Red Bull RB12

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Red Bull RB12
Ricciardo 2016 Australia.jpg
Descrizione generale
Costruttore Austria  Red Bull Racing
Squadra Red Bull Racing
Progettata da Adrian Newey
Dan Fallows
Sostituisce Red Bull RB11
Sostituita da Red Bull RB13
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Red Bull, monoscocca in fibra di carbonio
Motore Renault R.E.16 (rinominato come TAG Heuer), V6 1.6 Turbo
Trasmissione Cambio sequenziale a 8 rapporti + retromarcia
Altro
Carburante Total
Pneumatici Pirelli
Avversarie Vetture di Formula 1 2016
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Australia 2016
Piloti 3. Australia Daniel Ricciardo
26. Russia Daniil Kvjat
33. Paesi Bassi Max Verstappen
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
21 2 1 5

La Red Bull RB12 è una vettura da Formula 1 realizzata dalla Red Bull Racing per prendere parte al campionato mondiale di Formula 1 2016.

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Piloti ufficiali
Nazione Nome Numero
Australia Daniel Ricciardo 3
Russia Daniil Kvjat 26
Paesi Bassi Max Verstappen 33

I due piloti inizialmente erano Ricciardo e Kvjat. Dal Gran Premio di Spagna Verstappen sostituisce il russo in Red Bull, mentre Daniil ritorna alla Toro Rosso.

Livrea e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

La livrea definitiva è stata presentata a Barcellona il 22 Febbraio 2016. Dalla vettura è scomparso completamente il viola ed il colore predominante rimane il blu, però più opaco e scuro rispetto alle scorse stagioni.[1] Nel campionato 2016 la Red Bull abbandona lo sponsor principale Infiniti (passato in Renault), ma viene sostituito con Puma (che si occuperà dell'abbigliamento della squadra) e TAG Heuer (che rinominerà i motori Renault).[2]

Carriera agonistica[modifica | modifica wikitesto]

Test[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Test F1 2016.

La vettura esordisce il 22 Febbraio sull'autodromo di Montmeló, a Barcellona. Dal 22 al 25 Febbraio la vettura è impegnata nei classici test precampionato guidata da entrambi i piloti titolari.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Campionato mondiale di Formula 1 2016.

Nella prima gara di campionato a Melbourne, Ricciardo conclude quarto mentre Kvjat non prende parte alla corsa per un problema tecnico. In Bahrein entrambi i piloti sono in zona punti, mentre a Shangai arriva il primo podio stagionale grazie al terzo posto di Kvjat. Nella gara successiva in Russia, un incidente al primo giro causato da Kvjat mette fuori gioco la Ferrari di Vettel e compromette la gara delle due Red Bull, alla fine entrambe fuori dalla zona punti.

Il 5 maggio la Red Bull ufficializza la "retrocessione" di Kvjat in Toro Rosso, a favore del giovane olandese Max Verstappen.[3]

A Barcellona, il 15 maggio, arriva la prima vittoria stagionale proprio con Verstappen (che a 18 anni, 7 mesi e 15 giorni, diventa il più giovane vincitore nella storia della F1),[4] mentre Ricciardo, dopo essere stato a lungo in testa, deve accontentarsi di un quarto posto, a causa di una strategia sbagliata e di una foratura negli ultimi giri della corsa. Nel corso della stagione si dimostra molto più competitiva della rivale Ferrari, bissando numerosi secondi posti con ambo i piloti e la seconda vittoria stagionale con Ricciardo, in Malesia, con Verstappen secondo. La Red Bull, quindi, ritorna alla doppietta dopo un digiuno che dura dal Gran Premio del Brasile 2013.

Risultati F1[modifica | modifica wikitesto]

Anno Team Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Russia.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of Europe.svg Flag of Austria.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Hungary.svg Flag of Germany.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Singapore.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Japan.svg Flag of the United States.svg Flag of Mexico.svg Flag of Brazil.svg Flag of the United Arab Emirates.svg Punti Pos.
2016 Red Bull Racing Renault RE16 "TAG Heuer", V6 1.6 Turbo P Australia Ricciardo 4 4 4 11 4 2 7 7 5 4 3 2 2 5 2 1 6 3 3 8 5 468
Russia Kvjat NP 7 3 15
Paesi Bassi Verstappen 1 Rit 4 8 2 2 5 3 11 7 6 2 2 Rit 4 3 4

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ autosprint.corrieredellosport.it, https://web.archive.org/web/20160416184129/http://autosprint.corrieredellosport.it/2016/02/17/red-bull-come-cambia-livrea/41823/ (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2016).
  2. ^ autosprint.corrieredellosport.it, https://web.archive.org/web/20160416223900/http://autosprint.corrieredellosport.it/2016/01/21/red-bull-nuova-livrea-nel-2016/41013/ (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2016).
  3. ^ Red Bull, Verstappen al posto di Kvyat, su autosprint.corrieredellosport.it. URL consultato il 22 maggio 2016.
  4. ^ GP Spagna F1: Verstappen vince ed entra nella storia, su autosprint.corrieredellosport.it. URL consultato il 22 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1