Red Bull RB11

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Red Bull RB11
Daniel Ricciardo 2015 Malaysia FP3.jpg
Ricciardo alla guida della RB11 in Malesia
Descrizione generale
Costruttore Austria  Red Bull Racing
Squadra Infiniti Red Bull Racing
Progettata da Adrian Newey
Dan Fallows
Sostituisce Red Bull RB10
Sostituita da Red Bull RB12
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Red Bull, monoscocca in fibra di carbonio
Motore Renault Energy F1-2015, V6 1.6 turbo
Trasmissione Cambio sequenziale a 8 rapporti + retromarcia
Altro
Carburante Total
Pneumatici Pirelli
Avversarie Vetture di Formula 1 2015
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Australia 2015
Piloti 3. Australia Daniel Ricciardo
26. Russia Daniil Kvyat
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
19 0 0 3

La Red Bull RB11 è una vettura da Formula 1 realizzata dalla Red Bull Racing per prendere parte al campionato mondiale di Formula 1 2015.

La vettura è stata presentata il 1º febbraio 2015 presso il circuito di Jerez de la Frontera, in Spagna.

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

I piloti per il 2015 sono Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat, proveniente dalla Scuderia Toro Rosso, che sostituisce Sebastian Vettel, approdato alla Ferrari.

Livrea e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Ricciardo alla guida della RB11, in una speciale livrea mimetica, nei test di febbraio a Jerez de la Frontera.

Nello shakedown svoltosi ai primi di febbraio 2015 sul circuito di Jerez de la Frontera, la RB11 non è scesa in pista col tradizionale colore blu della scuderia Red Bull bensì con una speciale livrea "zebrata" bianconera – che le è valsa il soprannome di CamoBull –,[1] atta a camuffare agli occhi della concorrenza forme e dettagli tecnici della carrozzeria.[2]

La livrea definitiva, presentata ufficialmente il 2 marzo seguente, non si discosta da quanto visto sulle precedenti monoposto austriache, mostrando tuttavia la novità di un più marcato utilizzo del viola (soprattutto per quanto concerne le pance laterali e l'abitacolo) a fianco del blu. Vengono eliminate le strisce grigie, rosse ed azzurre. Il marchio Red Bull ora campeggia grande ai lati dell'abitacolo con i caratteri leggermente inclinati. Fa la sua comparsa lo sponsor Exness ai lati dell'abitacolo.[3]

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La vettura si è dimostrata meno competitiva della progenitrice, principalmente a causa delle scarse performance della Power Unit Renault e di alcuni difetti di progettazione. L'introduzione di un nuovo pacchetto aerodinamico a partire dal Gran Premio di Spagna ha contribuito ad un miglioramento delle prestazioni, senza tuttavia riuscire a colmare il divario dai team di prima fascia quali Mercedes, Ferrari e Williams. La monoposto ha dimostrato di possedere notevoli doti telaistiche sui circuiti più lenti (Monaco, Ungheria e Singapore), dove la potenza del motore risulta essere meno determinante dell'impostazione aerodinamica. La Red Bull ha concluso la stagione al quarto posto con 187 punti (pochi se paragonati ai 405 dell'anno prima), mancando per la prima dal 2009 l'appuntamento con la vittoria. Questi risultati hanno contribuito ad incrinare drammaticamente i rapporti con il motorista francese, al punto da prospettarne l'abbandono del Circus.

Risultati F1[modifica | modifica wikitesto]

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Bahrain.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Japan.svg Flag of Russia.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
2015 Red Bull Racing Renault Energy F1-2015 V6 P Australia Ricciardo 6 10 9 6 7 5 13 10 Rit 3 Rit 8 2 15 Rit 10 5 11 6 187
Russia Kvjat NP 9 Rit 9 10 4 9 12 6 2 4 10 6 13 5 Rit 4 7 10

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La RB11 CamoBull in azione a Jerez, redbull.com, 4 febbraio 2015.
  2. ^ Andrea Cremonesi, La Red Bull sorprende: via il blu, è camaleonte!, gazzetta.it, 1º febbraio 2015.
  3. ^ C'è più viola nella livrea 2015 della Red Bull, omnicorse.it, 2 marzo 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1