Strade Bianche

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Strade Bianche
Logo della competizione
Sport Cycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
Tipo Gara individuale
Categoria Uomini Elite + Under-23
Classe 1.HC
Federazione Unione Ciclistica Internazionale
Paese Italia Italia
Luogo Provincia di Siena
Organizzatore RCS Sport
Cadenza Annuale
Apertura marzo
Partecipanti Variabile
Formula Corsa in linea
Storia
Fondazione 2007
Numero edizioni 10 (al 2016)
Detentore Svizzera Fabian Cancellara
Record vittorie Svizzera Fabian Cancellara (3)
Ultima edizione Strade Bianche 2016
Prossima edizione Strade Bianche 2017
L'arrivo dell'edizione 2008 della Montepaschi Eroica

La Strade Bianche, già Monte Paschi Eroica (2007, 2008) e Montepaschi Strade Bianche (2009, 2010, 2011), è una corsa in linea maschile di ciclismo su strada, che si svolge in provincia di Siena, in Italia, ogni anno nel mese di marzo. Fa parte del calendario dell'UCI Europe Tour. Fino al 2014 era classificata come 1.1, è diventata di classe 1.HC, la massima categoria continentale, nel 2015.[1] A partire dallo stesso anno è stata introdotta un'omonima prova femminile, inclusa nel World Tour dal 2016.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La corsa, organizzata fin dalla prima edizione dal gruppo RCS Sport-La Gazzetta dello Sport, è caratterizzata dall'innovativa presenza sul percorso di alcuni settori di "strade bianche", cioè strade sterrate tipiche delle campagne toscane, che la rendono una gara unica nel panorama italiano e non solo. La Strade Bianche unisce, all'interno del suo percorso, le peculiarità delle due più famose classiche del nord: quelle della Parigi-Roubaix per i lunghi, faticosi tratti in strade dissestate (nella corsa francese si tratta di pavé, qui degli "sterri" toscani) e quelle del Giro delle Fiandre, cioè i numerosi e durissimi "muri" (brevi tratti di strada a pendenza molto elevata). Per questo i corridori più adatti a giocarsi la vittoria finale in questa gara sono quei passisti che uniscono notevoli capacità di resistenza in collina a un consistente fondo, data la difficoltà della competizione. Qualora un ciclista vincesse tre volte la corsa si vedrà intitolato uno dei tratti di sterrato.

La partenza delle prime sette edizioni era situata a Gaiole in Chianti, ma nelle edizioni 2014 e 2015 la gara ha preso il via da San Gimignano, mentre nell'edizione 2016 la corsa è partita e si è conclusa a Siena, città che nel contempo, fin dalla sua prima edizione, ha sempre ospitato l'arrivo della corsa nella celebre Piazza del Campo. Lo svizzero Fabian Cancellara, aggiudicandosi la corsa per la terza volta nell'edizione 2016, è stato il primo ciclista a potersi fregiare dello speciale onore di veder intitolato col suo nome un tratto di strada sterrata della corsa, precisamente il numero 6[2].

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato all'edizione 2016.[3]

Anno Vincitore Secondo Terzo
Monte Paschi Eroica
2007 Russia Aleksandr Kolobnev Svezia Marcus Ljungqvist Ucraina Mychajlo Chalilov
2008 Svizzera Fabian Cancellara Italia Alessandro Ballan Germania Linus Gerdemann
Monte Paschi Strade Bianche
2009 Svezia Thomas Lövkvist Germania Fabian Wegmann Svizzera Martin Elmiger
2010 Kazakistan Maksim Iglinskij Svezia Thomas Lövkvist Australia Michael Rogers
2011 Belgio Philippe Gilbert Italia Alessandro Ballan Italia Damiano Cunego
2012 Svizzera Fabian Cancellara Kazakistan Maksim Iglinskij Italia Oscar Gatto
Strade Bianche
2013 Italia Moreno Moser Slovacchia Peter Sagan Italia Rinaldo Nocentini
2014 Polonia Michał Kwiatkowski Slovacchia Peter Sagan Spagna Alejandro Valverde
2015 Rep. Ceca Zdeněk Štybar Belgio Greg Van Avermaet Spagna Alejandro Valverde
2016 Svizzera Fabian Cancellara Rep. Ceca Zdeněk Štybar Italia Gianluca Brambilla

Vittorie per nazione[modifica | modifica wikitesto]

Aggiornato all'edizione 2016.

Pos. Paese Vittorie
1 Svizzera Svizzera 3
2 Russia Russia 1
Svezia Svezia 1
Kazakistan Kazakistan 1
Belgio Belgio 1
Italia Italia 1
Polonia Polonia 1
Rep. Ceca Rep. Ceca 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Calendario UCI 2015, su uci.ch. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  2. ^ Un grande onore avere il mio nome su una strada bianca, strade-bianche.it. URL consultato il 9 marzo 2016.
  3. ^ (FR) Monte Paschi Eroica (Ita) - Cat.1.1, memoire-du-cyclisme.eu. URL consultato l'8 ottobre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]