Aldo Canazza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aldo Canazza
Nazionalità Italia Italia
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada, pista
Ritirato 1941
Carriera
Squadre di club
1929 Individuale
1930 Paletti
1931 Legnano
1932 Wolsit-Hutchinson
1933 Legnano
1934 Gloria
1935 Bianchi
1936-1941 Individuale
 

Aldo Canazza (Stanghella, 4 gennaio 1908Pianoro, 21 ottobre 2002) è stato un ciclista su strada e pistard italiano naturalizzato francese, professionista dal 1929 al 1941.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Debuttò tra i professionisti nel 1929, correndo da isolato il Giro d'Italia.

Nel 1930 partecipò ancora al Giro, in cui fu costretto al ritiro solo per la rottura del mezzo. Nello stesso anno ottenne le prime vittorie, tra cui la gara di casa, il Giro del Veneto; fu poi secondo nella Milano-Modena, quell'anno prova di selezione mondiali, al Giro del Piemonte ed alla Coppa Bernocchi. La buona annata non rimase inosservata e al termine della stagione venne contattato dalla Legnano di Alfredo Binda.

Al Giro d'Italia 1931 cominciò ad acquisire popolarità grazie alla combattività e al lavoro da gregario per Binda. Inoltre, oltre a rivincere il Giro del Veneto, ottenne un quinto posto alla Milano-Sanremo e fu sedicesimo nella classifica generale della corsa rosa.

Il 1932 non fu un buon anno: ottiene la convocazione al Tour de France per aiutare il proprio capitano Binda ma, come lui, fu costretto al ritiro per seri problemi respiratori. I risultati furono pochi anche nel 1933, quando la Legnano abbandonò il ciclismo: riuscì a mettersi d'accordo con una piccola casa costruttrice di bici che gli fornì solo la bici e qualche premio, dandogli però autonomia. Arrivarono così ottimi risultati, ancora il Giro del Veneto e poi il Giro della Romagna e Criterium d'Apertura.

Nel 1935 decise di tentare l'avventura su pista, specializzandosi nel mezzofondo ed ottenendo anche due podi nel campionato italiano di categoria, secondo nel 1936 e terzo nel 1938.

Durante il periodo bellico venne arrestato e mandato al lavoro in Germania perché si era nascosto per non prestare servizio militare e lì fu arrestato di nuovo per contrabbando; finita la guerra tornò in bici e continuò a gareggiare fino al 1948, quando a causa di un infortunio fu costretto al ritiro.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

La Popolarissima
  • 1930 (Paletti, una vittoria)
Giro del Veneto
  • 1931 (Legnano-Hutchinson, una vittoria)
Giro del Veneto
  • 1934 (Gloria, quattro vittorie)
Giro del Veneto
Giro di Romagna
Criterium d'Apertura
Coppa San Geo

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi giri[modifica | modifica wikitesto]

1929: 51º
1931: 17º
1932: 52º
1933: 31º
1934: ritirato
1935: ritirato
1932: ritirato (10ª tappa)

Classiche[modifica | modifica wikitesto]

1931: 33º
1933: 15º
1934: 4º
1929: 20º
1932: 4º
1933: 32º

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]