multimatic/Penske e barra anti rollio entrobordo
    Posteriore con schema pull rod, con doppi triangoli sovrapposti, barre di torsione, ammortizzatori Multimatic/Penske e barra antirollio
  • Pneumatici: Pirelli
  • Cerchi: Apptech forgiati in magnesio da 13"

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La stagione seguì grossomodo la falsariga delle precedenti, con Vergne e l'esordiente Kvjat in grado di lottare occasionalmente per i punti e di far segnare qualche isolato exploit, soprattutto in qualifica. In quest'ambito a mettersi in luce fu il pilota russo, capace di portare la propria vettura al quinto posto sulla griglia di partenza nel Gran Premio di casa e in quello conclusivo di Abu Dhabi. In gara fu, invece, il più esperto Vergne a mettersi in luce, conquistando 22 dei 30 punti finali e un sesto posto nel Gran Premio di Singapore come miglior risultato.

La scuderia chiuse la stagione al settimo posto nella classifica costruttori, con 30 punti.

Risultati F1[modifica | modifica wikitesto]

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of Russia.svg Flag of the United States.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
2014 Toro Rosso Renault Energy F1 2014 V6 P Francia Vergne 8 Rit Rit 12 Rit Rit 8 Rit 10 13 9 11 13 6 9 13 10 13 12 30
Russia Kvyat 9 10 11 10 14 Rit Rit Rit 9 Rit 14 9 11 14 11 14 15 11 Rit

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1