Richard Ford

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Richard Ford, Bibliothèques idéales, Strasbourg, 2013.

Richard Ford (Jackson, 16 febbraio 1944) è uno scrittore statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nei suoi romanzi la matrice minimalista si mitiga e si evolve in due opposte direzioni: da un lato, le accensioni liriche di Rock Springs (1987) o di Incendi (Wildlife, 1990); dall'altro, il tentativo di edificare un'epica della middle class americana con Sportswriter (The Sportswriter, 1986), e i suoi seguiti, Il giorno dell'Indipendenza (Independence Day, 1995) e Lo stato delle cose (The Lay of the Land, 2006).

Sportswriter è stato inserito dal Time nella lista dei 100 migliori romanzi scritti in lingua inglese dal 1923 al 2005. Per il suo seguito, Independence Day, Ford ha vinto sia il Premio PEN/Faulkner per la narrativa[1] sia il Premio Pulitzer per la narrativa (il primo a vincere entrambi i premi)[2]. Dall'autunno 2012, insegna letteratura e scrittura alla Columbia University School of the Arts[3].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • A Piece of My Heart, 1976 (inedito in Italia)
  • The Ultimate Good Luck, 1981 (tr. di Riccardo Duranti, L'estrema fortuna, Feltrinelli, 1990)
  • The Sportswriter, 1986 (tr. di Carlo Oliva, Sportswriter, Feltrinelli, 1992)
  • Wildlife, 1990 (tr. di Riccardo Duranti, Incendi, Feltrinelli, 1991)
  • Independence Day, 1995 (tr. di Luigi Schenoni, Il giorno dell'Indipendenza, Feltrinelli, 1996)
  • The Lay of the Land, 2006 (tr. di Adelaide Cioni, Lo stato delle cose, Feltrinelli, 2006)
  • Canada, 2012 (tr. di Vincenzo Mantovani, Canada, Feltrinelli, 2013)
  • Let Me Be Frank With You, 2014 (tr. di Vincenzo Mantovani, Tutto potrebbe andare molto peggio , Feltrinelli, 2015)
  • Between them, 2017 (tr. di Vincenzo Mantovani, Tra loro, Feltrinelli, 2017)

Racconti lunghi[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte di racconti[modifica | modifica wikitesto]

  • Rock Springs, 1987 (tr. di Vincenzo Mantovani, Rock Springs, Feltrinelli, 1989)
  • Women with Men: Three Stories, 1997 (tr. di Vincenzo Mantovani, Donne e uomini, Feltrinelli, 2001)
  • A Multitude of Sins, 2002 (tr. di Vincenzo Mantovani, Infiniti peccati, Feltrinelli, 2002)
  • Vintage Ford, 2004

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Premio Principessa delle Asturie per la letteratura (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Premio Principessa delle Asturie per la letteratura (Spagna)
— 2016

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ PEN/Faulkner Foundation list of winners, Penfaulkner.org. URL consultato il 18 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2008).
  2. ^ Pulitzer Prize citation, Pulitzer.org. URL consultato il 18 agosto 2011.
  3. ^ Richard Ford, Pulitzer Prize Winner, Joins Columbia Faculty

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN109503268 · ISNI: (EN0000 0001 0933 323X · SBN: IT\ICCU\CFIV\106054 · LCCN: (ENn80113050 · GND: (DE11893466X · BNF: (FRcb12085253f (data) · NLA: (EN35717695