Ossalato di sodio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ossalato di sodio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare Na2C2O4
Massa molecolare (u) 134,01 g/mol
Aspetto solido bianco
Numero CAS 62-76-0
Numero EINECS 200-550-3
PubChem 6125
SMILES C(=O)(C(=O)[O-])[O-].[Na+].[Na+]
Proprietà chimico-fisiche
Solubilità in acqua 37 g/l (20 °C)
Temperatura di ebollizione 250 °C (523 K) (decomposizione)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante
attenzione
Frasi H 315 - 319
Consigli P 305+351+338 [1]

L'ossalato di sodio è il sale di sodio dell'acido ossalico.

A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco inodore, non volatile, scarsamente solubile in acqua. È un composto nocivo.

Trova impiego come standard primario in chimica analitica, per esempio nella titolazione di soluzioni di permanganato. Lo rendono adatto a questo scopo la sua disponibilità ad elevato grado di purezza e la sua scarsa igroscopicità. È conservato solitamente in contenitori a tenuta d'umidità per evitare di fargli assorbire acqua d'idratazione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda dell'ossalato di sodio su IFA-GESTIS
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia