Rammstein (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rammstein
ArtistaRammstein
Tipo albumStudio
Pubblicazione17 maggio 2019
Durata46:20
Dischi1
Tracce11
GenereNeue Deutsche Härte
Industrial metal
EtichettaRammstein GBR, Vertigo/Capitol
ProduttoreOlsen Involtini, Rammstein
RegistrazioneStudios La Fabrique, Saint-Rémy-de-Provence (Francia)
FormatiCD, 2 LP, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroBelgio Belgio[1]
(vendite: 10 000+)
Francia Francia[2]
(vendite: 50 000+)
Dischi di platinoGermania Germania (2)[3]
(vendite: 400 000+)
Rammstein - cronologia
Album precedente
(2017)
Album successivo
Singoli
  1. Deutschland
    Pubblicato: 28 marzo 2019
  2. Radio
    Pubblicato: 26 aprile 2019
  3. Ausländer
    Pubblicato: 31 maggio 2019

Rammstein è il settimo album in studio del gruppo musicale tedesco Rammstein, pubblicato il 17 maggio 2019 dalla Rammstein GBR e dalla Vertigo/Capitol.[4]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Rammstein.

  1. Deutschland – 5:23
  2. Radio – 4:37
  3. Zeig dich – 4:15
  4. Ausländer – 3:51
  5. Sex – 3:56
  6. Puppe – 4:33
  7. Was ich liebe – 4:29
  8. Diamant – 2:34
  9. Weit weg – 4:20
  10. Tattoo – 4:11
  11. Hallomann – 4:11

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti
  • Meral Al-Mer – cori (tracce 1 e 10)
  • Ben Bazzazian – programmazione aggiuntiva (traccia 4)
  • Carla Bruhn – cori (traccia 11)
  • Sven Helbig – arrangiamento coro e strumenti ad arco (tracce 3 e 6)
  • The Academic Choir – coro (tracce 3 e 6)
  • The Symphony Orchestra of the National Television and Radio Company of Belarus, Minsk – strumenti ad arco (tracce 3 e 6)
Produzione

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2019) Posizione
massima
Australia[5] 5
Austria[5] 1
Belgio (Fiandre)[5] 1
Belgio (Vallonia)[5] 1
Canada[6] 5
Danimarca[5] 1
Finlandia[5] 1
Francia[5] 1
Germania[5] 1
Italia[7] 5
Italia (vinili)[8] 2
Norvegia[5] 1
Nuova Zelanda[5] 18
Paesi Bassi[5] 1
Polonia[9] 1
Portogallo[5] 1
Regno Unito[10] 3
Regno Unito (download)[11] 2
Regno Unito (physical)[12] 3
Regno Unito (rock & metal)[13] 1
Regno Unito (vinyl)[14] 4
Repubblica Ceca[15] 2
Scozia[16] 2
Spagna[5] 2
Stati Uniti[17] 9
Stati Uniti (digital)[18] 4
Stati Uniti (hard rock)[19] 1
Stati Uniti (independent)[20] 2
Stati Uniti (rock)[21] 2
Stati Uniti (tastemaker)[22] 2
Stati Uniti (vinyl)[23] 5
Svezia[5] 2
Svizzera[5] 1
Ungheria[24] 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (NL) Goud en Platina - Albums 2019, Ultratop. URL consultato il 2 luglio 2019.
  2. ^ (EN) Les Certifications, Syndicat national de l'édition phonographique. URL consultato il 13 luglio 2019.
  3. ^ (DE) Gold-/Platin-Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 13 luglio 2019.
  4. ^ (EN) Chad Childers, Rammstein Reveal Release Date for First Album in 10 Years, Loudwire, 28 marzo 2019. URL consultato il 14 luglio 2019.
  5. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (NL) Rammstein - Rammstein, Ultratop. URL consultato il 1º giugno 2019.
  6. ^ (EN) Rammstein - Chart history (Billboard Canadian Albums), Billboard. URL consultato il 1º giugno 2019.
  7. ^ Classifica settimanale WK 21 (dal 17.05.2019 al 23.05.2019), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 1º giugno 2019.
  8. ^ Classifica settimanale WK 21 (dal 17.05.2019 al 23.05.2019), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 1º giugno 2019.
  9. ^ (EN) OLiS - Sales for the period 17.05.2019 - 23.05.2019, OLiS. URL consultato il 1º giugno 2019.
  10. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 24 May 2019 - 30 May 2019, Official Charts Company. URL consultato il 1º giugno 2019.
  11. ^ (EN) Official Album Downloads Chart Top 100: 24 May 2019 - 30 May 2019, Official Charts Company. URL consultato il 1º giugno 2019.
  12. ^ (EN) Official Physical Albums Chart Top 100: 24 May 2019 - 30 May 2019, Official Charts Company. URL consultato il 1º giugno 2019.
  13. ^ (EN) Official Rock & Metal Albums Chart Top 40: 24 May 2019 - 30 May 2019, Official Charts Company. URL consultato il 1º giugno 2019.
  14. ^ (EN) Official Vinyl Albums Chart Top 40: 24 May 2019 - 30 May 2019, Official Charts Company. URL consultato il 1º giugno 2019.
  15. ^ (CS) Hitparáda – Týden – 21. 2019., International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 1º giugno 2019.
  16. ^ (EN) Official Scottish Albums Chart Top 100: 24 May 2019 - 30 May 2019, Official Charts Company. URL consultato il 1º giugno 2019.
  17. ^ (EN) Rammstein - Chart history (Billboard 200), Billboard. URL consultato il 1º giugno 2019.
  18. ^ (EN) Rammstein - Chart history (Digital Albums), Billboard. URL consultato il 1º giugno 2019.
  19. ^ (EN) Rammstein - Chart history (Hard Rock Albums), Billboard. URL consultato il 1º giugno 2019.
  20. ^ (EN) Rammstein - Chart history (Independent Albums), Billboard. URL consultato il 1º giugno 2019.
  21. ^ (EN) Rammstein - Chart history (Top Rock Albums), Billboard. URL consultato il 1º giugno 2019.
  22. ^ (EN) Rammstein - Chart history (Tastemaker Albums), Billboard. URL consultato il 1º giugno 2019.
  23. ^ (EN) Rammstein - Chart history (Vinyl Albums), Billboard. URL consultato il 1º giugno 2019.
  24. ^ (HU) Top 40 album-, DVD- és válogatáslemez-lista, Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 1º giugno 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Heavy metal Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal