Gran Premio del Brasile 1975

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Brasile Gran Premio del Brasile 1975
252º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 2 di 14 del Campionato 1975
Circuit Interlagos 1977.svg
Data 26 gennaio 1975
Nome ufficiale IV Grande Prêmio do Brasil
Luogo Interlagos
Percorso 7,960 km
Pista permanente
Distanza 40 giri, 318,400 km
Clima Soleggiato
Risultati
Pole position Giro più veloce
Francia Jean-Pierre Jarier Francia Jean-Pierre Jarier
Shadow-Ford Cosworth in 2'39"88 Shadow-Ford Cosworth in 2'34"16
(nel giro 10)
Podio
1. Brasile Carlos Pace
Brabham-Ford Cosworth
2. Brasile Emerson Fittipaldi
McLaren-Ford Cosworth
3. Germania Ovest Jochen Mass
McLaren-Ford Cosworth

Il Gran Premio del Brasile 1975 è stata la seconda prova della stagione 1975 del Campionato mondiale di Formula 1. Si è corsa domenica 26 gennaio 1975 sul Circuito di Interlagos. La gara è stata vinta dal brasiliano Carlos Pace su Brabham-Ford Cosworth; per il vincitore si trattò della prima ed unica vittoria in carriera. Ha preceduto sul traguardo il brasiliano Emerson Fittipaldi e il tedesco Jochen Mass entrambi su McLaren-Ford Cosworth.

Vigilia[modifica | modifica wikitesto]

Aspetti tecnici[modifica | modifica wikitesto]

La Fittipaldi fece esordire il modello FD02.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Resoconto[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima giornata di prove il miglior tempo fu fatto segnare dalla Shadow-Ford Cosworth di Jean-Pierre Jarier. Il caldo afoso del Brasile mise a dura prova la scelta degli pneumatici da parte delle scuderie.[1] Soprattutto la Ferrari lamentò la poca elasticità delle gomme fornite dalla Goodyear.[2]

La seconda giornata di prove venne posticipata in quanto un camioncino dell'organizzazione si ribaltò sulla pista, inondandola d'olio. Nel primo turno del sabato il miglior tempo venne ancora fatto segnare da Jarier. Nella seconda sessione il francese fu ancora il dominatore delle prove, ove ottenne la seconda pole consecutiva, anche se sul termine della prove ruppe il motore. Emerson Fittipaldi fu secondo, e tentò anche di aiutare il fratello Wilson, cercando di favorirlo con le scie. Alcuni piloti furono autori di alcuni innocui testacoda.[3]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Nella sessione di qualifica[4] si è avuta questa situazione:

Pos Pilota Costruttore Squadra Tempo Griglia
1 17 Francia Jean-Pierre Jarier Regno Unito Shadow-Ford Cosworth UOP Shadow Racing Team 2'29"88 1
2 1 Brasile Emerson Fittipaldi Regno Unito McLaren-Ford Cosworth Marlboro Team Texaco 2'30"68 2
3 7 Argentina Carlos Reutemann Regno Unito Brabham-Ford Cosworth Martini Racing 2'31"00 3
4 12 Austria Niki Lauda Italia Ferrari Scuderia Ferrari SpA SEFAC 2'31"12 4
5 11 Svizzera Clay Regazzoni Italia Ferrari Scuderia Ferrari SpA SEFAC 2'31"22 5
6 8 Brasile Carlos Pace Regno Unito Brabham-Ford Cosworth Martini Racing 2'31"58 6
7 24 Regno Unito James Hunt Regno Unito Hesketh-Ford Cosworth Hesketh Racing 2'31"70 7
8 3 Sudafrica Jody Scheckter Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth Elf Team Tyrrell 2'31"75 8
9 4 Francia Patrick Depailler Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth Elf Team Tyrrell 2'32"94 9
10 2 Germania Jochen Mass Regno Unito McLaren-Ford Cosworth Marlboro Team Texaco 2'33"06 10
11 20 Italia Arturo Merzario Regno Unito Williams-Ford Cosworth Frank Williams Racing Cars 2'33"16 11
12 6 Belgio Jacky Ickx Regno Unito Lotus-Ford Cosworth John Player Team Lotus 2'33"20 12
13 18 Regno Unito John Watson Regno Unito Surtees-Ford Cosworth Team Surtees 2'33"23 13
14 16 Regno Unito Tom Pryce Regno Unito Shadow-Ford Cosworth UOP Shadow Racing Team 2'33"24 14
15 28 Stati Uniti Mark Donohue Stati Uniti Penske-Ford Cosworth Penske Cars 2'33"33 15
16 5 Svezia Ronnie Peterson Regno Unito Lotus-Ford Cosworth John Player Team Lotus 2'33"90 16
17 9 Italia Vittorio Brambilla Regno Unito March-Ford Cosworth Beta Team March 2'34"44 17
18 27 Stati Uniti Mario Andretti Stati Uniti Parnelli-Ford Cosworth Vel's Parnelli Jones Racing 2'34"56 18
19 21 Francia Jacques Laffite Regno Unito Williams-Ford Cosworth Frank Williams Racing Cars 2'34"76 19
20 22 Regno Unito Graham Hill Regno Unito Lola-Ford Cosworth Embassy Racing with Graham Hill 2'35"49 20
21 30 Brasile Wilson Fittipaldi Brasile Copersucar-Ford Cosworth Copersucar-Fittipaldi 2'36"05 21
22 14 Regno Unito Mike Wilds Regno Unito BRM Stanley BRM 2'37"15 22
23 23 Germania Rolf Stommelen Regno Unito Lola-Ford Cosworth Embassy Racing with Graham Hill 2'38"05 23

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Resoconto[modifica | modifica wikitesto]

La gara venne ritardata per permettere la pulitura della pista dai detriti che furono lanciati dalle tribune.

Alla partenza la testa della gara fu presa dal pilota della Brabham Carlos Reutemann, seguito dal poleman Jean-Pierre Jarier, seguito poi da Carlos Pace e dai due ferraristi Clay Regazzoni e Niki Lauda. Scattò invece male il pilota locale Emerson Fittipaldi che, da secondo, retrocedette in settima posizione.

Al quarto giro si pose in testa Jarier. Il francese riuscì a prendere un certo margine, agevolato anche dal ritmo lento del secondo, Carlos Reutemann, penalizzato da una scarsa tenuta di strada. Ciò consentì un ricompattamento dei piloti che seguivano l'argentino: il suo compagno di scuderia Pace, poi il duo della Ferrari, seguiti da Scheckter e Fittipaldi. Al 14º giro Pace superò Reutemann, mentre, nel giro seguente, una foratura costrinse Scheckter, a una sosta ai box che gli costò diverse posizioni, facendolo scendere in nona piazza.

Al ventesimo giro Clay Regazzoni passò Reutemann, mentre Emerson Fittipaldi fece lo stesso con Lauda. Due giri dopo Fittipaldi passò anche Reutemann; si scatenò perciò una dura battaglia tra Regazzoni e Fittipaldi per il terzo posto. Dalle retrovie stavano rinvenendo intanto sia Patrick Depailler che Jochen Mass che tra il 25º e il 26º giro avevano passato sia Lauda che Reutemann.

Al 28º giro il pilota locale riuscì a sorpassare l'elvetico. Poco dopo Reutemann fu costretto a una fermata ai box, per un guasto all'avviamento. Ora la classifica vedeva in testa Jarier, seguito dalla coppia brasiliana Pace-Fittipaldi, poi Regazzoni, Mass e Depailler. Al 31º giro il francese della Tyrrell fu costretto al ritiro per una rottura delle sospensioni.

A sette giri dal termine un guasto all'alimentazione costrinse al ritiro Jarier (che segnò però il giro più veloce), e dette così via libera al duo brasiliano. Al giro 34 Mass passò Regazzoni, ormai un piena crisi con gli pneumatici.

Carlos Pace vinse così per la prima e unica volta nella sua carriera in Formula 1, davanti alla coppia della McLaren-Ford Cosworth Emerson Fittipaldi e Jochen Mass. Questa gara fu la 176ª e l'ultima partenza in un GP per Graham Hill, che a quell'epoca era il recordman di presenze in gran premi del mondiale di Formula 1.[5]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

I risultati del gran premio[6] sono i seguenti:

Pos No Pilota Costruttore Giri Tempo/Ritiro Pos.Griglia Punti
1 8 Brasile Carlos Pace Regno Unito Brabham-Ford 40 1:44'41"17 6 9
2 1 Brasile Emerson Fittipaldi Regno Unito McLaren-Ford Cosworth 40 + 5"79 2 6
3 2 Germania Jochen Mass Regno Unito McLaren-Ford Cosworth 40 + 26"66 10 4
4 11 Svizzera Clay Regazzoni Italia Ferrari 40 + 43"28 5 3
5 12 Austria Niki Lauda Italia Ferrari 40 + 1'01"88 4 2
6 24 Regno Unito James Hunt Regno Unito Hesketh-Ford Cosworth 40 + 1'05"12 7 1
7 27 Stati Uniti Mario Andretti Stati Uniti Parnelli-Ford Cosworth 40 + 1'06"81 18  
8 7 Argentina Carlos Reutemann Regno Unito Brabham-Ford Cosworth 40 + 1'39"62 3  
9 6 Belgio Jacky Ickx Regno Unito Lotus-Ford Cosworth 40 + 1'51"84 12  
10 18 Regno Unito John Watson Regno Unito Surtees-Ford Cosworth 40 + 2'29"60 13  
11 21 Francia Jacques Laffite Regno Unito Williams-Ford Cosworth 39 + 1 Giro 11  
12 22 Regno Unito Graham Hill Regno Unito Lola-Ford Cosworth 39 + 1 Giro 20  
13 30 Brasile Wilson Fittipaldi Brasile Copersucar-Ford Cosworth 39 + 1 Giro 21  
14 23 Germania Rolf Stommelen Regno Unito Lola-Ford Cosworth 39 + 1 Giro 23  
15 5 Svezia Ronnie Peterson Regno Unito Lotus-Ford Cosworth 38 + 2 Giri 16  
Rit 17 Francia Jean-Pierre Jarier Regno Unito Shadow-Ford Cosworth 32 Alimentazione 1  
Rit 4 Francia Patrick Depailler Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth 31 Sospensione 9  
Rit 16 Regno Unito Tom Pryce Regno Unito Shadow-Ford Cosworth 31 Incidente 14  
Rit 20 Italia Arturo Merzario Regno Unito Williams-Ford Cosworth 24 Alimentazione 11  
Rit 28 Stati Uniti Mark Donohue Stati Uniti Penske-Ford Cosworth 22 Tenuta di ruota 15  
Rit 14 Regno Unito Mike Wilds Regno Unito BRM 22 Probl. elettrico 22  
Rit 3 Sudafrica Jody Scheckter Regno Unito Tyrrell-Ford Cosworth 18 Perdita d'olio 8  
Rit 9 Italia Vittorio Brambilla Regno Unito March-Ford Cosworth 1 Motore 17  
NA 29 Argentina Néstor García Veiga Argentina Berta-Ford Cosworth Non presente  

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Piloti

Costruttori

Motori

Giri al comando

Classifiche Mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Jarier è il più veloce-Lauda è quarto, in La Stampa, 25-1-1975, p. 16.
  2. ^ Livio Zanotti, Brasile, una corsa bollente, in Stampa Sera, 25-1-1975, p. 10.
  3. ^ Livio Zanotti, Ferrari, la rivincita in Brasile?, in La Stampa, 26-1-1975, p. 21.
  4. ^ Sessione di qualifica, su statsf1.com.
  5. ^ Livio Zanotti, Pace davanti a Fittipaldi, in Stampa Sera, 27-1-1975, p. 12.
  6. ^ Risultati del gran premio, su formula1.com.
Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1975
Flag of Argentina.svg Flag of Brazil (1968–1992).svg Flag of South Africa (1928–1994).svg Flag of Spain (1945–1977).svg Flag of Monaco.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of the United States.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1974
Gran Premio del Brasile
Edizione successiva:
1976