Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Paradise Kiss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paradise Kiss
Paradise Kiss
―パラダイス・キス―

(Paradaisu Kisu)
Paradise kiss.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana Deluxe, raffigurante la protagonista Yukari Hayasaka
Generesentimentale
Manga
AutoreAi Yazawa
EditoreShodensha
RivistaZipper
Targetjosei
1ª edizionemaggio 1999 – maggio 2003
Tankōbon5 (completa)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
Collana 1ª ed. it.Top Manga
1ª edizione it.agosto 2001 – febbraio 2004
Volumi it.10 (completa)
Preceduto daCortili del cuore
Serie TV anime
RegiaOsamu Kobayashi
Composizione serieOsamu Kobayashi
Char. designNobuteru Yuki
Dir. artisticaAsami Kiyokawa, Shinichi Uehara
MusicheTHE BABYS, Narasaki
StudioMadhouse
ReteFuji TV (noitaminA), Animax
1ª TV13 ottobre – 29 dicembre 2005
Episodi12 (completa)
Aspect ratio16:9
Durata ep.24 min
Editore it.Panini Video (DVD; 2007)
Rete it.Cartoon Network, Man-ga
1ª TV it.30 giugno – 11 luglio 2008
Episodi it.12 (completa)
Durata ep. it.24 min
Studio dopp. it.Cine Dubbing
Dir. dopp. it.Stefano Crescentini

Paradise Kiss (Paradise Kiss ―パラダイス・キス― Paradaisu Kisu?) è un manga josei, creato da Ai Yazawa e pubblicato in Giappone sul mensile Zipper, edito dalla Shodensha, dal maggio 1999 al maggio 2003[1]. In Italia è stato pubblicato da Planet Manga (Panini Comics) dall'aprile 2001 al febbraio 2004. È lo spin-off di Cortili del cuore, ambientato vent'anni dopo e alcuni personaggi fanno delle apparizioni cameo all'interno dell'opera, tra le altre Mikako, Tsutomu e l'alieno scintillante Seiji.

Dal manga è stato tratto un anime di 12 episodi, prodotto da Madhouse e andato in onda in Giappone su Fuji TV tra l'ottobre e il dicembre 2005; in Italia, edito da Panini Video, è stato trasmesso su Cartoon Network dal giugno 2008[2].

Nel 2011 ne è stato tratto un film live action dallo stesso titolo[3].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mikako Koda e Tsutomu Yamaguchi si sono sposati ed hanno avuto una bambina, mentre Miwako Sakurada (櫻田 実和子 Sakurada Mikako?) - sorella minore di Mikako nonostante il diverso cognome - si è iscritta allo Yaza, sperando di seguire le orme di Mikako (divenuta un'affermata disegnatrice di abiti per giovani e giovanissimi). Tuttavia, la storia è incentrata principalmente su Yukari Hayasaka (早坂 紫 Hayasaka Yukari?), una ragazza che frequenta svogliatamente l'ultimo anno di una scuola superiore molto prestigiosa e che è segretamente innamorata di un suo compagno di classe, Hiroyuki Tokumori (徳森 浩行 Tokumori Hiroyuki?). La sua vita viene sconvolta in maniera radicale quando viene fermata da Arashi Nagase (永瀬嵐 Nagase Arashi?), un ragazzo che studia all'istituto superiore d'arte Yaza che le chiede di fare da modella per una sfilata scolastica. La ragazza, inizialmente spaventata, cerca di fuggire ma viene fermata da Isabella (Daisuke Yamamoto (山本 大助 Yamamoto Daisuke?)), un'elegante ragazza transessuale. Yukari sviene e, quando si risveglia, si ritrova nell'atelier Parakiss dove conosce anche Jōji (a volte soprannominato George[4]) e Miwako.

Inizialmente Yukari li tratta con freddezza e diffidenza. La gentilezza e la determinazione dei ragazzi ed il fascino del carismatico leader del gruppo, Joji Koizumi (小泉 譲二 Koizumi Jōji?), la portano ad accettare l'offerta. Yukari stringe così una profonda amicizia con tutti componenti del gruppo: Miwako Sakurada, Arashi Nagase (il fidanzato di Miwako), George ed Isabella; quest'ultima diventa persino la sua confidente.

La protagonista si innamora di Joji Koizumi, con il quale vive un'intensa quanto turbolenta storia d'amore. L'incontro con i ragazzi svela a Yukari (soprannominata Caroline da Miwako) un nuovo mondo e la spinge a mettere in discussione il suo modo di vivere, totalmente privo di emozioni. Yukari cerca di rendere partecipe la madre dei suoi progetti per la sfilata scolastica ma, quando la madre oppone un secco rifiuto, decide di scappare di casa. Yukari rientra presto in famiglia, tuttavia, il breve periodo passato fuori casa la spinge ancora di più tra le braccia di Joji e, al tempo stesso, riesce anche a chiarirle i dubbi sul suo futuro. Yukari non vuole continuare a studiare dopo il diploma e vorrebbe potersi dedicare alla carriera di modella. Nel frattempo Hiroyuki si preoccupa per Yukari e cerca di esserle d'aiuto. Nel finale del manga, i protagonisti son cresciuti ma si capisce anche che nel frattempo Arashi e Miwako si sono sposati e hanno avuto una bambina, Erika; Yukari si è fidanzata con Hiroyuki e si stanno per sposare anche loro; Joji insieme a Isabella parte con la nave per raggiungere l'Europa.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Voce giapponese Voce italiana
Yukari "Caroline" Hayasaka Yū Yamada Domitilla D'Amico
Jōji "George" Koizumi Kenji Hamada Francesco Bulckaen
Gabriele Patriarca (da piccolo)
Arashi Nagase Shunsuke Mizutani David Chevalier
Hiroyuki Tokumori Noriyuki Uchino Stefano Crescentini
Isabella (Daisuke Yamamoto) Chiharu Suzuka Alessandra Cassioli
Federico Bebi (da piccolo)
Miwako Sakurada Marika Matsumoto Letizia Scifoni
Mikako Kōda Rumi Shishido Antonella Baldini
Lisa Nagase Urara Takano Federica Bomba
Yukino Koizumi Yoshino Takamori Alessandra Korompay
Seiji Kisaragi (ep. 1, 6, 11-12) Shin'ichirō Miki Marco Vivio
Alice Yamaguchi (ep. 2) Rumi Shishido Bianca Portone
Kozue Shimamoto (ep. 7) Yōko Soumi Emanuela Rossi

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga, composto da 48 capitoli chiamati stage, è stato pubblicato sulla rivista Zipper dal maggio 1999 al maggio 2003 e successivamente è stato serializzato in 5 tankōbon per conto della Shodensha, pubblicati tra l'aprile 2000 e l'agosto 2003[1]. L'opera ha ricevuto una ristampa agli inizi del 2014 in 4 volumi.

In Italia è stato pubblicato da Planet Manga (Panini Comics) nella collana Top Manga in 10 volumetti dall'agosto 2001 al febbraio 2004. Successivamente altre due edizioni italiane, la Collection nel 2003-2004[5] e la Deluxe nel 2008[6], hanno i cinque volumi uguali ai corrispondenti giapponesi[7]. Negli Stati Uniti è stato pubblicato da Tokyopop e da Vertical, Inc. nel 2012[8], in Francia da Kana[9], in Polonia da Waneko[10] e in Russia da Comics Factory[11].

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
17 aprile 2000ISBN 4-396-76219-4 28 agosto[12] - 25 ottobre 2001[13]
230 gennaio 2001ISBN 4-396-76240-2 14 gennaio[14] - 11 marzo 2002[15]
35 novembre 2001ISBN 4-396-76259-3 21 maggio[16] - 2 luglio 2002[17]
45 luglio 2002ISBN 4-396-76276-3 30 agosto[18] - 13 novembre 2002[19]
529 agosto 2003ISBN 4-396-76308-5 9 gennaio[20] - 9 febbraio 2004[21]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Copertina del primo DVD dell'edizione italiana, raffigurante i protagonisti Yukari e Jōji

L'anime, prodotto dalla Madhouse, è composto da 12 episodi, andati in onda su Fuji TV dal 13 ottobre al 29 dicembre 2005. È stato successivamente raccolto in DVD e Blu-ray. La colonna sonora della serie è uscita in un CD il 21 dicembre 2005.

In Italia è stato acquistato da Panini Video, che ne ha curato anche la distribuzione su DVD, nel 2007 grazie a The Licensing Machine (divisione britannica di Panini Comics)[22][23], ed è stato trasmesso in prima visione sull'emittente Cartoon Network tutti i giorni alle 23.55 a partire dal 30 giugno 2008[24]. Una versione in giapponese con sottotitoli in italiano o tedesco era visibile in streaming sul canale di YouTube Panini On Screen, pubblicata a partire dal 2 luglio 2009 con un nuovo episodio ogni 2 settimane[25]. La versione doppiata è stata poi ritrasmessa da Man-ga dal 27 settembre 2011[26]. Dal 2012 la versione sottotitolata non è più visibile su YouTube.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
GiapponeseItaliano
stage-1Atelier
「アトリエ」 - Atorie
13 ottobre 2005
30 giugno 2008
stage-2Illumination
「イルミネーション」 - Iruminēshon
20 ottobre 2005
1º luglio 2008
stage-3Il Bacio
「kiss」
27 ottobre 2005
2 luglio 2008
stage-4George
「ジョージ」 - Jōji
3 novembre 2005
3 luglio 2008
stage-5Madre
「MOTHER」
10 novembre 2005
4 luglio 2008
stage-6New World
「NEW WORLD」
17 novembre 2005
5 luglio 2008
stage-7Farfalla
「蝶」 - Chō
24 novembre 2005
6 luglio 2008
stage-8Tokumori
「徳森」 - Tokumori
1º dicembre 2005
7 luglio 2008
stage-9Designer
「デザイナー」 - Dezainā
8 dicembre 2005
8 luglio 2008
stage-10La Rosa
「薔薇」 - Bara
15 dicembre 2005
9 luglio 2008
stage-11Lo Stage
「ステージ」 - Sutēji
22 dicembre 2005
10 luglio 2008
stage-12Futuro
「未来」 - Mirai
29 dicembre 2005
11 luglio 2008

Sigle[modifica | modifica wikitesto]

In Italia vengono usate le sigle originali.

Sigla di apertura
Sigla di chiusura

Film live action[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Paradise Kiss (film).

Dal manga è stato tratto un film live action uscito nelle sale giapponesi il 4 giugno 2011. Nel film Yukari Hayasaka è interpretata da Keiko Kitagawa, George da Osamu Mukai, Kaori Asō da Natsuki Katō, Miwako Sakurada da Aya Ōmasa, Arashi Nagase da Kento Kaku, Isabella Yamamoto da Shunji Igarashi e Tokumori Hiroyuki da Yūsuke Yamamoto. Il film dura 116 minuti ed è diretto da Takehiko Shinjō[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Fox in talks for live-action Japanese Paradise Kiss film, su animenewsnetwork.com, 17 maggio 2009. URL consultato il 6 marzo 2010.
  2. ^ Il mondo dei doppiatori, "Paradise Kiss", su antoniogenna.net.
  3. ^ a b (JA) パラダイス・キス su eiga.com, Eiga.com. URL consultato il 10 giugno 2011.
  4. ^ "Jōji" ha un'assonanza fonetica con il nome inglese "George"
  5. ^ Paradise Kiss Collection 1, AnimeClick.it, 4 dicembre 2003. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  6. ^ Paradise Kiss Deluxe 1, AnimeClick.it, 3 aprile 2008. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  7. ^ Collane Planet Manga - Paradise Kiss, Sito di Panini Comics. URL consultato il 21 febbraio 2011.
  8. ^ (EN) Vertical Adds Ai Yazawa's Paradise Kiss Manga, su animenewsnetwork.com, 6 aprile 2012.
  9. ^ (FR) Paradise Kiss, su mangakana.com. URL consultato il 6 marzo 2010 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2010).
  10. ^ (PL) Paradise Kiss, Małgorzata Kaczarowska, 3 gennaio 2008. URL consultato il 17 luglio 2011.
  11. ^ (RU) Comic books index, Comics Factory. URL consultato il 5 settembre 2010.
  12. ^ Paradise Kiss 1, AnimeClick.it, 28 agosto 2001. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  13. ^ Paradise Kiss 2, AnimeClick.it, 25 ottobre 2001. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  14. ^ Paradise Kiss 3, AnimeClick.it, 14 gennaio 2002. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  15. ^ Paradise Kiss 4, AnimeClick.it, 11 marzo 2002. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  16. ^ Paradise Kiss 5, AnimeClick.it, 21 maggio 2002. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  17. ^ Paradise Kiss 6, AnimeClick.it, 2 luglio 2002. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  18. ^ Paradise Kiss 7, AnimeClick.it, 30 agosto 2002. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  19. ^ Paradise Kiss 8, AnimeClick.it, 13 novembre 2002. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  20. ^ Paradise Kiss 9, AnimeClick.it, 9 gennaio 2004. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  21. ^ Paradise Kiss 10, AnimeClick.it, 9 febbraio 2004. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  22. ^ Sito di Panini Video, su paninicomics.it. URL consultato il 17 gennaio 2011.
  23. ^ Paradise Kiss in DVD in anteprima a Lucca, AnimeClick.it. URL consultato il 17 gennaio 2011.
  24. ^ Paradise Kiss e Fullmetal Alchemist su SKY dal 30 giugno, AnimeClick.it. URL consultato il 17 gennaio 2011.
  25. ^ Panini: Paradise Kiss su YouTube sottotitolato in italiano, AnimeClick.it. URL consultato il 17 gennaio 2011.
  26. ^ Man-Ga: annunci di fine settembre, AnimeClick.it, 15 settembre 2011. URL consultato il 15 settembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga