Giro di Romagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Giro di Romagna
Sport Ciclismo su strada
TipoGara individuale
CategoriaUomini Elite + Under-23
Classe 1.1
FederazioneUnione Ciclistica Internazionale
PaeseBandiera dell'Italia Italia
LuogoRomagna
OrganizzatoreS.C. Baracca, U.S. Imolese
CadenzaAnnuale
Aperturasettembre
PartecipantiVariabile
FormulaCorsa in linea
Storia
Fondazione18 febbraio 1910
Soppressione2011
Numero edizioni86 (al 2011)
DetentoreBandiera dell'Italia Oscar Gatto
Record vittorieBandiera dell'Italia Fausto Coppi (3)
Ultima edizioneGiro di Romagna 2011

Il Giro di Romagna è stato una corsa in linea italiana di ciclismo su strada che si correva in Romagna ogni anno nel mese di settembre e l'ultima edizione si è disputata nel 2011.
È ancora in vita la manifestazione per cicloturisti (Giro della Romagna), che si tiene nel mese di maggio, fondata nel 1980 ed organizzata dall'Unione Cicloturistica Baracca Lugo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalla fondazione al 1943[modifica | modifica wikitesto]

Mappa con il percorso del primo Giro di Romagna (1910).

Nel 1909 alcuni appassionati di ciclismo fondarono a Lugo il «Club Sportivo Romagnolo». L'anno seguente la società creò la manifestazione ed organizzò tutte le edizioni che si sono disputate. Nel 1918 la società organizzatrice assunse il nome di «Società ciclistica "Francesco Baracca"», che conserva tuttora.

Nel 1926 l'arrivo si tenne nel parco del Tondo, dove era stato realizzato un anello per gare ciclistiche. Fu inaugurato con l'arrivo vittorioso di Costante Girardengo[1].

Dal 1946 al 2004[modifica | modifica wikitesto]

Nel secondo dopoguerra il Giro di Romagna divenne una corsa per professionisti. Il merito fu condiviso da tre persone: due dirigenti lughesi, Lorenzo Berardi e Marino Costa, e il forlivese Ferrini. Lugo rimase luogo di partenza e arrivo.

Dal 2005 alla chiusura[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 la manifestazione entrò nel calendario dell'UCI Europe Tour, come evento di classe 1.1.

Nel 2011 la corsa si fuse con la Coppa Placci, organizzata dall'Unione Sportiva Imolese, con sede a Imola. Le due società assunsero la gestione congiunta di entrambe le manifestazioni. In tale anno il «Giro di Romagna» partì da Imola e arrivò a Lugo.
L'edizione 2012 del Giro di Romagna non fu disputata per motivi legati alla crisi economica[2].

Nel 2013, nel tentativo di recuperare la manifestazione, il titolo «Giro di Romagna» fu abbinato al Memorial Marco Pantani[3]. Nell'occasione, la partenza del Memorial fu trasferita a Lugo, mentre l'arrivo rimase Cesenatico, luogo di nascita del Pirata. L'anno seguente l'iniziativa non è stata ripetuta.

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

XIX Giro di Romagna: una fase della corsa (ottobre 1935).
XIX Giro di Romagna: Learco Guerra, vincitore della corsa, in azione (ottobre 1935).
Giro di Romagna 1951. Fiorenzo Magni, vincitore di questa edizione, si volta per controllare la posizione di Fausto Coppi.
I tifosi assiepati sul monte Trebbio (Modigliana) attendono il passaggio dei concorrenti (maggio 1951).
Anno Vincitore Secondo Terzo
1910 Bandiera della Francia Jean-Baptiste Dortignacq Bandiera dell'Italia Mario Bruschera Bandiera della Francia Henri Lignon
1911 Bandiera dell'Italia Giovanni Micheletto Bandiera dell'Italia Pierino Albini Bandiera dell'Italia Giovanni Rossignoli
1912 Bandiera dell'Italia Dario Beni Bandiera dell'Italia Ugo Agostoni Bandiera dell'Italia Pietro Aimo
1913 Bandiera dell'Italia Angelo Gremo Bandiera dell'Italia Pierino Albini Bandiera dell'Italia Ezio Corlaita
1914 Bandiera dell'Italia Giovanni Cervi Bandiera dell'Italia Costante Girardengo Bandiera dell'Italia Carlo Durante
1915-20 non disputato
1921 Bandiera dell'Italia Giovanni Roncon Bandiera dell'Italia Adriano Zanaga Bandiera dell'Italia Franco Giorgetti
1922 Bandiera dell'Italia Costante Girardengo Bandiera dell'Italia Gaetano Belloni Bandiera dell'Italia Giovanni Brunero
1923 Bandiera dell'Italia Giovanni Brunero Bandiera dell'Italia Pietro Linari Bandiera dell'Italia Bartolomeo Aimo
1924 Bandiera dell'Italia Luigi Magnotti Bandiera dell'Italia Nino Bregalanti Bandiera dell'Italia Livio Cattel
1925 Bandiera dell'Italia Angelo Gremo Bandiera dell'Italia Michele Gordini Bandiera dell'Italia Giovanni Trentarossi
1926 Bandiera dell'Italia Costante Girardengo Bandiera dell'Italia Pietro Linari Bandiera dell'Italia Alfredo Binda
1927 Bandiera dell'Italia Allegro Grandi Bandiera dell'Italia Paolo Zanetti Bandiera dell'Italia Michele Gordini
1928 Bandiera dell'Italia Antonio Negrini Bandiera dell'Italia Luigi Giacobbe Bandiera dell'Italia Ermanno Vallazza
1929 Bandiera dell'Italia Alfredo Binda Bandiera dell'Italia Luigi Giacobbe Bandiera dell'Italia Antonio Negrini
1930 Bandiera dell'Italia Armando Zucchini Bandiera dell'Italia Decimo Dall'Arsina Bandiera dell'Italia Aleardo Simoni
1931 Bandiera dell'Italia Ettore Meini Bandiera dell'Italia Armando Zucchini Bandiera dell'Italia Remo Bertoni
1932-33 non disputato
1934 Bandiera dell'Italia Aldo Canazza Bandiera dell'Italia Nino Sella Bandiera dell'Italia Antonio Fraccaroli
1935 Bandiera dell'Italia Learco Guerra Bandiera dell'Italia Gino Bartali Bandiera dell'Italia Rinaldo Gerini
1936 non disputato
1937 Bandiera dell'Italia Osvaldo Bailo Bandiera dell'Italia Diego Marabelli Bandiera dell'Italia Renato Scorticati
1938 Bandiera dell'Italia Pierino Favalli Bandiera dell'Italia Enrico Mollo Bandiera dell'Italia Nello Traggi
1939-42 non disputato
1943 Bandiera dell'Italia Mario Fazio Bandiera dell'Italia Elio Bertocchi Bandiera dell'Italia Andrea Giacometti
1944-45 non disputato
1946 Bandiera dell'Italia Fausto Coppi Bandiera dell'Italia Vito Ortelli Bandiera dell'Italia Giovanni De Stefanis
1947 Bandiera dell'Italia Fausto Coppi Bandiera dell'Italia Gino Bartali Bandiera dell'Italia Aldo Ronconi
1948 Bandiera dell'Italia Vito Ortelli Bandiera dell'Italia Luciano Pezzi Bandiera dell'Italia Italo De Zan
1949 Bandiera dell'Italia Fausto Coppi Bandiera dell'Italia Fiorenzo Magni Bandiera dell'Italia Aldo Ronconi
1950 Bandiera dell'Italia Livio Isotti Bandiera dell'Italia Giorgio Albani Bandiera dell'Italia Vito Ortelli
1951 Bandiera dell'Italia Fiorenzo Magni Bandiera dell'Italia Fausto Coppi Bandiera dell'Italia Antonio Bevilacqua
1952 Bandiera dell'Italia Luciano Maggini Bandiera dell'Italia Tranquillo Scudellaro Bandiera dell'Italia Giuseppe Minardi
1953 Bandiera dell'Italia Giancarlo Astrua Bandiera dell'Italia Rino Benedetti Bandiera dell'Italia Danilo Barozzi
1954 Bandiera dell'Italia Giuseppe Minardi Bandiera dell'Italia Fiorenzo Crippa Bandiera dell'Italia Renato Ponzini
1955 Bandiera dell'Italia Fiorenzo Magni Bandiera dell'Italia Fausto Coppi Bandiera dell'Italia Mauro Gianneschi
1956 Bandiera dell'Italia Pierino Baffi Bandiera dell'Italia Giuseppe Minardi Bandiera dell'Italia Bruno Monti
1957 Bandiera dell'Italia Ercole Baldini Bandiera dell'Italia Guido Boni Bandiera dell'Italia Angelo Conterno
1958 Bandiera dell'Italia Carlo Zorzoli Bandiera dell'Italia Italo Mazzacurati Bandiera dell'Italia Alfredo Sabbadin
1959 Bandiera dell'Italia Silvano Ciampi Bandiera dell'Italia Alfredo Sabbadin Bandiera dell'Italia Arnaldo Pambianco
1960 Bandiera dell'Italia Giorgio Tinazzi Bandiera della Spagna Miguel Poblet Bandiera dell'Italia Rino Benedetti
1961 Bandiera dell'Italia Adriano Zamboni Bandiera dell'Italia Rino Benedetti Bandiera dell'Italia Walter Martin
1962 Bandiera dell'Italia Diego Ronchini Bandiera dell'Italia Marino Fontana Bandiera dell'Italia Ercole Baldini
1963 Bandiera dell'Italia Bruno Mealli Bandiera dell'Italia Pierino Baffi Bandiera dell'Italia Marino Fontana
1964 Bandiera dell'Italia Adriano Durante Bandiera dell'Italia Franco Bitossi Bandiera dell'Italia Marcello Mugnaini
1965 Bandiera dell'Italia Dino Zandegù Bandiera dell'Italia Arnaldo Pambianco Bandiera dell'Italia Luciano Armani
1966 Bandiera dell'Italia Gianni Motta Bandiera dell'Italia Dino Zandegù Bandiera dell'Italia Vito Taccone
1967 Bandiera dell'Italia Bruno Mealli Bandiera dell'Italia Franco Balmamion Bandiera dell'Italia Giorgio Favaro
1968[4] Bandiera dell'Italia Felice Gimondi Bandiera dell'Italia Vito Taccone Bandiera dell'Italia Michele Dancelli
1969 Bandiera dell'Italia Dino Zandegù Bandiera dell'Italia Gianni Motta Bandiera dell'Italia Vito Taccone
1970 Bandiera dell'Italia Davide Boifava Bandiera dell'Italia Roberto Poggiali Bandiera della Danimarca Ole Ritter
1971 Bandiera dell'Italia Franco Bitossi Bandiera dell'Italia Giancarlo Polidori Bandiera della Danimarca Ole Ritter
1972 Bandiera dell'Italia Pietro Guerra Bandiera dell'Italia Mauro Simonetti Bandiera dell'Italia Wilmo Francioni
1973 Bandiera dell'Italia Wladimiro Panizza Bandiera dell'Italia Michele Dancelli Bandiera della Colombia Martín Emilio Rodríguez
1974 Bandiera dell'Italia Franco Bitossi Bandiera dell'Italia Sigfrido Fontanelli Bandiera dell'Italia Enrico Paolini
1975 non disputato
1976 Bandiera dell'Italia Gianbattista Baronchelli Bandiera dell'Italia Walter Riccomi Bandiera dell'Italia Gianni Di Lorenzo
1977 Bandiera dell'Italia Roberto Ceruti Bandiera dell'Italia Luciano Borgognoni Bandiera dell'Italia Renato Marchetti
1978 Bandiera dell'Italia Valerio Lualdi Bandiera dell'Australia Clyde Sefton Bandiera dell'Italia Roberto Visentini
1979 Bandiera dell'Italia Gianbattista Baronchelli Bandiera dell'Italia Valerio Lualdi Bandiera dell'Italia Roberto Visentini
1980 Bandiera dell'Italia Pierino Gavazzi Bandiera del Belgio Ludo Peeters Bandiera dell'Italia Vittorio Algeri
1981 Bandiera dell'Italia Giuseppe Saronni Bandiera dell'Italia Francesco Moser Bandiera dell'Italia Emanuele Bombini
1982 Bandiera dell'Italia Moreno Argentin Bandiera dell'Italia Emanuele Bombini Bandiera dell'Italia Alfio Vandi
1983 Bandiera del Belgio Alfons De Wolf Bandiera della Svezia Sven-Åke Nilsson Bandiera dell'Italia Palmiro Masciarelli
1984 Bandiera dell'Italia Pierino Gavazzi Bandiera dell'Italia Giovanni Mantovani Bandiera della Svizzera Leo Schönenberger
1985 Bandiera dell'Italia Claudio Corti Bandiera dell'Italia Marino Amadori Bandiera dell'Italia Fabrizio Vannucci
1986 Bandiera della Polonia Lech Piasecki Bandiera della Svizzera Leo Schönenberger Bandiera dell'Italia Walter Magnago
1987 Bandiera dell'Italia Ezio Moroni Bandiera dell'Italia Pierino Gavazzi Bandiera dell'Italia Maurizio Fondriest
1988 Bandiera della Svizzera Stefan Joho Bandiera dell'Italia Pierino Gavazzi Bandiera dell'Italia Maurizio Fondriest
1989 Bandiera dell'Italia Maximilian Sciandri Bandiera dell'Italia Giuseppe Saronni Bandiera della Danimarca Rolf Sørensen
1990 Bandiera dell'Italia Maximilian Sciandri Bandiera dell'Italia Fabiano Fontanelli Bandiera dell'Italia Stefano Giraldi
1991 Bandiera dell'Italia Franco Ballerini Bandiera dell'Italia Bruno Cenghialta Bandiera dell'Italia Antonio Fanelli
1992 Bandiera della Svizzera Beat Zberg Bandiera dell'Italia Davide Rebellin Bandiera dell'Italia Davide Cassani
1993 Bandiera della Svizzera Pascal Richard Bandiera dell'Italia Marco Saligari Bandiera dell'Italia Giorgio Furlan
1994 Bandiera dell'Italia Roberto Petito Bandiera della Lettonia Pëtr Ugrumov Bandiera del Kazakistan Aleksandr Šefer
1995 Bandiera dell'Italia Davide Cassani Bandiera dell'Italia Maurizio Fondriest Bandiera dell'Italia Francesco Casagrande
1996 Bandiera dell'Italia Andrea Ferrigato Bandiera dell'Italia Michele Bartoli Bandiera dell'Italia Oscar Pellicioli
1997 Bandiera dell'Italia Francesco Casagrande Bandiera dell'Italia Roberto Caruso Bandiera dell'Italia Carlo Finco
1998 Bandiera dell'Italia Michele Bartoli Bandiera dell'Italia Germano Pierdomenico Bandiera dell'Italia Stefano Cecchin
1999 Bandiera dell'Italia Roberto Conti Bandiera del Kazakistan Aleksandr Vinokurov Bandiera dell'Italia Francesco Casagrande
2000 Bandiera della Russia Dmitrij Konyšev Bandiera dell'Italia Paolo Bettini Bandiera dell'Italia Matteo Tosatto
2001 Bandiera dell'Italia Davide Rebellin Bandiera dell'Italia Daniele Nardello Bandiera dell'Italia Ruggero Borghi
2002 Bandiera dell'Italia Gianluca Bortolami Bandiera dell'Italia Fabiano Fontanelli Bandiera dell'Italia Mauro Radaelli
2003 Bandiera dell'Italia Fabio Sacchi Bandiera dell'Italia Eddy Serri Bandiera dell'Italia Eddy Ratti
2004 Bandiera dell'Italia Gianluca Bortolami Bandiera dell'Italia Matteo Tosatto Bandiera della Germania Fabian Wegmann
2005 Bandiera dell'Italia Danilo Napolitano Bandiera dell'Italia Daniele Bennati Bandiera dell'Australia Graeme Brown
2006 Bandiera dell'Italia Santo Anzà Bandiera della Svezia Niklas Axelsson Bandiera dell'Italia Raffaele Ferrara
2007 Bandiera dell'Italia Eddy Serri Bandiera dell'Italia Marco Marcato Bandiera dell'Italia Luca Paolini
2008 Bandiera dell'Italia Enrico Gasparotto Bandiera dell'Italia Francesco Reda Bandiera dell'Austria Christian Pfannberger
2009 Bandiera del Brasile Murilo Fischer Bandiera dell'Italia Enrico Rossi Bandiera dell'Italia Francesco Gavazzi
2010 Bandiera della Germania Patrik Sinkewitz Bandiera dell'Italia Domenico Pozzovivo Bandiera dell'Italia Giovanni Visconti
2011[5] Bandiera dell'Italia Oscar Gatto Bandiera dell'Italia Simone Ponzi Bandiera dell'Italia Enrico Battaglin
2012 non disputato
2013 disputato come Memorial Marco Pantani-Giro di Romagna

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Walter Berti (a cura di), Lugo nel 900. Una storia di Lugo nel XX secolo, Walberti, Lugo 2005, p. 160.
  2. ^ Non si corre il Giro di Romagna, in pavaglionelugo.net, 18 luglio 2012. URL consultato il 3 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2014).
  3. ^ Il ritorno del Giro di Romagna, su nuovodiario.com. URL consultato il 5 settembre 2013.
  4. ^ Valido come Campionato italiano.
  5. ^ Ufficialmente "Giro di Romagna e Coppa Placci".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vittorio Tampieri, Giro di Romagna. Cent'anni portati bene, Il Ponte Vecchio, 2010, ISBN 978-88-6541-041-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo