Stazione di Roma Casilina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Roma Casilina)
Roma Casilina
già Roma Mandrione (?-1941)
stazione ferroviaria
Stazione Roma Casilina.jpg
Localizzazione
Stato Italia Italia
Località Roma
Coordinate 41°52′35.48″N 12°32′13.2″E / 41.876521°N 12.537°E41.876521; 12.537Coordinate: 41°52′35.48″N 12°32′13.2″E / 41.876521°N 12.537°E41.876521; 12.537
Linee Roma-Formia-Napoli
Roma-Cassino-Napoli
Roma-Velletri
Roma-Albano
Roma-Frascati
Caratteristiche
Tipo Stazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attuale Senza traffico
Dintorni Via Casilina
Note Chiusa nel 2003 per scarso traffico passeggeri
 
Mappa di localizzazione: Roma
Roma Casilina
Roma Casilina

La stazione di Roma Casilina è una stazione ferroviaria a servizio di Roma: è l'unica della capitale gestita da RFI a essere chiusa al traffico passeggeri a causa della scarsa frequentazione[1][2]. Nonostante ciò lo scalo continua ad essere presenziato in quanto rappresenta uno dei principali nodi ferroviari della regione, dove transitano le linee ferroviarie per Napoli via Cassino, Napoli via Formia, Velletri, Albano Laziale e Frascati.

Fino al 1941 portava il nome di Roma Mandrione[3].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di un fabbricato viaggiatori chiuso al pubblico. Al suo fianco sorge l'edificio dove ha sede la dirigenza del movimento.

I binari sono 9 e tutti passanti, anche se solo 3 erano a servizio dei passeggeri in quanto muniti di banchine e collegati tra loro tramite passerella sui binari. La stazione manca di scalo merci.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

A causa della scarsa frequentazione la stazione è stata definitivamente chiusa al pubblico il 13 dicembre 2003, quando già fermava un numero molto limitato di treni, ma viene usata come fermata straordinaria in condizioni di difficoltà, come per esempio durante le forti nevicate del febbraio 2012 che hanno interessato la capitale, oppure per esempio nei giorni dal 26 al 6 maggio 2012 dai treni Intercity normalmente attestati a Roma Termini, che sono stati deviati via Roma Casilina-Roma Tiburtina o Roma Casilina-Roma Tuscolana-Roma Ostiense a causa dell'incidente avvenuto nella stazione di Roma Termini che ha visto chiusi alla circolazione i binari dal 4 al 9.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roma Casilina su www.stazionidelmondo.it/
  2. ^ La stazione di Roma Casilina su www.lestradeferrate.it/
  3. ^ Azienda autonoma delle Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 152, 1941.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]