Museo ittico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Museo del Mare
Pescara 2010-by-RaBoe-042.jpg
A sinistra la sede attuale, al centro il Mercato Ittico, a destra l'ex Di Marzio
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàPescara
IndirizzoVia Paolucci
Caratteristiche
Apertura3 aprile 2004(riapertura)[1]

Coordinate: 42°28′00.06″N 14°13′17.98″E / 42.466683°N 14.221661°E42.466683; 14.221661

Il Museo Ittico è un museo di Pescara.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nato negli anni cinquanta per volontà di Guglielmo Pepe, dottore in veterinaria con la passione del mare, è all'inizio una piccola raccolta di arnesi e di qualche particolare esemplare di animale marino. Nel 1981 viene riaperto al pubblico come museo civico. Oggi, dopo molti anni di chiusura, è aperta al pubblico una sola sezione dal 2008, poiché si è rinunciato ai lavori di ampliamento previsti. Recentemente infatti, ne era stato previsto il trasferimento nell'adiacente ex Istituto "U. Di Marzio"[2][3]. La Sezione Animali Marini Protetti "Carmine Di Silvestro", conserva oggi diversi esemplari di tartarughe marine e una collezione di scheletri di cetacei del Mediterraneo, fra i quali un esemplare di capodoglio, e uno di balenottera comune.[4][5]

Note[modifica | modifica wikitesto]