Ausländer (Rammstein)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ausländer
Ausländer.png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaRammstein
Tipo albumSingolo
Pubblicazione30 maggio 2019
Durata3:50
Album di provenienzaRammstein
GenereIndustrial metal
EtichettaRammstein GBR, Vertigo/Capitol
ProduttoreOlsen Involtini, Rammstein
RegistrazioneStudios La Fabrique, Saint-Rémy-de-Provence (Francia)
FormatiCD, 10", download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'oroAustria Austria[1]
(vendite: 15 000+)
Polonia Polonia[2]
(vendite: 25 000+)
Rammstein - cronologia
Singolo precedente
(2019)
Singolo successivo
(2022)

Ausländer è un singolo del gruppo musicale tedesco Rammstein, pubblicato il 30 maggio 2019 come terzo estratto dal settimo album in studio Rammstein.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche dei Rammstein.

Download digitale
  1. Ausländer – 3:50
  2. Ausländer (RMX by R3hab) – 3:49
  3. Ausländer (RMX by Felix Jaehn) – 3:28
CD singolo
  1. Ausländer (Album Version) – 3:51
  2. Radio (Album Version) – 4:37
  3. Ausländer (RMX by R3hab) – 3:50
  4. Ausländer (RMX by Felix Jaehn) – 3:27
  5. Radio (Remix by twocolors) – 5:00
10"
  • Lato A
  1. Ausländer (Album Version) – 3:51
  • Lato B
  1. Radio (Album Version) – 4:37
  2. Radio (Remix by twocolors) – 5:00

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo
Altri musicisti
Produzione

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2019) Posizione
massima
Austria[3] 29
Belgio (Fiandre)[3] 52
Germania[3] 2
Svizzera[3] 38
Ungheria (download)[4] 19

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Rammstein - Ausländer – Gold & Platin, su IFPI Austria. URL consultato il 2 febbraio 2022.
  2. ^ (PL) bestsellery i wyróżnienia, su Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 2 marzo 2022.
  3. ^ a b c d (NL) Rammstein - Ausländer, su Ultratop. URL consultato il 4 agosto 2019.
  4. ^ (HU) Single (track) Top 40 lista - 2019. 23. hét - 2019. 05. 31. - 2019. 06. 06., su Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato il 4 agosto 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Heavy metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di heavy metal