Jamaica Kincaid

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jamaica Kincaid

Jamaica Kincaid, nata Elaine Cynthia Potter Richardson (Saint John's, 25 maggio 1949), è una scrittrice antiguo-barbudana con cittadinanza statunitense. Attualmente vive a North Bennington, in Vermont.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Kincaid ha vissuto con la madre e il patrigno carpentiere fino al 1965. Ha completato la sua formazione superiore ad Antigua con il sistema educativo inglese, dato che il suo paese è stato colonia britannica fino al 1967.

A 16 anni si è trasferita a New York per lavorare presso una famiglia come ragazza alla pari. Ha lavorato poi alla redazione di Forbes.

Nel 1973 ha cambiato il suo nome in Jamaica Kincaid perché la sua famiglia disapprovava il fatto che scrivesse. La sua prima esperienza di scrittura riguarda una serie di articoli per la rivista Ingenue.

Ha lavorato per il periodico The New Yorker fino al 1995.

Insegna scrittura creativa alla Harvard University. Ha inoltre ricevuto una laurea honoris causa in lettere dalla Wesleyan University.

Ha due figli, Harold e Annie, avuti dall'ex marito, il compositore Allen Shawn.

Opere tradotte in italiano[modifica | modifica wikitesto]

  • In fondo al fiume, traduzione di Mirko Esposito, Milano, Adelphi, 2011 (Tit. or.: At the Bottom of the River, 1983).
  • Annie John, traduzione di Silvia Pareschi, Milano, Adelphi, 2017 (Tit. or.: Annie John, 1985).
  • Un posto piccolo, traduzione di Franca Cavagnoli, Milano, Adelphi, 2000 (Tit. or.: A Small Place, 1988).
  • Lucy, traduzione di Andrea Di Gregorio, Milano, Adelphi, 2008 (Tit. or.: Lucy, 1990).
  • Autobiografia di mia madre, traduzione di David Mezzacapa, Milano, Adelphi, 1997 (Tit. or.: The Autobiography of My Mother, 1995).
  • Mio fratello, traduzione di Franca Cavagnoli, Milano, Adelphi, 1999 (Tit. or.: My Brother, 1997).
  • Mr. Potter, traduzione di Franca Cavagnoli, Milano, Adelphi, 2005 (Tit. or.: Mr. Potter, 2002).
  • Vedi adesso allora, traduzione di Silvia Pareschi, Milano, Adelphi, 2014 (Tit. or.: See Now Then, 2013).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN76335318 · ISNI (EN0000 0000 8156 0368 · SBN CFIV036798 · Europeana agent/base/67551 · LCCN (ENn83151180 · GND (DE11911223X · BNE (ESXX853450 (data) · BNF (FRcb12052200h (data) · J9U (ENHE987007275627005171 · NDL (ENJA00469555 · CONOR.SI (SL9036899 · WorldCat Identities (ENlccn-n83151180