Io sto con gli ippopotami

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Io sto con gli ippopotami
Io sto con gli ippopotami-Film.jpg
Bud Spencer in una scena del film.
Titolo originale Io sto con gli ippopotami
Paese di produzione Italia
Anno 1979
Durata 109 min
Genere commedia, azione
Regia Italo Zingarelli
Soggetto Barbara Alberti, Amedeo Pagani, Nino Longobardi, Italo Zingarelli
Sceneggiatura Barbara Alberti, Amedeo Pagani, Vincenzo Mannino, Italo Zingarelli
Fotografia Aiace Parolin
Montaggio Claudio Cutry
Effetti speciali Valerio Mazzoli
Musiche Walter Rizzati
Scenografia Francesco Bronzi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Io sto con gli ippopotami è un film del 1979 diretto da Italo Zingarelli, interpretato da Bud Spencer e Terence Hill. È l'undicesimo film interpretato dalla coppia Bud Spencer e Terence Hill.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Africa coloniale britannica, 1950. Nella Rhodesia per lavoro, Tom organizza safari per turisti, armandoli a loro insaputa con fucili caricati a salve (eccetto il suo), poiché comunque ama e rispetta gli animali. L'uomo è stato cresciuto con suo cugino Slim da una donna nativa africana, dopo che suo padre e suo zio sono morti.

Con l'arrivo di Slim, fannullone giramondo e rubacuori, iniziano le scaramucce tra i due che si concludono quando diventano soci nell'acquisto di un nuovo pullman per i safari.

I due entrano poi in conflitto con Jack Ormond, un gangster locale ricco e potente che traffica in animali e avorio, quando i suoi scagnozzi minacciano un medico nativo africano che stampa un giornale di denuncia dei suoi soprusi. Al loro arrivo alla clinica gli uomini di Ormond si trovano davanti Tom e Slim, che, con una scazzottata, li cacciano via.

Ormond a questo punto decide di invitare a pranzo i due cugini e cerca di corromperli, ma questi rifiutano facendo infuriare il boss che ordina ai suoi uomini di dare una lezione ai due. Tom e Slim liberano gli animali nelle gabbie presenti nel giardino della villa e se ne vanno. Ormond pensa allora di far arrestare i due, e al processo li fa condannare corrompendo un giudice. Slim riesce però a scappare saltando dalla finestra, mentre Tom viene fermato dai militari. Quella notte mentre Tom è in prigione gli uomini di Ormond istigano la popolazione e vanno alla prigione per linciarlo, ma all'ultimo momento Slim riesce a farlo evadere con l'aiuto di un bulldozer.

Il mattino seguente i due cugini vanno sulle rive del fiume Zambesi dove è ancorata la nave che sta caricando gli animali catturati da Ormond. Quest'ultimo ha venduto gli animali e l'avorio a dei proprietari di alcuni zoo in Canada. I due cugini si mischiano tra i lavoratori e salgono sulla barca sorprendono il boss e i suoi acquirenti costringendoli a buttare le armi in acqua. Inizia uno scontro a suon di pugni e schiaffi tra Ormond e Tom: Tom ha la meglio e spedisce Ormond in acqua.

Nella scena finale, Tom e Slim sequestrano la nave ed il suo Capitano, decidendo di far rotta per le Maldive. Il Capitano li avverte che stanno commettendo un atto di pirateria e che non sarebbe certo finita lì. Slim esordisce quindi con la battuta di chiusura: Invece finisce proprio qui.

Realizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Il film venne girato interamente in Sudafrica, presso Johannesburg, mentre le riprese con gli animali furono effettuate nei dintorni di Pretoria.

Nei panni del cattivo di turno troviamo Joe Bugner, ex-pugile diventato attore, che ha preso parte anche ad altri film con il solo Bud Spencer.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Il brano che fa da tema principale è Grau grau grau che nel commento musicale compare tanto in versione vocale quanto in quella strumentale.[1] A cantarlo è Bud Spencer[1], che lo ha scritto insieme al compositore Walter Rizzati[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c fansite "Bud & Terence" [1].

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema