George Hitchings

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
George Herbert Hitchings
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la medicina 1988

George Herbert Hitchings (Hoquiam, 18 aprile 1905Chapel Hill, 27 febbraio 1998) è stato un medico statunitense, vincitore, insieme a Gertrude Elion e James W. Black, del premio Nobel per la medicina nel 1988, «per le loro scoperte di principi fondamentali nel trattamento da farmaci».[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hitchings era nato a Hoquiam, nello stato di Washington, nel 1905 ed era cresciuto tra Hoquiam, Berkeley, San Diego, Bellingham e Seattle. A Seattle si diplomò, nel 1923, e si iscrisse all'Università di Washington, ove conseguì la laurea in chimica col massimo dei voti nel 1927. Dall'Università di Washington, si trasferì ad Harvard. Nel 1933 conseguì il titolo di dottore di ricerca.

Carriera accademica[modifica | modifica wikitesto]

Per i successivi dieci anni, lavorò ad Harvard e alla Case Western Reserve University. Nel 1942 iniziò a lavorare presso i laboratori Wellcome e qui entrò in contatto con Gertrude Elion, con cui iniziò a collaborare.

I farmaci sui quali il suo team lavorò erano destinati a trattare le patologie più disparate, come la malaria, la leucemia e la gotta. I suoi studi condussero, in seguito, anche alla sintetizzazione di farmaci come l'aciclovir e l'azidotimidina, meglio conosciuta come AZT.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Il premio Nobel per la medicina nel 1988, nobelprize.org. URL consultato il 3 ottobre 2008.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN72660 · LCCN: (ENn82100494 · ISNI: (EN0000 0001 1436 2705 · GND: (DE110178602 · BNF: (FRcb122828453 (data)