Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Il filo del ragno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il filo del ragno
Titolo originale 蜘蛛の糸 (Kumo no Ito?)
Autore Ryūnosuke Akutagawa
1ª ed. originale 1918
Genere racconto
Lingua originale giapponese
Protagonisti Kandata

Il filo del ragno è un racconto dello scrittore giapponese Ryūnosuke Akutagawa del 1918, pubblicato per la prima volta nella rivista Akai Tori.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il racconto narra del criminale Kandata, che in vita aveva fatto un'unica cosa buona salvando un ragno. Una volta morto e caduto negli inferi per i suoi peccati, Kandata vede scendere dal cielo un filo proveniente dal ragno che aveva salvato. Si aggrappa speranzoso e comincia a salire, ma ben presto si aggrappano al filo anche gli altri peccatori dell'inferno, che cercano la stessa salvezza. Temendo che il filo del ragno si rompa sotto tutto quel peso, Kandata grida agli altri peccatori che quello è il suo filo e loro non devono arrampicarsi. In quel momento il sottile filo si rompe.

Adattamenti[modifica | modifica wikitesto]

Un episodio della serie animata Aoi Bungaku ha preso spunto da questo scritto.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura