Erased

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il film omonimo, vedi The Expatriate - In fuga dal nemico.
Erased
僕だけがいない街
(Boku dake ga inai machi)
Erased manga.jpg
Copertina del sesto volume dell'edizione italiana, raffigurante il protagonista Satoru Fujinuma da adulto e da bambino
Generefantasy, thriller
Manga
AutoreKei Sanbe
EditoreKadokawa Shoten
RivistaYoung Ace
Targetseinen
1ª edizione4 giugno 2012 – 4 marzo 2016
Tankōbon9 (completa)
Editore it.Star Comics
Collana 1ª ed. it.Zero
1ª edizione it.14 settembre 2016 – 12 aprile 2017
Volumi it.9 (completa)
Testi it.Ernesto Cellie (traduzione), Chieko Toba (traduzione)
Serie TV anime
RegiaTomohiko Itō
Composizione serieTaku Kishimoto
MusicheYuki Kajiura
StudioA-1 Pictures
ReteFuji TV (noitaminA)
1ª TV7 gennaio – 24 marzo 2016
Episodi12 (completa)
Rapporto16:9
Durata ep.23 min
Editore it.Dynit
1º streaming it.VVVVID (sottotitolata)
Manga
Boku dake ga inai machi: Re
AutoreKei Sanbe
EditoreKadokawa Shoten
RivistaYoung Ace
Targetseinen
1ª edizione4 giugno – 4 novembre 2016
Tankōbonunico (numerato 9)
Editore it.Star Comics
Collana 1ª ed. it.Zero
1ª edizione it.12 luglio 2017
Volumi it.unico (numerato 9)
Testi it.Ernesto Cellie (traduzione), Chieko Toba (traduzione)

Erased (僕だけがいない街 Boku dake ga inai machi?, lett. "La città in cui io non ci sono") è un manga scritto e disegnato da Kei Sanbe, serializzato sul Young Ace di Kadokawa Shoten dal 4 giugno 2012 al 4 marzo 2016. Un adattamento anime, prodotto da A-1 Pictures, è stato trasmesso nel contenitore noitaminA di Fuji TV tra il 7 gennaio e il 24 marzo 2016[1]. Un film live action, basato sulla serie, ha debuttato nei cinema giapponesi il 19 marzo 2016[2]. In Italia il manga è edito da Star Comics[3], mentre i diritti dell'anime sono stati acquistati da Dynit[4]. Oltre alla serie principale, sono stati ideati due spin-off: un romanzo di Hajime Ninomae pubblicato a puntate sulla rivista Bungei Kadokawa di Kadokawa[5], e un manga di Sanbe serializzato sul Young Ace da giugno a novembre 2016[6] ed edito in Italia sempre da Star Comics[7].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Satoru Fujinuma, ventinovenne apprendista mangaka, soffre di un peculiare fenomeno chiamato Revival: in caso di pericolo, torna automaticamente indietro nel tempo di qualche minuto, ottenendo la possibilità di prevenire una catastrofe e solitamente salvare la vita a qualcuno. Un giorno, però, Satoru, dopo essere tornato a casa, trova sua madre morta per terra e, avvistato dalla polizia, viene dato per colpevole del crimine. Nel tentativo di salvare la vittima, attiva il suo potere e dal 2006 viene catapultato a sorpresa nel 1988, quando frequentava ancora le elementari. Satoru decide quindi di sfruttare l'occasione per salvare la vita a Kayo Hinazuki, sua vecchia compagna di classe dal carattere solitario, che all'improvviso sparì nel periodo in cui lo stesso killer di sua madre rapì e uccise tre bambini facendo incriminare un suo amico.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Satoru da adulto e da bambino
Satoru Fujinuma (藤沼 悟 Fujinuma Satoru?)
Doppiato da: Shinnosuke Mitsushima (adulto), Tao Tsuchiya (bambino)
Un mangaka ventottenne (nell'anime ventinovenne) alle prime armi dotato di un potere che lui chiama "revival" e gli consente di tornare indietro nel tempo per prevenire una tragedia. Ha l'abitudine di dire ad alta voce quel che pensa senza rendersene conto. Nella prima linea temporale lavora nella pizzeria Pizza Oasi e viene mostrato piuttosto infelice. Nella seconda linea temporale, quella in cui riesce a salvare i suoi amici, per poco non annega in un lago ghiacciato e cade in un coma da quindici anni. Al suo risveglio soffre di amnesia, ma dopo aver recuperato i propri ricordi riesce a incastrare il killer. Al termine di questa linea temporale diventa un mangaka di successo, con una serie anime basata su una sua opera già in cantiere.
Airi Katagiri (片桐 愛梨 Katagiri Airi?)
Doppiata da: Chinatsu Akasaki
Una studentessa liceale che lavora part-time come porta pizze da Oasi Pizza. Collega di Satoru, inizia a interessarsi a lui dopo aver notato le situazioni strane in cui salvava spesso la vita a qualcuno. È una dei pochi a credere nell'innocenza di Satoru dopo che questi viene incastrato nell'omicidio di sua madre, al punto da ospitarlo in casa sua mentre questi era braccato dalla polizia. Il suo ruolo nella seconda linea temporale cambia da manga ad anime. Nel primo è grazie a lei che Satoru riesce a recuperare la memoria. Nell'adattamento animato invece viene vista al termine dell'ultimo episodio mentre chiede al protagonista se può ripararsi dalla neve con lui, indicando che i due si conosceranno anche in questa timeline.
Kayo Hinazuki (雛月 加代 Hinazuki Kayo?)
Doppiata da: Aoi Yūki
La prima vittima del caso di rapimento seriale di diciotto anni prima. Compagna di Satoru delle elementari, in classe rimaneva sempre in disparte, anche per nascondere i lividi riportati dai continui abusi di sua madre. Durante la prima linea temporale viene uccisa da Gaku. Nella seconda, Satoru riesce a salvarla e la bambina va a vivere con la nonna, donna ben più affettuosa della madre. In seguito si sposerà con Hiromi e avranno un figlio.
Sachiko Fujinuma (藤沼 佐知子 Fujinuma Sachiko?)
Doppiata da: Minami Takayama
La madre estremamente perspicace di Satoru. Ex presentatrice del telegiornale, diciotto anni prima aveva preferito ignorare il caso di rapimento seriale in città per evitare di mettere a rischio la sicurezza di suo figlio. Nella prima linea temporale, viene uccisa da Gaku nel 2006 dopo aver scoperto l'identità dell'assassino, evento che scatena un "revival" in Satoru. Nella seconda accudisce il figlio in coma fino al suo risveglio.
Kenya Kobayashi (小林 賢也 Kobayashi Kenya?)
Doppiato da: Tasuku Emoto (adulto), Yō Taichi (bambino)
Uno dei compagni di classe di Satoru delle elementari che ha un forte senso di giustizia. Dotato di un occhio acuto, è il primo a rendersi conto che Satoru si comporta in modo strano e più maturo dopo il Revival, tanto da offrirsi spesso come spalla nei suoi piani. Quindici anni dopo, da avvocato continua a indagare sulla vera identità del colpevole nonostante il caso sia già stato archiviato.
Hiromi Sugita (杉田 広美 Sugita Hiromi?)
Doppiato da: Atsushi Tamaru (adulto), Akari Kitō (bambino)
Uno dei compagni di classe di Satoru delle elementari dall'aspetto femminile. Vittima del caso di rapimento seriale di diciotto anni prima, fu ucciso per far credere alla polizia che il killer non fosse a conoscenza del suo sesso. Quando Satoru torna indietro nel tempo per cambiare il passato, gli dà una mano per prevenire che i bambini solitari possano essere rapiti. Quindici anni dopo il Revival, diventa un medico e si sposa con Kayo.
Osamu (?)
Doppiato da: Ayaka Nanase
Uno dei compagni di classe di Satoru delle elementari.
Kazu (カズ?)
Doppiato da: Yukitoshi Kikuchi
Uno dei compagni di classe di Satoru delle elementari che riesce a convincere Aya a passare i pomeriggi nella loro base segreta.
Aya Nakanishi (中西 彩 Nakanishi Aya?)
Una delle tre vittime del caso di rapimento seriale di diciotto anni prima. È una studentessa modello di un'altra scuola elementare, con cui Satoru e il suo gruppo stringono a fatica amicizia così da impedire al killer di trovarla da sola.
Jun Shiratori (白鳥 潤 Shiratori Jun?)
Doppiato da: Takahiro Mizushima
Un fattorino balbuziente che abitava nella stessa città natale di Satoru. Prima di essere stato imprigionato come presunto colpevole dell'omicidio dei tre bambini rapiti, era solito fare compagnia a Satoru e ad altri studenti delle elementari solitari, che giravano nei paraggi di casa sua. Dato che sosteneva i bambini cercando di infondergli coraggio, era soprannominato da tutti Yūki (ユウキ? lett. "coraggio"). Satoru riesce a riscattarlo nella seconda linea temporale, impedendo che i sospetti ricadano su di lui.
Gaku Yashiro (八代 学 Yashiro Gaku?)
Doppiato da: Mitsuru Miyamoto
Il coordinatore di classe di Satoru ai tempi delle elementari. Aiuta Satoru nel caso di Kayo dandogli consigli e sostenendolo nelle sue scelte, tanto da diventare ben presto per lui un surrogato di suo padre. Più tardi, si scopre che è il vero rapitore e serial killer dietro la vicenda. Dopo che le sue mosse vengono anticipate da Satoru, tenta di farlo annegare in un lago ghiacciato per pura vendetta. Al momento del risveglio di Satoru dal coma quindici anni dopo il Revival, svelerà di aver cambiato identità nel frattempo in quella di un politico di nome Manabu Nishizono. Anche lui, come Satoru, ha un potere speciale: è in grado di vedere dei fili sulla testa di ogni persona dotata di pensieri o paure che la rendono vulnerabile, basandosi su un'antica storia buddhista che lo affascinava; ogni volta che tale persona muore, questi fili scompaiono e lui agisce con lo scopo di tagliarli per trovare l'unico in grado di sopravvivere alle sue macchinazioni (come il criceto che allevò a undici anni, unico sopravvissuto di una cucciolata che egli uccise annegandoli in un secchio d'acqua). Dopo il risveglio di Satoru cerca di ucciderlo per evitare che riveli la sua identità, ma il luogo in cui lo incontra si rivela una trappola, motivo per cui viene arrestato e condannato a morte per i più di trenta omicidi che confessa di aver commesso.
Akemi Hinazuki (雛月 明美 Hinazuki Akemi?)
Doppiata da: Akemi Okamura
La madre di Kayo. Dopo aver divorziato da un uomo violento che abusava di lei, sentendosi abbandonata dalla madre, finisce per picchiare la figlia per scaricare le sue frustrazioni e lo stress. Dopo il Revival viene incastrata da Satoru davanti agli assistenti sociali, finendo per pentirsi completamente delle sue azioni.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga, scritto e disegnato da Kei Sanbe, è stato serializzato sulla rivista Young Ace di Kadokawa Shoten dal 4 giugno 2012[8] al 4 marzo 2016[9]. I vari capitoli sono stati raccolti in otto volumi tankōbon, pubblicati tra il 25 gennaio 2013[10] e il 2 maggio 2016[11]. In Italia la serie è stata annunciata al Mantova Comics 2016 da Star Comics e pubblicata da settembre 2016[3], mentre in America del Nord i diritti sono stati acquistati da Yen Press[12]. Un manga spin-off a cura dello stesso autore, intitolato Boku dake ga inai machi: Re (僕だけがいない街 Re?) e acquistato in Italia sempre da Star Comics[7], è stato serializzato sul Young Ace dal 4 giugno al 4 novembre 2016[6] e pubblicato in un unico volume tankōbon numerato nove il 4 febbraio 2017[13].

