Massimo Cuttitta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Massimo Cuttitta
MausCuttitta.jpg
Massimo Cuttitta nel 2011
Dati biografici
Paese Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 110 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Pilone
Ritirato 2006 - giocatore
Carriera
Attività di club¹
1985-1988 L’Aquila
1988-1997 Milan
1997-1998 Harlequins 10 (0)
1999-2000 Amat. & Calvisano
2000-2001 Bologna
2001-2002 Rugby Roma 7 (0)
2002-2003 Amatori Alghero
2003-2004 Bologna
2004-2006 Leonessa
Attività da giocatore internazionale
1990-2000 Italia Italia 68 (29)
Attività da allenatore
1996-1997 Milan All. avanti
2003-2004 Bologna All. avanti
2004-2006 Leonessa All. avanti
2006-2007 Edimburgo All. avanti
2007-2008 L’Aquila All. avanti
2009-2015 Scozia Scozia All. avanti
2015-2016 L’Aquila All. avanti
2016- Jersey All. avanti
Palmarès internazionale
Vincitore Coppa FIRA 1995-1997

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Massimo Cuttitta (Latina, 2 settembre 1966) è un ex rugbista a 15 e allenatore di rugby a 15 italiano, nazionale dal 1990 al 2000, attivo nel ruolo di pilone.


Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Massimo Cuttitta è nato a Latina da una famiglia di origine napoletana, della quale facevano parte, oltre ai genitori, anche il gemello Marcello e il fratello maggiore Michele, entrambi rugbisti, benché quest'ultimo solo a livello dilettantistico; alla fine degli anni sessanta si trasferì in Sudafrica e fece ritorno in Italia nel 1985[1].

In Sudafrica i tre fratelli Cuttitta iniziarono la pratica del rugby e, al ritorno in Italia, furono ingaggiati dall'Aquila; successivamente, il fratello maggiore Michele si dedicò agli studi di ingegneria, e a intraprendere la carriera di alto livello rimasero i due gemelli, Marcello ala, e Massimo, pilone.

Tre anni dopo la prima convocazione di suo fratello, Massimo Cuttitta fu chiamato da Bertrand Fourcade per la Nazionale che affrontò gli impegni di Coppa FIRA 1989-90: esordì a Napoli il 7 aprile 1990 contro la Polonia.

Nel 1988 si trasferì, insieme a Marcello, all'Amatori Milano, poi Milan, rimanendovi 10 stagioni e formando insieme ad altri internazionali quali Croci, Domínguez, Vaccari e Properzi l'ossatura di una squadra che dal 1991 al 1996 vinse quattro titoli nazionali e una Coppa Italia.

Sia Marcello che Massimo Cuttitta presero parte alla Coppa del Mondo di rugby 1991 in Inghilterra e, successivamente, a quella del 1995 in Sudafrica, l'ultima per tutti e due i fratelli.

Entrambi fecero inoltre parte della Nazionale che vinse la finale della Coppa FIRA 1995-97 a Grenoble contro la Francia, che diede all'Italia al contempo la prima vittoria in una competizione ufficiale, la conquista del titolo di campione d'Europa e soprattutto la prima vittoria sui transalpini.

Nel 1998 i due fratelli presero per la prima volta in carriera strade diverse: Massimo si recò a Londra negli Harlequins, mentre Marcello andò al Calvisano.

Già assistente allenatore negli ultimi anni a Milano, nei successivi club Massimo Cuttitta si produsse talora in ruoli di giocatore-tecnico: militò a Bologna nel 2000-01, poi la stagione successiva al Roma Olimpic, in seguito all'Alghero e a Brescia, al Leonessa, dove fu anche allenatore in seconda; smessa l'attività agonistica nel 2006 per raggiunti limiti d'età, nella stagione 2006-07 fu impegnato in Celtic League come allenatore della mischia per l'Edimburgo; nella stagione 2007-08, come assistente nello staff tecnico dell'Aquila, il club delle sue origini.

Dall'agosto 2009 Cuttitta collabora come allenatore degli avanti nello staff tecnico della Nazionale scozzese[2] e dal gennaio 2015 è consulente per gli avanti de L'Aquila Rugby Club[3] dal mese di agosto collabora con i Jersey Reds, squadra di prima divisione inglese.

Varie le presenze anche nei Barbarians; in una di esse, il 17 marzo 1998 a Leicester contro la locale compagine, giocò insieme al fratello.

Dopo essere stato consulente di mischia per Romania e Canada, dal 2020 ricopre tale ruolo per il Portogallo.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carlo Gobbi, L'addio amaro di Cuttitta. Infortunato, lascia l'Italia, in Gazzetta dello Sport, 29 marzo 2000. URL consultato il 26 gennaio 2010.
  2. ^ (EN) Cuttitta to beef up Scots scrum, in BBC Sport, 18 agosto 2009. URL consultato il 7 ottobre 2009.
  3. ^ Rugby, Cuttitta torna nello staff dell'Aquila come "consulente" degli avanti, in NewsTown, 11 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]