ServusTV

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
ServusTV
ServusTV Logo.png
Paese Austria Austria
Lingua tedesco
Tipo generalista
Nomi precedenti Salzburg TV (1995-2009)
Data di lancio 1995 (come Salzburg TV)
2009 (come ServusTV)
Editore Red Bull Media House
Sito servustv.com
Diffusione
Digitale DVB-T, in Austria
Satellite
Digitale DVB-S in tutta Europa
Via cavo
Digitale DVB-C in Austria, Germania e Svizzera tedesca

ServusTV è una canale televisivo austriaco privato, edito da Red Bull Media House.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fu fondata nel 1995 come Salzburg TV, da due ex redattori di ORF, Ferdinand Wegscheider e Christian Jörgner, inizialmente come TV via cavo. Cinque anni dopo, il 25 ottobre 2000, cominciò le trasmissioni terrestri: era la prima televisione terrestre privata in Austria. All'epoca mancava una regolamentazione delle televisioni private nel paese, e la rete fu fatta chiudere dopo soli 5 giorni di trasmissioni. Solo nell'agosto del 2001 fu approvata la relativa normativa, e la televisione tornò a trasmettere con una regolare licenza solo nel 2002.

Nel 2004 subentrarono problemi economici, e solo l'acquisizione della maggioranza da parte della locale Wirtschaftskammer (48%), della locale Cassa rurale (37%) e della Spängler Bank (10%) la salvò dal fallimento. Questi stessi soci vendettero interamente le loro quote nel 2007 alla Red Bull GmbH, con Wegscheider socio al 4% e Jörgner all'1%.

Già nel marzo del 2008 i due fondatori lasciarono le loro cariche, a causa di differenze di vedute sul futuro della rete, cedendo anche le loro quote alla Red Bull, che nel frattempo aveva fondato la Red Bull Media House per gestire le proprie attività editoriali.

Dal 1º ottobre 2009 la rete è stata rinominata ServusTV. Dal 2010 la rete è disponibile anche in Germania, via cavo ed IPTV (tra il 2011 ed il 2014 fu anche trasmessa in digitale terrestre nell'area di Berlino), ed il servizio è stato poi esteso alla Svizzera nel 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]