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
125 gennaio 2013[10]ISBN 978-4-04-120557-0 14 settembre 2016[14]ISBN 978-88-6920-991-8
Capitoli
  • 01. Tutta la vita davanti agli occhi - Maggio 2006 (走馬灯 2006.05 Sōmatō 2006.05?)
  • 02. Condannato a morte - Maggio 2006 (死刑囚 2006.05 Shikeishū 2006.05?)
  • 03. Shinigami - Maggio 2006 (死神 2006.05 Shinigami 2006.05?)
  • 04. Tentato rapimento - Maggio 2006 (誘拐未遂 2006.05 Yūkai-mizui 2006.05?)
  • 05. Il vero colpevole - Maggio 2006 (真犯人 2006.05 Shinhanin 2006.05?)
  • 06. Il fuggitivo - Febbraio 1988 (逃亡者 1988.02 Tōbōsha 1988.02?)
231 maggio 2013[15]ISBN 978-4-04-120701-7 12 ottobre 2016[16]ISBN 978-88-226-0099-8
Capitoli
  • 07. Il tempo perduto - Febbraio 1988 (失われた時間 1988.02 Ushinawareta jikan 1988.02?)
  • 08. Una città in cui manco solo io - Febbraio 1988 (私だけがいない街 1988.02 Watashi dake ga inai machi 1988.02?)
  • 09. L'inizio degli errori - Febbraio 1988 (失敗の始まり 1988.02 Shippai no hajimari 1988.02?)
  • 10. L'albero di Natale - Febbraio 1988 (クリスマスツリー 1988.02 Kurisumasu tsurī 1988.02?)
  • 11. Scene che si ripetono - Febbraio 1988 (くり返す光景 1988.02 Kurikaesu kōkei 1988.02?)
  • 12. La festa di compleanno - Marzo 1988 (バースデー・パーティー 1988.03 Bāsudē Pātī 1988.3?)
34 dicembre 2013[17]ISBN 978-4-04-120911-0 9 novembre 2016[18]ISBN 978-88-226-0342-5
Capitoli
  • 13. Whiteout - Marzo 1988 (ホワイトアウト 1988.03 Howaitoauto 1988.03?)
  • 14. Circondato - Maggio 2006 (四面楚歌 2006.05 Shimensoka 2006.05?)
  • 15. Voglio crederci - Maggio 2006 (信じたい 2006.05 Shinjitai 2006.05?)
  • 16. Madre - Maggio 2006 (母親 2006.05 Hahaoya 2006.05?)
  • 17. Una piccola traccia - Maggio 2006 (僅かな手がかり 2006.05 Wazukana tegakari 2006.05?)
  • 18. Il momento dell'addio - Maggio 2006 (別れの時 2006.05 Wakare no toki 2006.05?)
44 giugno 2014[19]ISBN 978-4-04-101742-5 7 dicembre 2016[20]ISBN 978-88-226-0403-3
Capitoli
  • 19. Last Chance - Febbraio 1988 (ラストチャンス 1988.02 Rasuto Chansu 1988.02?)
  • 20. Paladino della giustizia - Febbraio 1988 (正義の味方 1988.02 Seigi no mikata 1988.02?)
  • 21. Il nascondiglio - Marzo 1988 (隠れ家 1988.03 Kakurega 1988.03?)
  • 22. Il rifugio - Marzo 1988 (カクレガ 1988.03 Kakurega 1988.03?)
  • 23. Fuori dalla spirale - Marzo 1988 (輪の外へ 1988.03 Wa no soto e 1988.03?)
  • 24. Madre, madre e… - Marzo 1988 (母と母と 1988.03 Haha to haha to 1988.03?)
529 dicembre 2014[21]ISBN 978-4-04-101743-2 11 gennaio 2017[22]ISBN 978-88-226-0444-6
Capitoli
  • 25. Quel tempo non c'è più - Marzo 1988 (「あの頃」はもう無い 1988.03 "Ano koro" wa mō nai 1988.03?)
  • 26. Falsa accusa - Marzo 1988 (冤罪事件 1988.03 Enzai jiken 1988.03?)
  • 27. Le condizioni per un rapimento - Marzo 1988 (誘拐の条件 1988.03 Yūkai no jōken 1988.03?)
  • 28. Bentornata - Marzo 1988 (おかえりなさい 1988.03 Okaerinasai 1988.03?)
  • 29. È proprio accanto - Marzo 1988 (すぐ側にいる 1988.03 Sugusoba ni iru 1988.03?)
  • 30. L'impressione confermata - Marzo 1988 (確信めいた予感 1988.03 Kakushin-meita yokan 1988.03?)
64 luglio 2015[23]ISBN 978-4-04-103134-6 8 febbraio 2017[24]ISBN 978-88-226-0470-5
Capitoli
  • 31. Sconfitta - Marzo 1988 (敗北 1988.03 Haiboku 1988.03?)
  • 32. Il filo del ragno - Ottobre 1971 / Aprile 1987 (蜘蛛の糸 1971.10~1987.04 Kumo no ito 1971.10–1987.04?)
  • 33. Il risveglio - Agosto 2003 (目覚め 2003.08 Mezame 2003.08?)
  • 34. La porta chiusa - Agosto 2003 / Febbraio 2004 (閉ざされた扉 2003.08~2004.02 Tozasareta tobira 2003.08–2004.02?)
  • 35. La chiave - Aprile 2004 (鍵 2004.04 Kagi 2004.04?)
726 dicembre 2015[25]ISBN 978-4-04-103675-4 8 marzo 2017[26]ISBN 978-88-226-0488-0
Capitoli
  • 36. Il punto d'inizio - Maggio 2005 (始まりの地点 2005.05 Hajimari no chiten 2005.05?)
  • 37. Il suono dei suoi passi - Maggio 2005 (足音 2005.05 Ashioto 2005.05?)
  • 38. Coraggio - Agosto 2005 (勇気 2005.08 Yūki 2005.08?)
  • 39. Airi - Agosto 2005 (愛梨 2005.08 Airi 2005.08?)
  • 40. Il futuro tanto atteso - Agosto 2005 (待ち焦がれた未来 2005.08 Machikogareta mirai 2005.08?)
82 maggio 2016[11]ISBN 978-4-04-103915-1 12 aprile 2017[27]ISBN 978-88-226-0489-7
Capitoli
  • 41. Scusa per l'attesa - Agosto 2005 (待たせたね 2005.08 Mataseta ne 2005.08?)
  • 42. Target - Agosto 2005 (目標 2005.08 Mokuhyō 2005.08?)
  • 43. Confessione - Agosto 2005 (告白 2005.08 Kokuhaku 2005.08?)
  • 44. Una città in cui manco solo io - Gennaio 2012 (僕だけがいない街 2012.01 Boku dake ga inai machi 2012.01?)
94 febbraio 2017[13]ISBN 978-4-04-104879-5 12 luglio 2017[28]ISBN 978-88-226-0633-4
Capitoli
  • Re: Kayo Hinazuki
  • Re: Ken'ya Kobayashi (prima parte)
  • Re: Ken'ya Kobayashi (seconda parte)
  • Re: Sachiko Fujinuma
  • Re: Airi Katagiri

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Un adattamento anime, scritto sotto la supervisione di Taku Kishimoto e diretto da Tomohiko Itō presso lo studio A-1 Pictures, è andato in onda nel contenitore noitaminA di Fuji TV dal 7 gennaio al 24 marzo 2016[1]. Le sigle di apertura e chiusura sono rispettivamente Re:Re: degli Asian Kung-Fu Generation e Sore wa chiisa na hikari no yō na (それは小さな光のような? lett. "Come una piccola luce") di Sayuri[29]. In Italia gli episodi sono stati trasmessi in streaming in simulcast da Dynit su VVVVID[4], mentre in America del Nord i diritti sono stati acquistati sia da Aniplex of America per Crunchyroll[30] sia da Funimation[31]. Nel Regno Unito, invece, la serie è stata concessa in licenza ad Anime Limited[32].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giapponese[33]
1La vita che scorre davanti agli occhi
「走馬灯」 - Sōmatō
7 gennaio 2016

Satoru Fujinuma, ventinove anni, lavora come porta pizze presso la pizzeria Oasi Pizza, ma coltiva il sogno di diventare mangaka di successo. Come lui stesso afferma, spesso gli capita - in caso di pericolo - di tornare indietro nel tempo di qualche minuto: questo particolare fenomeno, che ha ribattezzato revival, gli consente di cercare la causa del pericolo e di annullarla, in modo tale da sventare le sciagure che, senza il suo intervento, sarebbero destinate ad accadere. Un giorno, durante una consegna, torna indietro nel tempo e riesce a salvare un bambino destinato altrimenti a essere investito da un camion. A seguito della collisione, Satoru finisce all'ospedale, dove al risveglio troverà a vegliarlo la collega Airi Katagiri. Dimesso dall'ospedale, a casa il ragazzo trova sua madre, che gli ricorderà di un incidente accaduto quando lui si trovava alle elementari, ossia il rapimento di due compagne di classe: Satoru ricorda chiaramente sia il nome di colui che fu accusato dei rapimenti seriali (Jun Shiratori, detto Yuuki), sia la bambina, di nome Kayo Hinazuki, che lui stesso avrebbe potuto salvare, se avesse avuto il coraggio di chiederle di fare insieme la strada per tornare a casa. Più tardi, fuori dal supermercato, Satoru ha un nuovo revival, tuttavia non riesce a individuare il "turbamento" (come lo definisce solitamente) da arginare. Sarà sua madre a ipotizzare si trattasse di un tentativo di rapimento da parte di un ragazzo che fuori dal supermercato, poco distante da loro, teneva per mano una bambina prima di fuggire in auto, resosi conto del fatto di essere osservato proprio dalla donna, che si rende conto di conoscerlo. Quella sera stessa la madre di Satoru viene accoltellata da un uomo e morendo, tra le lacrime, chiede scusa al figlio per non avergli creduto quando, da piccolo, questi affermava che il colpevole dei rapimenti seriali non fosse Yuuki e per non avergli in seguito spiegato tutti i dettagli della vicenda. Dopo aver finito il turno di lavoro, Satoru torna a casa e, dopo aver incrociato sulle scale proprio l'assassino di sua madre, trova la donna a terra esanime. Preso dal panico il ragazzo muove il corpo della madre, macchiandosi le mani di sangue: la vicina, che nel frattempo entra in casa, crede che a uccidere la donna sia stato Satoru, e chiama la polizia. Il ragazzo, nel fuggire dal poliziotto che intende arrestarlo, ha un revival: tuttavia non torna indietro nel tempo di pochi minuti, come solitamente gli capita, bensì di diciotto anni, ai tempi del rapimento di Kayo Hinazuki.

2Palmo di mano
「掌」 - Tenohira
14 gennaio 2016

Anno 63 dell'epoca Showa (1988), 15 febbraio: Satoru Fujinuma si ritrova nella sua vecchia scuola elementare. Confuso e irrequieto, torna a casa prima del termine delle lezioni e lì, addormentato sul pavimento del soggiorno, lo troverà sua madre, appena rientrata dal lavoro. Felice di poter rivivere momenti di serenità di cui si era totalmente dimenticato, Satoru capisce che il suo compito è quello di impedire che la madre venga uccisa, diciotto anni dopo, e ipotizza che il destino della donna sia in qualche modo legato a quello della compagna Kayo Hinazuki, vittima del rapitore seriale. Dopo scuola, Satoru parla con Kayo (piena di lividi sulle gambe, a causa delle botte che le dà ogni giorno la madre) cercando di instaurare un legame di amicizia con lei, in modo tale da poter sventare il suo futuro rapimento. Kayo, che lo accusa di essere un impostore proprio come lei, gli chiede se sarebbe disposto anche a uccidere una persona in cambio della sua amicizia. Nel frattempo Kenya, il più perspicace tra gli amichetti d'infanzia di Satoru, gli consiglia di leggere all'interno di un'antologia scritta da tutti loro qualche tempo prima, il racconto scritto da Kayo, in cui la ragazzina si immagina di vivere da sola su un'isola e di pensare da lì alla città in cui lei non esiste più. Volendo cambiare il futuro, Satoru si impegna per stringere un legame di amicizia con Kayo, che invita alla sua festa di compleanno - il due marzo successivo - insieme ai suoi compagni più stretti.

3Lividi
「痣」 - Aza
21 gennaio 2016

Ricordandosi del fatto che Kayo Hinazuki fu uccisa nell'inverno del 1988 a dieci anni, quindi prima del suo undicesimo compleanno, Satoru cerca di scoprire che giorno Kayo compie gli anni, in modo tale da stabilire un termine ante quem rispetto all'omicidio della ragazzina. Consultando il registro di classe, grazie all'aiuto del maestro Yashiro, viene a sapere che Kayo compie gli anni il suo stesso giorno, il 2 marzo. Di conseguenza Satoru ha ancora pochi giorni per stringere amicizia con Kayo e ottenere di poterla accompagnare a casa, così da evitarne l'assassinio. Al parco poco lontano da scuola, dove si sarebbe aspettato di trovare Kayo, Satoru incontra invece Yuuki, che nel maggio del 2006 sarebbe stato condannato alla pena capitale per gli omicidi seriali. Satoru è fermamente convinto del fatto che il giovane fosse innocente e, mentre si dirige a casa di Kayo per parlarle, si ripropone di sollevarlo dalle accuse che gli sarebbero state ricolte. Giunto a casa di Kayo, Satoru trova la ragazza seminuda e piena di lividi rinchiusa in un capanno. Prima che il ragazzo possa avvicinarsi per soccorrerla, si avvicina la madre di Kayo e la porta in casa, dove continua a torturarla. Il giorno dopo, a scuola, Satoru parla con il maestro Yashiro dei maltrattamenti subiti da Kayo in famiglia. Il maestro, che aveva già cominciato a sospettare della madre da tempo e, in attesa di riuscire a coordinarsi col il servizio di tutela minorile, chiede al ragazzo di non fare parola della situazione con i suoi compagni di classe, per timore che questi ultimi isolino Kayo più di quanto non lo sia già. Nel frattempo, Satoru riesce ad avvicinarsi sempre di più alla compagna di classe, riuscendo a strapparle un sorriso. La puntata si chiude con l'immagine di Kenya a colloquio dal maestro Yashiro.

4Compimento
「達成」 - Tassei
28 gennaio 2016

Satoru è sempre più convinto di poter cambiare il futuro e di salvare Kayo. Per sabato 27 febbraio organizza una gita al centro scientifico, con lei e gli altri amici, che però declinano l'invito, a partire da Kenya, che poco dopo è chiamato in sala insegnanti da Yashiro. Anche Kayo non potrà andare all'appuntamento, a causa dell'opposizione di sua madre, che pretende che la ragazzina stia a casa a darle una mano con le faccende domestiche. A rendere possibile l'appuntamento sarà la madre di Satoru, che parlerà direttamente con la mamma di Kayo. Al centro scientifico, tuttavia, Satoru si rende conto del fatto di essersi già recato lì diciotto anni prima e di avere avuto una conversazione con Kayo: l'idea di star ripetendo due volte le stesse identiche azioni, benché si sia posto l'obiettivo di cambiare il futuro, lo inquieta. Sarà l'arrivo inaspettato dei quattro compagni di classe che aveva precedentemente invitato a rincuorarlo. IL 1º marzo, giorno in cui Kayo avrebbe dovuto morire, Satoru invita la ragazzina in ludoteca dopo la scuola e, successivamente, l'accompagna a casa. Il giorno X passa: Satoru ha davvero cambiato la storia. Il giorno dopo il ragazzino e gli altri amici, compresa Kayo, si ritrovano a casa di Satoru per festeggiare assieme il compleanno suo e di Kayo. La giornata finisce, Satoru è felice e convinto di essere riuscito a sventare l'assassinio di Kayo. Ma la ragazzina il giorno dopo non si presenta a scuola.

5In fuga
「逃亡」 - Tōbō
4 febbraio 2016

Finita la scuola, Satoru si precipita a casa di Kayo, ma non riesce a trovarla. Vede, in compenso, delle tracce di stivali di gomma vicino al casotto in cui era solita rinchiuderla la madre dopo averla picchiata. Dentro la casa di Kayo, intanto, sua madre e il suo compagno spiano Satoru dalla finestra e discutono di come sbarazzarsi del corpo della ragazzina, che giace inerme sul pavimento. A scuola, il maestro Yashiro comunica ai ragazzi che la loro compagna si è trasferita dalla nonna. Pochi giorni dopo la scomparsa di Kayo, un'altra ragazzina fa perdere le sue tracce. Le indagini diventano di dominio pubblico e la polizia interroga la madre di Kayo, che pare essere l'unica sospettata. Qualche giorno più tardi, Satoru scopre che la madre di Kayo si è sbarazzata della figlia facendola a pezzi e buttandola nella spazzatura. Urlando di disgusto e dolore si mette a correre ma, riaperti gli occhi, si ritrova - adulto - nel 2006, ancora con le mani sporche del sangue di sua madre. Braccato dalla polizia, Satoru decide di fuggire. Rifugiatosi in un primo momento dal suo capo, il gestore dell’Oasi Pizza, Satoru si trova costretto a fuggire data l'intenzione di questi di consegnarlo alla polizia, ma viene salvato dalla collega Airi Katagiri, che - non credendo che sia stato lui a uccidere la madre - lo ospita a casa sua. Satoru scopre di essere riuscito a cambiare in qualche modo il passato: Kayo Hinazuki non risulta più essere morta il 1º marzo, ma il 3 marzo del 1988. Il giorno dopo, il ragazzo prende la moto che gli ha lasciato Airi e lascia la casa della collega (il cui camnpanello non riporta il cognome Katagiri, ma Sasaoka, quello degli zii materni) e si dirige in biblioteca per fare delle ricerche sulla morte di Kayo. Nel frattempo, alla pizzeria, il capo di Satoru, dopo aver conversato con un tipo in doppio petto, segue Airi e, scoprendo che Satoru si trova a casa sua, chiama la polizia. Tuttavia verrà fermato proprio dalla liceale, che in seguito avverte Satoru. Dopo avergli detto che vuole fidarsi di lui e in generale delle altre persone, Airi si reca a casa per portargli un cambio d'abito, ma riceve un messaggio da parte di Satoru, che le scrive dal cellulare della madre e che le dice di non muoversi: proprio mentre la ragazza sospetta che il colpevole alla fine sia davvero il suo collega, la casa di Airi viene data alle fiamme.

6Il dio della morte
「死神」 - Shinigami
11 febbraio 2016

Satoru e il gestore dell’Oasi Pizza riescono a trarre in salvo Airi, che lascia scivolare nella tasca dei pantaloni di Satoru il suo cellulare. Più tardi Satoru trova il cellulare e, osservando l'ultimo messaggio ricevuto da Airi, capisce che il bersaglio dell'incendio era proprio la ragazza (entrando nella pizzeria per leggere i turni dei fattorini, compreso quello di Satoru, Airi aveva certamente visto l'assassino in volto) e che il colpevole intendeva far ricadere su di lui la colpa. Il giorno dopo Satoru telefona al numero che aveva appuntato sua madre prima di morire e il suo interlocutore risulta essere Sawada, ex reporter di Ishikari TV ed ex collega di sua madre, che la stessa avrebbe dovuto incontrare per discutere degli omicidi seriali di diciotto anni prima. Dal racconto di Sawada, Satoru apprende che Kayo, dopo essere stata malmenata dalla madre e dal compagno, fu rinchiusa nel magazzino dietro casa, da cui tuttavia scomparve. La madre della ragazza, accortasi della sua scomparsa, aveva chiamato Sachiko Fujinuma per chiedere se la figlia si trovasse a casa sua. Della scomparsa era stato poi incolpato Yuuki per via delle impronte lasciate sulla neve fresca nel giardino di casa Hinazuki. Sawada decide di aiutare Satoru e di riaprire i casi dichiarati chiusi dalla polizia. Mentre Sawada si reca in ospedale per visitare Airi, probabile nuovo bersaglio del killer, Satoru legge una relazione dell'ex reporter sui fatti di diciotto anni prima: l'ipotesi di Sawada è che Yuuki, sospettando del padre, abbia fornito una versione dei fatti che cercava di proteggerlo, aggravando però così la sua posizione. Improvvisamente gli arriva una chiamata da Airi, sgattaiolata fuori dall'ospedale (sua madre si è offerta di sostituirla per non mettere in allarme gli agenti), che lo invita a raggiungerla sotto al ponte. Satoru, pur inizialmente sospettando una trappola, si reca all'appuntamento. Qui parla alla ragazza di ciò che sa, e lei gli parla di Nishizono, l'uomo in completo con cui stava parlando il suo capo. Tuttavia il nome non compare sulla lista dei sospettati di Sawada. Poco dopo Airi e Satoru vengono raggiunti dagli agenti, che avevano seguito di soppiatto la ragazza. Mentre viene portato via in manette rincuora Airi dicendole di essere contento di averla incontrata e che riesce a trovare la forza di andare avanti proprio grazie alla sua fiducia. All'improvviso, dietro ad alcuni poliziotti, nota un uomo sotto un ombrello mentre sogghigna: capisce subito che è il colpevole, l'uomo fuggito dal suo appartamento dopo aver ucciso sua madre.

7Fuggiasca
「暴走」 - Bōsō
18 febbraio 2016

Determinato a non lasciare le cose come sono, Satoru riesce a innescare il suo Revival solo con la sua volontà, tornando al 28 febbraio 1988. Il giorno dopo, a scuola, Kenya parla con Satoru circa la situazione di Kayo a casa, ammettendo di sapere da un po' delle violenze domestiche, e offre il suo aiuto. Dopo la festa di compleanno del 2 marzo, Satoru buca le gomme della bicicletta di Jun e del furgoncino di suo padre, per poi tirare un sasso avvolto in un messaggio minatorio attraverso la finestra del suo amico per fare arrivare la polizia, dando così a Jun un alibi. Dopo, Satoru cerca Akemi e quasi la spinge giù per delle scale, ma viene fermato da Kenya, che lo convince ad agire diversamente. Invece, Satoru decide di "rapire" Kayo col suo permesso, portandola in un autobus abbandonato per nasconderla per qualche giorno, fino a quando non sarà definitivamente salva. Comunque, nella notte del 3 marzo, un personaggio misterioso entra nell'autobus mentre Kayo sta dormendo.

8Spirale
「螺旋」 - Rasen
25 febbraio 2016

Kayo riesce a nascondersi all'intruso che esce dall'autobus, lasciando un'impronta sullo scatolone a cui ha dato un calcio. La sera successiva, mentre Yashiro va con due persone del Child Consultation Center per controllare la casa di Kayo, quest'ultima informa Satoru e gli altri dell'intruso della notte precedente. Cercando in uno zaino che era stato lasciato, trovano degli strumenti che Satoru riconosce essere quelli usati per incolpare Jun dell'omicidio di Kayo, così come del carbone che doveva appartenere al killer. Capendo di essere ancora bloccato nel ciclo di rapimenti e omicidi, Satoru porta Kayo a passare la notte a casa sua, dove Sachiko li stava aspettando. Il giorno dopo, Satoru e Sachiko accompagnano Kayo a casa sua per affrontare Akemi.

9Risoluzione
「終幕」 - Shūmaku
3 marzo 2016

Mentre Akemi reagisce violentemente alle accuse di Satoru e Sachiko, viene colta in flagrante da Yashiro e dai consulenti, che suggeriscono che Kayo venga presa in custodia. Proprio mentre Akemi si prepara a scappare dalla polizia, viene avvicinata da sua madre, che rimpiange di non essere stata in grado di aiutarla durante il divorzio da suo marito e nel crescere Kayo. Con Kayo che va a vivere dalla nonna, Satoru sposta la sua attenzione sulle altre due potenziali vittime: Hiromi Sugita, suo compagno di classe, e Aya Nakanishi, una studentessa di una scuola vicina. Mentre tiene d'occhio sia Hiromi che Aya, Satoru scopre una scorta di lecca-lecca nella macchina di Yashiro mentre quest'ultimo gli sta dando un passaggio verso casa. Dopo, Satoru va con Kenya e Hiromi a ispezionare l'autobus, che adesso è stato svuotato.

10Delizia
「歓喜」 - Kanki
10 marzo 2016

Satoru e i suoi amici si avvicinano ad Aya che, nonostante alcune resistenze iniziali, si unisce al gruppo. Successivamente, Satoru tiene d'occhio Misato Yanagihara, che si era messa in disparte dopo avere accusato Kayo di furto. Un pomeriggio il gruppo di ragazzi raggiunge Misato a una partita di hockey al centro sportivo; a un tratto, Misato sembra scomparire dopo essere andata in bagno. Notando un furgone appartenente alla famiglia di Jun che si allontana, Satoru va con Yashiro a inseguirlo, solo per scoprire che l'assassino è lo stesso Yashiro, che ha usato Misato per attrarlo verso la trappola. Avendo capito che era Satoru a sabotare i suoi piani, Yashiro lo blocca nella sua macchina, che poi fa finire in un lago gelato.

11Futuro
「未来」 - Mirai
17 marzo 2016

Satoru si sveglia nel 2003, dopo essere stato in coma per quindici anni a seguito del tentato omicidio da parte di Yashiro, e scopre che ha perso gran parte della sua memoria, compresa l'identità dell'assassino. Durante la riabilitazione, vengono a fargli visita Kenya e Hiromi, così come Kayo, che è diventata una casalinga con una figlia, di nome Mirai (Futuro in giapponese). Successivamente, Satoru incontra Kumi, una bambina malata di leucemia, che deve affrontare un intervento, e incontra anche Yashiro, che è diventato un politico. Due giorni prima dell'intervento di Kumi, Yashiro porta Satoru sul tetto, dove Satoru gli rivela che ha riacquistato tutta la sua memoria.

12Tesoro
「宝物」 - Takaramono
24 marzo 2016

Avendo recuperato la memoria dopo avere parlato con Kayo, Satoru dice a Kenya e a Hiromi cosa sa prima di affrontare Yashiro. Consapevole che i suoi crimini passati sono caduti in prescrizione, Yashiro rivela di avere organizzato la morte di Kumi sabotando una flebo in modo da incastrare Satoru, pianificando di ucciderlo in modo tale che sembri un suicidio. Comunque, Satoru afferma che Yashiro stia bluffando, in quanto Yashiro non può vivere senza di lui, il che viene provato quando Yashiro ferma la sedia a rotelle di Satoru prima che cada nel vuoto. Capendo che quello che Satoru dice è vero e lasciando andare la sedia a rotelle verso il vuoto, Yashiro si prepara al suicidio, ma scopre che Satoru è atterrato su un gonfiabile preparato dai suoi amici; l'assassino viene quindi arrestato. Molti anni dopo, Satoru diventa un mangaka di successo, e incontra Airi ancora una volta sotto lo stesso ponte dove si erano precedentemente incontrati durante il suo "ultimo revival".

Romanzo[modifica | modifica wikitesto]

Un romanzo spin-off di Hajime Ninomae, intitolato Boku dake ga inai machi: Another Record (僕だけがいない街 Another Record?), è stato pubblicato a puntate sul webzine Bungei Kadokawa di Kadokawa tra il numero di novembre 2015 e quello di marzo 2016. La storia, ripubblicata in versione cartacea il 30 marzo 2016, spiega il vero movente del killer[5].

Live action[modifica | modifica wikitesto]

Un film live action basato sulla serie è uscito nelle sale cinematografiche giapponesi il 19 marzo 2016[2]. La regia è a cura di Yūichirō Hirakawa, mentre i ruoli dei due protagonisti Satoru Fujinuma e Airi Katagiri sono stati interpretati rispettivamente da Tatsuya Fujiwara e Kasumi Arimura[34]. La sigla è Hear: shinjiaeta akashi (Hear 〜信じあえた証〜? lett. "Hear: una prova a cui potevi credere") di Chise Kanna[35].

Un adattamento live action di dodici episodi per la web TV, scritto da Tomomi Ōkubo e diretto da Ten Shimoyama, è stato pubblicato da Netflix il 15 dicembre 2017. Per l'occasione, i ruoli di Satoru Fujinuma e Airi Katagiri sono stati interpretati rispettivamente da Yūki Furukawa e Mio Yūki. A differenza dell'anime e del film, la serie ricalca fedelmente il finale dell'opera originale[36].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

L'opera è stata nominata sia al settimo Manga Taishō, in occasione del quale ha ottenuto ottantadue punti classificandosi seconda tra le dieci in gara[37], sia all'ottavo[38] che al nono[39]. È stata nominata anche al diciottesimo Premio culturale Osamu Tezuka[40], mentre nel 2014 ha ottenuto il sedicesimo posto nel sondaggio "top 20 manga per lettori maschi" nella guida Kono manga ga sugoi![41]. In particolare, il volume quattro ha raggiunto la dodicesima posizione nella classifica settimanale di Oricon del 2–8 giugno 2014[42], e ha venduto 73.983 copie totali entro la fine della settimana successiva[43].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Yuki Kajiura Composes Music for Boku Dake ga Inai Machi TV Anime, Anime News Network, 26 novembre 2015. URL consultato il 27 novembre 2015.
  2. ^ a b (EN) Live-Action Boku dake ga Inai Machi Film's March 19 Debut, New Visuals Unveiled, Anime News Network, 23 novembre 2015. URL consultato il 25 marzo 2016.
  3. ^ a b Mantova Comics 2016: Annunci Star Comics, AnimeClick.it, 5 marzo 2016. URL consultato il 5 marzo 2016.
  4. ^ a b Le novità Anime per la stagione dell'inverno 2016, AnimeClick.it, 22 novembre 2015. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  5. ^ a b (EN) Mikikazu Komatsu, "Boku Dake ga Inai Machi" After Story Novel to be Published Next Month, Crunchyroll, 13 febbraio 2016. URL consultato il 25 marzo 2016.
  6. ^ a b (EN) ERASED/Boku dake ga Inai Machi Re Spinoff Manga Ends in November, Anime News Network, 8 ottobre 2016. URL consultato il 18 novembre 2016.
  7. ^ a b Comicon 2017: gli annunci Star Comics, AnimeClick.it, 30 aprile 2017. URL consultato il 1º maggio 2017.
  8. ^ (JA) ヤングエース7月号, Kadokawa Shoten. URL consultato il 3 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 15 giugno 2012).
  9. ^ (EN) Boku dake ga Inai Machi/ERASED Manga Ends in March, Anime News Network, 2 febbraio 2016. URL consultato il 3 marzo 2016.
  10. ^ a b (JA) 僕だけがいない街 (1), Kadokawa Shoten. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  11. ^ a b (JA) 僕だけがいない街 (8), Kadokawa Shoten. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  12. ^ (EN) Yen Press Licenses ERASED, Bungo Stray Dogs Manga, Anime News Network, 4 luglio 2016. URL consultato il 4 luglio 2016.
  13. ^ a b (JA) 僕だけがいない街 9, Kadokawa Shoten. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  14. ^ Erased n. 1, Star Comics. URL consultato il 14 settembre 2016.
  15. ^ (JA) 僕だけがいない街 (2), Kadokawa Shoten. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  16. ^ Erased n. 2, Star Comics. URL consultato il 14 settembre 2016.
  17. ^ (JA) 僕だけがいない街 (3), Kadokawa Shoten. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  18. ^ Erased n. 3, Star Comics. URL consultato il 14 settembre 2016.
  19. ^ (JA) 僕だけがいない街 (4), Kadokawa Shoten. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  20. ^ Erased n. 4, Star Comics. URL consultato il 12 ottobre 2016.
  21. ^ (JA) 僕だけがいない街 (5), Kadokawa Shoten. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  22. ^ Erased n. 5, Star Comics. URL consultato il 10 novembre 2016.
  23. ^ (JA) 僕だけがいない街 (6), Kadokawa Shoten. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  24. ^ Erased n. 6, Star Comics. URL consultato il 16 dicembre 2016.
  25. ^ (JA) 僕だけがいない街 (7), Kadokawa Shoten. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  26. ^ Erased n. 7, Star Comics. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  27. ^ Erased n. 8, Star Comics. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  28. ^ Erased n. 9, Star Comics. URL consultato il 4 maggio 2017.
  29. ^ (EN) ERASED/Boku dake ga Inai Machi Anime's 2nd Promo Unveils Asian Kung-Fu Generation's Opening Song, Anime News Network, 31 dicembre 2015. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  30. ^ (EN) Aniplex of America Acquires ERASED/Boku Dake ga Inai Machi Anime, Anime News Network, 9 dicembre 2015. URL consultato il 9 dicembre 2015.
  31. ^ (EN) Funimation to Stream Dimension W, Grimgar, Pandora, Divine Gate, Prince of Stride, Dagashikashi With Dub, Anime News Network, 22 dicembre 2015. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  32. ^ (EN) Anime Limited Acquires ERASED, Anime News Network, 29 gennaio 2016. URL consultato il 29 gennaio 2016.
  33. ^ (JA) 僕だけがいない街: 放送時間, Shoboi Calendar. URL consultato l'11 gennaio 2017.
  34. ^ (EN) Death Note's Fujiwara, Marnie's Arimura Star in Boku dake ga Inai Machi Live-Action Film, Anime News Network, 23 luglio 2015. URL consultato il 25 marzo 2016.
  35. ^ (EN) Live-Action ERASED/Boku dake ga Inai Machi Film's Trailer Previews Theme Song, Anime News Network, 15 gennaio 2016. URL consultato il 25 marzo 2016.
  36. ^ (EN) Netflix "Erased" Live-Action Drama Dated For Japan with New Visual, Crunchyroll, 30 ottobre 2017. URL consultato il 27 gennaio 2018.
  37. ^ (EN) Kaoru Mori's A Bride's Story Wins 7th Annual Manga Taisho Award, Anime News Network, 27 marzo 2014. URL consultato il 16 novembre 2014.
  38. ^ (EN) 8th Manga Taisho Awards Nominates 14 Titles, Anime News Network, 18 gennaio 2015. URL consultato il 19 gennaio 2015.
  39. ^ (EN) 9th Manga Taisho Awards Nominate 11 Titles, Anime News Network, 18 gennaio 2016. URL consultato il 18 gennaio 2016.
  40. ^ (EN) 18th Tezuka Osamu Cultural Prize 'Reader Award' Nominees Announced, Anime News Network, 3 marzo 2014. URL consultato il 16 novembre 2014.
  41. ^ (EN) Top Manga Ranked by Kono Manga ga Sugoi 2014 Voters, Anime News Network, 9 dicembre 2013. URL consultato il 16 novembre 2014.
  42. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, June 2-8, Anime News Network, 11 giugno 2014. URL consultato il 16 novembre 2014.
  43. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, June 9-15, Anime News Network, 18 giugno 2014. URL consultato il 14 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga