Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Moyasimon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Moyashimon)
Moyasimon
もやしもん
(Moyashimon)
Generecommedia, slice of life
Manga
AutoreMasayuki Ishikawa
EditoreKōdansha
RivistaEvening
Targetseinen
1ª edizione20 luglio 2004 – 22 gennaio 2014
Tankōbon13 (completa)
Editore it.Edizioni BD - GP Manga (vol 1-6), RW Edizioni - Goen (vol 7+)
1ª edizione it.15 dicembre 2012 – in corso
Volumi it.10 / 13 Completa al 77%
Serie TV anime
AutoreMasayuki Ishikawa
RegiaYūichirō Yano
SoggettoNatsuko Takahashi
StudioShirogumi, Telecom Animation Film
ReteFuji TV
1ª TV12 ottobre – 21 dicembre 2007
Episodi11 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.22 min
Serie TV anime
Moyasimon Returns
AutoreMasayuki Ishikawa
RegiaYuichiro Yano
SoggettoNatsuko Takahashi
StudioShirogumi, Telecom Animation Film
ReteFuji TV
1ª TV5 luglio – 13 settembre 2012
Episodi11 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.22 min

Moyasimon (もやしもん Moyashimon?) è un manga scritto ed illustrato da Masayuki Ishikawa e pubblicato da Kodansha sulla rivista Evening dal luglio 2004. In Italia è pubblicato dal 2012 da GP Manga fino al volume 6[1][2] e dal 2016 da RW Edizioni continuando da dove si era interrotta l'edizione precedente[3].

Ne è stata tratta una serie televisiva anime di 11 episodi, andata in onda nel blocco noitaminA della Fuji TV dal 12 ottobre al 21 dicembre 2007. Una seconda serie intitolata Moyashimon Returns e sempre composta da 11 episodi è andata in onda sempre su noitaminA dal 5 luglio al 13 settembre 2012. Nel 2010 ne è stato tratto un dorama in 11 puntate.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie segue le vicissitudini della matricola Tadayasu Sawaki, iscritto a un'università agricola e dotato della singolare capacità di poter percepire batteri ed altri microorganismi ad occhio nudo, raffigurandoli come buffe "creaturine" di dimensioni maggiori rispetto alle loro controparti reali. Il giovane è anche in grado di toccarli e in certi casi di comunicare con essi. Il bizzarro professore Keizō Itsuki è venuto a conoscenza dei poteri del ragazzo grazie alla conoscenza con il nonno del giovane, e decide di sfruttarli per il bene delle sue ricerche scientifiche (in gran parte incentrate sulla fermentazione), evitando nel contempo che altri scoprano di questa sua abilità. Il professor Itsuki lavora con una giovane ricercatrice chiamata Haruka Hasegawa, la quale è incredula a riguardo delle capacità di Sawaki, ma presto si dovrà ricredere.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Tadayasu Souemon Sawaki (沢木 惣右衛門 直保 Sawaki Souemon Tadayasu?)
Il protagonista della serie, un ragazzo che si immatricola a un'università agricola ed è in grado di vedere microorganismi e di comunicare con essi. Uno di questi, l'aspergillus oryzae, è una mascotte di sorta della serie.
Kei Yūki (結城 蛍 Yūki Kei?)
Amico d'infanzia di Sawaki, ne conosce le abilità, e come lui si è immatricolato alla stessa università, in quanto la sua famiglia possiede un impianto per la produzione del sake e quindi deve imparare di più sui processi che la coinvolgono. Viene menzionato che Kei possiede un aspetto femmineo, e in effetti verso la fine della serie si scopre che la sua identità di genere è incerta: egli è un cross-dresser che lavora part-time presso un negozio di alcolici vestito da gothic lolita e dimostra con un bacio come Tadayasu sia per lui/lei più che un amico.
Keizō Itsuki (樹 慶蔵 Itsuki Keizō?)
Anziano professore dell'università ed esperto in particolar modo dei processi di fermentazione (tanto da cibarsi quasi solo di alimenti che li coinvolgono, per il disgusto di altri personaggi), decide di avvalersi delle capacità di Sawaki per portare avanti le sue ricerche e per questo porta il ragazzo sotto la sua ala protettrice. In realtà, però, non ha intenzione di sfruttare il giovane, ma soltanto di fargli capire come sfruttare al meglio le sue capacità per svolgere ciò che veramente desidera fare.
Haruka Hasegawa (長谷川 遥 Hasegawa Haruka?)
Una ricercatrice che collabora con il prof. Itsuki, che conosce dai tempi della scuola media. Si tratta di una donna decisamente aggressiva e violenta, con l'abitudine di indossare sotto il camice abbigliamento più adatto a un club sadomaso che a un laboratorio. Si scopre che la sua facoltosa famiglia ha arrangiato per lei un matrimonio con un uomo più anziano, che lei non sopporta; il motivo per cui ella ha proseguito l'università dopo la laurea per conseguire il dottorato è proprio il fatto che, fino a quando non avrà terminato gli studi, il matrimonio dovrà attendere.
Hazuki Oikawa (及川 葉月 Oikawa Hazuki?)
Un'altra matricola, questa ragazza sembra soffrire di un disturbo ossessivo-compulsivo per cui tutto deve essere perfettamente sterile, infatti porta sempre con sé cose come salviette e spray anti-batterico, dando il via ad alcune scenette dove i batteri, visti secondo la prospettiva di Sawaki, vengono messi K.O.
Kaoru Misato (美里 薫 Misato Kaoru?)
Uno studente capellone e barbuto, dall'aspetto trasandato, che cerca di applicare le sue conoscenze in campo di microorganismi per avviare un birrificio all'interno dell'università e fare così un po' di soldi. Una volta scoperti i poteri di Sawaki cercherà di coinvolgerlo nei suoi progetti, e ben presto diverranno amici.
Takuma Kawahama (川浜 拓馬 Kawahama Takuma?)
Basso, grassoccio e tarchiato, Kawahama è il migliore amico di Misato, vive con lui in un appartamento malridotto e con lui condivide speranze e progetti. È una delle vittime predestinate, assieme all'amico, delle crisi d'ira di Hasegawa.
Aoi Mutō (武藤 葵 Mutō Aoi)?)
Nota come "Miss Agricoltura" per il suo fascino, Mutō è una giovane ricercatrice che collabora con il prof. Itsuki e Hasegawa. A differenza di quest'ultima, Mutō è piuttosto vivace, energetica e un po' bizzarra. Fra le altre cose è anche la presidentessa del club di ufologia dell'università.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga è stato scritto da Masayuki Ishikawa ed è stato serializzato sulla rivista bisettimanale Evening, edita da Kōdansha, dal luglio 2004 al gennaio 2014. Tra il 2005[4] e il 2014[5] la Kōdansha ha raccolto i capitoli in tredici volumi tankōbon.

In Italia la serie è stata pubblicata inizialmente da Edizioni BD sotto etichetta GP Manga dal 15 dicembre 2012 al 18 luglio 2015 fermandosi al sesto volume[1][2]. Un anno dopo i volumi seguenti vengono pubblicati da RW Edizioni sotto l'etichetta Goen a partire dal 23 settembre 2016 nella collana Ki Supplement[3].

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
123 maggio 2005[4]ISBN 978-4-06-352106-1 15 dicembre 2012[6]ISBN 978-88-6468-929-6
221 ottobre 2005[7]ISBN 978-4-06-352126-9 22 giugno 2013[8]ISBN 978-88-6634-523-7
327 luglio 2006[9][10]ISBN 978-4-06-352151-1 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-372153-9 (ed. limitata)
21 dicembre 2013[11]ISBN 978-88-6634-645-6
422 dicembre 2006[12][13]ISBN 978-4-06-352171-9 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-358234-5 (ed. limitata)
30 agosto 2014[14]ISBN 978-88-6883-013-7
522 giugno 2007[15][16]ISBN 978-4-06-352192-4 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-362082-5 (ed. limitata)
21 marzo 2015[17]ISBN 978-88-6883-188-2
622 febbraio 2008[18][19]ISBN 978-4-06-352213-6 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-358243-7 (ed. limitata)
18 luglio 2015[20]ISBN 978-88-6883-268-1
722 dicembre 2008[21][22]ISBN 978-4-06-352244-0 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-362127-3 (ed. limitata)
23 settembre 2016[23]ISBN 978-88-6712-604-0
823 luglio 2009[24][25]ISBN 978-4-06-352272-3 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-362148-8 (ed. limitata)
25 novembre 2016[26]ISBN 978-88-6712-625-5
96 luglio 2010[27][28]ISBN 978-4-06-352312-6 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-362169-3 (ed. limitata)
31 marzo 2017[29]ISBN 978-88-6712-635-4
1025 marzo 2011[30][31]ISBN 978-4-06-352350-8 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-376056-9 (ed. limitata)
18 novembre 2017[32]ISBN 978-88-6712-667-5
1123 marzo 2012[33][34]ISBN 978-4-06-352408-6 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-362212-6 (ed. limitata)
125 aprile 2013[35][36]ISBN 978-4-06-352456-7 (ed. regolare)
ISBN 978-4-06-362247-8 (ed. limitata)
1320 marzo 2014[5]ISBN 978-4-06-388306-0

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Ogni episodio dura circa 20 minuti, ed è seguito da un breve "siparietto" (noto anche come Microbe Theatre) che ha come protagonisti assoluti i vari microorganismi apparsi nel corso della puntata, sempre rappresentati come simpatici esserini; durante il Microbe Theatre i microorganismi informano lo spettatore su fatti scientificamente accurati che li riguardano, ma con un tono umoristico e divertente.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
Moyasimon (11 episodi)
1「農大菌物語」 - Nōdai Kin Monogatari11 ottobre 2007
2「三億円の農大生」 - Sanoku En no Nōdaisei18 ottobre 2007
3「菌でかもすぞ」 - Kin de Kamosuzo25 ottobre 2007
4「あちこち菌祭り」 - Achikochi Kin Matsuri1º novembre 2007
5「怪奇! 菌オバケ」 - Kaiki! Kin Obake8 novembre 2007
6「悩殺! ミス農大」 - Nōsatsu! Misu Nōdai15 novembre 2007
7「開幕! 農大春祭」 - Kaimaku! Nōdai Harusai22 novembre 2007
8「農大正門攻略戦」 - Nōdai Seimon Kōryakusen29 novembre 2007
9「柔肌にとりつけ」 - Yawahada ni Toritsuke6 dicembre 2007
10「ゴスロリキッス」 - Gosurori Kissu13 dicembre 2007
11「輝く菌未来」 - Kagayaku Kin Mirai20 dicembre 2007
Moyasimon Returns (11 episodi)
1「もやしども起つ」 - Moyashidomo Tatsu5 luglio 2012
2「発酵蔵」 - Hakkōgura12 luglio 2012
3「チーム及川」 - Chīmu Oikawa19 luglio 2012
4「変化の秋」 - Henka no Aki26 luglio 2012
5「収穫祭」 - Shūkakusai2 agosto 2012
6「チームワーク」 - Chīmuwāku9 agosto 2012
7「かごの鳥」 - Kago no Tori16 agosto 2012
8「マリアージュ」 - Mariāju23 agosto 2012
9「グラン=クリュ街道にて」 - Guran Kuryu Kaidō nite30 agosto 2012
10「すれちがう思い」 - Surechigau Omoi6 settembre 2012
11「ただいま」 - Tadaima13 settembre 2012

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

  • Opening: Curriculum (カリキュラム Karikyuramu?) di Sarasa Ifu
  • Ending: ROCKET dei Polysics

La sigla iniziale è degna di nota, in quanto è costituita da riprese di ambienti dal vivo all'interno dei quali si muovono i batteri rappresentati per mezzo della computer grafica. Batteri e microorganismi sono protagonisti assoluti anche della sigla di chiusura.

Cast dorama[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Federico Salvan, GP/J-POP/Kodansha: facciamo il punto sulle serie interrotte, in MangaForever, 17 febbraio 2016. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  2. ^ a b GP Publishing e i manga Kodansha interrotti: il comunicato ufficiale, in AnimeClick.it, 15 febbraio 2016. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  3. ^ a b SPOTLIGHT – I racconti dell’agricoltura di Moyasimon, RW Edizioni, 23 settembre 2016. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  4. ^ a b (JA) もやしもん(1), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  5. ^ a b (JA) もやしもん(13)<完>, Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  6. ^ Moyasimon 1, AnimeClick.it. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  7. ^ (JA) もやしもん(2), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  8. ^ Moyasimon 2, AnimeClick.it. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  9. ^ (JA) もやしもん(3), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  10. ^ (JA) もやしもん 特装版(3), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  11. ^ Moyasimon 3, AnimeClick.it. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  12. ^ (JA) もやしもん(4), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  13. ^ (JA) もやしもん 限定版(4), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  14. ^ Moyasimon 4, AnimeClick.it. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  15. ^ (JA) もやしもん(5), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  16. ^ (JA) もやしもん(5)おまけ付き, Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  17. ^ Moyasimon 5, AnimeClick.it. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  18. ^ (JA) もやしもん(6), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  19. ^ (JA) もやしもん6巻限定版 ぬいぐるみ付き, Amazon. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  20. ^ Moyasimon 6, AnimeClick.it. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  21. ^ (JA) もやしもん(7), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  22. ^ (JA) もやしもん 限定版(7) ~nano~, Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  23. ^ Moyasimon 7, AnimeClick.it. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  24. ^ (JA) もやしもん(8), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  25. ^ (JA) もやしもん 親子で楽しむ(8), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  26. ^ Moyasimon 8, AnimeClick.it. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  27. ^ (JA) もやしもん(9), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  28. ^ (JA) DVD付き もやしもん(9) 限, Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  29. ^ Moyasimon 9, AnimeClick.it. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  30. ^ (JA) もやしもん(10), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  31. ^ (JA) もやしもん(10)限定版, Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  32. ^ Moyasimon 10, AnimeClick.it. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  33. ^ (JA) もやしもん(11), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  34. ^ (JA) もやしもん(11)限定版, Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  35. ^ (JA) もやしもん(12), Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.
  36. ^ (JA) もやしもん(12)限定版, Kōdansha. URL consultato il 19 dicembre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]