Gran Premio Industria e Artigianato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gran Premio Industria e Artigianato
Altri nomi Circuito di Larciano (1967-76)
Sport Cycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
Tipo Gara individuale
Categoria Uomini Elite + Under-23
Classe 1.1
Federazione Unione Ciclistica Internazionale
Paese Italia Italia
Luogo Larciano
Organizzatore Unione Ciclistica Larcianese
Cadenza Annuale
Apertura marzo (al 2016)
Partecipanti Variabile
Formula Corsa in linea
Storia
Fondazione 1967
Numero edizioni 48 (al 2016)
Detentore Australia Simon Clarke
Record vittorie Italia Gianni Faresin (3)
Ultima edizione Gran Premio Industria e Artigianato 2016

Il Gran Premio Industria e Artigianato, noto fino al 1976 come Circuito di Larciano, è una corsa in linea maschile di ciclismo su strada che si disputa annualmente nel paese di Larciano, in provincia di Pistoia, Italia. Dal 2005 fa parte del circuito UCI Europe Tour come gara di categoria 1.1.

L'edizione del 1997 valse come campionato italiano di ciclismo su strada.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1967 con il nome di Circuito di Larciano, si trattava di una serie di criterium non ufficiali. Nel 1977 fu rinominato Gran Premio Industria e Artigianato di Larciano. Nel 1979 la corsa si cominciò a disputare in un unico giorno.

Durante gli anni '90 e gli inizi del 2000 la corsa apparteneva alla categoria 1.2. Con la creazione dei Circuiti continentali UCI la cora fu elevata a categoria 1.1.

Nel 2015, a causa dei costi di organizzazione sempre maggiori e dello scarso interesse da parte dei corridori e dei team di primo livello, l'organizzatore decise di annullare l'evento.[1] L'anno successivo fu riproposta la gara nel periodo di marzo, all'indomani delle Strade Bianche e tre giorni prima della partenza della Tirreno-Adriatico, in modo da attirare le squadre World Tour e maggiori sponsor.[2]

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

La corsa si svolge attorno alla città di Larciano, su due anelli stradali ben distinti. Il primo di 22,3 km da ripetere quattro volte privo di asperità significative. Il secondo invece, da ripetere anch'esso per quattro tornate, si snoda sulla distanza di 27,5 km e prevede le quattro ascese del Fornello, per proseguire fino allo scollinamento sul San Baronto e la susseguente discesa verso Lamporecchio. Per raggiungere infine il rettilineo finale dov'è posto lo striscione d'arrivo. [3]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato all'edizione 2016.[4]

Anno Vincitore Secondo Terzo
Circuito di Larciano
1967 Italia Michele Dancelli Italia Franco Bitossi Italia Vittorio Adorni
1968 Italia Vittorio Adorni Italia Franco Bitossi Italia Gianni Motta
1969 Italia Franco Bitossi Italia Gianni Motta Italia Felice Gimondi
1970 Italia Franco Bitossi Italia Mauro Simonetti Belgio Jean-Pierre Monseré
1971 Italia Felice Gimondi Italia Franco Bitossi Belgio Rik Van Linden
1972 non disputato
1973 Italia Franco Bitossi Belgio Eddy Merckx Italia Felice Gimondi
1974 Italia Giacinto Santambrogio Italia Franco Bitossi Danimarca Ole Ritter
1975 Belgio Roger De Vlaeminck Italia Francesco Moser Italia Felice Gimondi
1976 Italia Felice Gimondi Italia Walter Riccomi Italia Mauro Vannucchi
Gran Premio Industria e Artigianato
1977 Italia Giancarlo Tartoni Italia Gabriele Mugnaini Italia Attilio Rota
1978 Italia Francesco Moser Italia Alfio Vandi Italia Vittorio Algeri
1979 Italia Vittorio Algeri Italia Francesco Moser Italia Pierino Gavazzi
1980 Italia Giuseppe Saronni Italia Pierino Gavazzi Italia Bruno Leali
1981 Italia Pierino Gavazzi Italia Gianbattista Baronchelli Italia Alfio Vandi
1982 Italia Gianbattista Baronchelli Italia Pierino Gavazzi Italia Silvano Contini
1983 Italia Fabrizio Verza Italia Sergio Santimaria Danimarca Jesper Worre
1984 Italia Marco Franceschini Italia Giuseppe Passuello Italia Emanuele Bombini
1985 Italia Pierino Gavazzi Danimarca Jesper Worre Italia Sergio Scremin
1986 Italia Giovanni Bottoia Italia Marco Franceschini Norvegia Dag-Erik Pedersen
1987 Italia Marino Amadori Italia Stefano Colagè Italia Gianni Bugno
1988 Italia Massimo Ghirotto Italia Stefano Colagè Italia Gianbattista Baronchelli
1989 Australia Edward Salas Italia Gianbattista Baronchelli Italia Maurizio Fondriest
1990 Russia Dmitrij Konyšev Italia Massimo Ghirotto Venezuela Leonardo Sierra
1991 Italia Gianni Faresin Italia Stefano Cortinovis Italia Giuseppe Petito
1992 Italia Gianni Faresin Italia Stefano Colagè Svizzera Daniel Steiger
1993 Italia Marco Saligari Lettonia Pëtr Ugrumov Italia Maurizio Molinari
1994 Italia Francesco Casagrande Danimarca Bjarne Riis Italia Andrea Ferrigato
1995 Italia Andrea Ferrigato Italia Angelo Canzonieri Italia Luca Gelfi
1996 Italia Michele Bartoli Italia Francesco Casagrande Italia Claudio Chiappucci
1997[5] Italia Gianni Faresin Italia Francesco Casagrande Italia Valentino Fois
1998 Lettonia Romāns Vainšteins Italia Mario Manzoni Italia Luca Mazzanti
1999 Italia Massimo Podenzana Italia Danilo Di Luca Italia Luca Scinto
2000 Italia Danilo Di Luca Italia Sergio Barbero Italia Nicola Miceli
2001 Italia Davide Rebellin Italia Francesco Casagrande Italia Danilo Di Luca
2002 Italia Stefano Garzelli Italia Giuliano Figueras Italia Francesco Casagrande
2003 Spagna Juan Fuentes Angullo Italia Gabriele Colombo Italia Fabiano Fontanelli
2004 Italia Damiano Cunego Spagna Igor Astarloa Italia Ruggero Borghi
2005 Italia Luca Mazzanti Italia Ruggero Marzoli Colombia Freddy González
2006 Italia Damiano Cunego Italia Daniele Pietropolli Italia Franco Pellizotti
2007 Italia Vincenzo Nibali Italia Franco Pellizotti Ucraina Mychajlo Chalilov
2008 Italia Eddy Ratti Italia Francesco Ginanni Colombia Luis Laverde
2009 Italia Daniele Callegarin Italia Gabriele Bosisio Venezuela Jackson Rodríguez
2010 Italia Daniele Ratto Colombia Miguel Ángel Rubiano Italia Franco Pellizotti
2011 Spagna Ángel Vicioso Italia Giovanni Visconti Italia Mauro Finetto
2012 Italia Filippo Pozzato Italia Fabio Taborre Croazia Kristijan Đurasek
2013 Italia Mauro Santambrogio Germania Patrik Sinkewitz Italia Oscar Gatto
2014 Gran Bretagna Adam Yates Italia Davide Formolo Italia Francesco Manuel Bongiorno
2015 cancellato[6]
2016[7] Australia Simon Clarke Italia Andrea Fedi Italia Giovanni Visconti

Vittorie per nazione[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato al 2015

Pos. Paese Vittorie
1 Italia Italia 40
2 Spagna Spagna 2
Australia Australia 2
3 Belgio Belgio 1
Russia Russia 1
Lettonia Lettonia 1
Regno Unito Regno Unito 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ E’ UFFICIALE: SALTA IL GRAN PREMIO DI LARCIANO 2015, su www.ilnuovociclismo.com. URL consultato il 03 marzo 2016.
  2. ^ Gran Premio ‘Industria e Artigianato’, l’appuntamento è per il prossimo 6 marzo, su gonews.it. URL consultato il 3 marzo 2016.
  3. ^ Gran Premio Industria e Artigianato Larciano 2016, svelato il percorso [altimetria e planimetria], su cyclingpro.net. URL consultato il 3 marzo 2016.
  4. ^ G.P Industria & Artigianato / Larciano (Ita) - Cat.1.1, memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato il 7 marzo 2015.
  5. ^ Valida come Campionato italiano su strada.
  6. ^ E’ UFFICIALE: SALTA IL GRAN PREMIO DI LARCIANO 2015, su www.ilnuovociclismo.com. URL consultato il 03 marzo 2016.
  7. ^ Gran Premio ‘Industria e Artigianato’, l’appuntamento è per il prossimo 6 marzo, su gonews.it. URL consultato il 3 marzo 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]