James W. Black

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
James Whyte Black
Premio Wolf Premio Wolf per la medicina 1982
Medaglia del Premio Nobel Premio Nobel per la medicina 1988

James Whyte Black (Uddingston, 14 giugno 192422 marzo 2010) è stato un farmacologo britannico, vincitore del Premio Nobel per la medicina nel 1988.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureatosi in medicina, proseguì l'attività come docente universitario, fino al 1958 quando divenne dirigente delle Imperial Chemical Industries, dove approfondì le sue ricerche farmacologiche.

A lui si deve la scoperta del propranololo, sostanza betabloccante, utilizzata nella terapia contro l'infarto ed i disturbi cardiovascolari. Per questa scoperta venne insignito nel 1988 del Premio Nobel per la medicina.

Altra scoperta a lui ascritta è quella della cimetidina, utilizzata nella cura dell'ulcera peptica.

Nel 2000 venne insignito dell'Ordine al Merito del Regno Unito.

È scomparso nel 2010 all'età di 85 anni[1].

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Knight Bachelor - nastrino per uniforme ordinaria
«Per i servizi alla ricerca medica»
— 10 febbraio 1981
Membro dell'Ordine al Merito del Regno Unito - nastrino per uniforme ordinaria

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal sito della BBC, su news.bbc.co.uk.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN84966931 · ISNI (EN0000 0001 2247 8126 · LCCN (ENn2010017272 · GND (DE1099859107 · BNF (FRcb142673224 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2010017272