Lavonte David

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lavonte David
Lavonte David.JPG
David nel 2012.
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 106 kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Linebacker
Squadra Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers
Carriera
Giovanili
Stemma Nebraska Cornhuskers Nebraska Cornhuskers
Squadre di club
2012- Stemma Tampa Bay Buccaneers T.B. Buccaneers
Palmarès
Selezioni al Pro Bowl 1
All-Pro 1
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate al 29 gennaio 2016

Lavonte David (Miami, 23 gennaio 1990) è un giocatore di football americano statunitense che gioca nel ruolo di linebacker per i Tampa Bay Buccaneers della National Football League (NFL). Fu scelto nel corso del secondo giro (58º assoluto) del Draft NFL 2012. Al college ha giocato a football all'Università del Nebraska-Lincoln venendo premiato due volte come All-American[1][2].

Carriera professionistica[modifica | modifica wikitesto]

Tampa Bay Buccaneers[modifica | modifica wikitesto]

David fu scelto nel corso del secondo giro, come 58º assoluto, nel Draft 2012 dai Buccaneers. Il 19 maggio, David firmò coi Buccaneers un contratto quadriennale[3]. lavonte debuttò come professionista nella settimana 1 partendo come titolare nella vittoria sui Carolina Panthers in cui mise a segno 6 tackle, Nella settimana 4 Tampa Bay perse contro i Washington Redskins ma David giocò una grande partita guidando la squadra con 14 tackle[4].

Dopo un mese di novembre in cui David mise a segno 47 tackle e i Buccaneers vinsero tre partite su quattro, il giocatore fu nominato miglior difensore rookie del mese[5].

David iniziò il mese di dicembre mettendo a segno il suo primo intercetto in carriera ai danni di Peyton Manning dei Denver Broncos, oltre a 10 tackle e 2 passaggi deviati[6]. La sua stagione da rookie si concluse giocando tutte le 16 gare come titolare, con 139 tackle, 2 sack e un intercetto.

Nella prima gara della stagione 2013 contro i New York Jets, David mise a segno un sack su Geno Smith e 8 tackle ma commise anche il fallo a due secondi dal termine che costò alla propria squadra una sconfitta con un field goal segnato dai Jets allo scadere[7]. Altri 1,5 sack li mise a referto la settimana successiva contro i Saints[8]. Il quinto stagionale lo fece registrare nella settimana 8 contro i Carolina Panthers in cui terminò guidando la sua squadra con 12 tackle[9]. Due settimane dopo, nel Monday Night Football contro i Miami Dolphins, David placcò Daniel Thomas nella end zone dando origine a una safety, contribuendo alla prima vittoria stagionale dei Bucs[10]. Nella settimana 12 contro i Detroit Lions guidò la squadra con 12 tackle, mise a segno un intercetto e forzò un fumble nella terza vittoria consecutiva dei Bucs[11], venendo premiato come miglior difensore della NFC della settimana[12]. Un altro intercetto lo fece registrare la settimana successiva ma i Bucs interruppero una striscia di tre vittorie consecutive contro i Carolina Panthers, una delle squadre più in forma della lega[13]. Il notevole periodo di forma di David proseguì nella settimana 14 contro i Buffalo Bills in cui mise a segno 9 tackle, 1 sack e 2 intercetti nella netta vittoria per 27-6[14]. La sua ottima annata terminò con 144 tackle, 6,0 sack e 5 intercetti, venendo inserito nel First-team All-Pro dall'Associated Press[15] e votato al 35º posto nella NFL Top 100 dai suoi colleghi[16].

Nel 2014, David chiuse al terzo posto della lega con 146 tackle, oltre a un sack e quattro fumble forzati, mentre i Buccaneers terminarono col peggior record della lega, 2-14. Nella NFL Top 100 fu inserito al 56º posto[17].

Il 9 agosto 2015, David firmò coi Buccaneers un'estensione contrattuale quinquennale del valore di 50,25 milioni di dollari, inclusi 25,56 milioni garantiti. Nell'undicesimo turno vinto in casa degli Eagles, mise a segno 6 tackle, 2 passaggi deviati e 2 intercetti su Mark Sanchez, ritornandone uno per 20 yard in touchdown. Per questa prestazione fu premiato per la seconda volta in carriera come miglior difensore della NFC della settimana.[18] Nel tredicesimo turno, David sigillò la vittoria dei Buccaneers sui Falcons intercettando un passaggio di Matt Ryan diretto a Julio Jones nel possesso finale di Atlanta. La sua stagione si chiuse al terzo posto nella NFL con 147 tackle, oltre a 3 sack e 3 intercetti, venendo convocato per il suo primo Pro Bowl al posto di DeMarcus Ware, impegnato nel Super Bowl 50.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

2015
2013
  • Difensore della NFC della settimana: 2
12ª del 2013, 11ª del 2015
  • Rookie difensivo del mese: 1
novembre 2012

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Partite totali 62
Partite da titolare 62
Tackle totali 577
Sack 13,0
Intercetti 9
Fumble forzati 8

Statistiche aggiornate alla stagione 2015

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) "2010 College Football All-America Team", cbssports.com.
  2. ^ (EN) "2010 All-America teams", collegefootball.rivals.com.
  3. ^ (EN) Bucs sign second-round pick Lavonte David to four-year deal, nfl.com.
  4. ^ (EN) Game Center: Washington 24 Tampa Bay 22, NFL.com, 30 settembre 2012. URL consultato il 1º ottobre 2012.
  5. ^ (EN) David Wins NFL Defensive Player of the Month Award, Pewter Record, 29 novembre 2012. URL consultato il 5 dicembre 2012.
  6. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 23 Denver 21, NFL.com, 2 dicembre 2012. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  7. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 17 New York 18, NFL.com, 8 settembre 2013. URL consultato il 9 settembre 2013.
  8. ^ (EN) Game Center: New Orleans 16 Tampa Bay 14, NFL.com, 15 settembre 2013. URL consultato il 17 settembre 2013.
  9. ^ (EN) Game Center: Carolina 31 Tampa Bay, NFL.com, 24 ottobre 2013. URL consultato il 25 ottobre 2013.
  10. ^ (EN) Nfl, Tampa Bay ferma Miami: è il suo primo successo, La Gazzetta dello Sport, 12 novembre 2013. URL consultato il 12 novembre 2013.
  11. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 24 Detroit 21, NFL.com, 24 novembre 2013. URL consultato il 25 novembre 2013.
  12. ^ (EN) Nick Foles, Big Ben lead NFL players of the month, NFL.com, 27 novembre 2013. URL consultato il 27 novembre 2013.
  13. ^ (EN) Game Center: Tampa Bay 26 Carolina 27, NFL.com, 1º dicembre 2013. URL consultato il 1º dicembre 2013.
  14. ^ (EN) Game Center: Buffalo 6 Tampa Bay 27, NFL.com, 8 dicembre 2013. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  15. ^ (EN) 2013 All-Pro teams, NFL.com, 3 gennaio 2014. URL consultato il 3 gennaio 2014.
  16. ^ (EN) The Top 100 Players of 2014, NFL.com, 18 giugno 2014. URL consultato il 19 giugno 2014.
  17. ^ (EN) Top 100 Players of 2015, NFL.com, 4 giugno 2015. URL consultato il 6 giugno 2015.
  18. ^ Filmato audio(EN) Week 11 Players of the Week, NFL.com, 25 novembre 2015. URL consultato il 25 novembre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]