Crying in the Rain (Whitesnake)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crying in the Rain
ArtistaWhitesnake
Autore/iDavid Coverdale
GenereHard rock
Blues rock
Pubblicazione
IncisioneSaints & Sinners
Data20 novembre 1982
EtichettaEMI
Durata5:59
Crying in the Rain
ArtistaWhitesnake
Tipo albumSingolo
Pubblicazione9 aprile 1987
Durata5:37
Album di provenienzaWhitesnake
GenereHard rock
Heavy metal
EtichettaEMI (Regno Unito)
Geffen (Stati Uniti)
ProduttoreMike Stone & Keith Olsen
Registrazione1986
FormatiCD
Whitesnake - cronologia
Singolo precedente
(1987)
Singolo successivo
(1987)

Crying in the Rain è una canzone del gruppo musicale britannico Whitesnake. È stata originariamente incisa per l'album Saints & Sinners del 1982, venendo successivamente registrata in una nuova versione per l'inserimento nell'eponimo Whitesnake del 1987. La canzone è stata ispirata dal divorzio del cantante David Coverdale.

La versione originaria di Crying in the Rain presentava uno stile molto più vicino al blues e conteneva un breve assolo di chitarra eseguito da Bernie Marsden all'inizio della traccia. Questa prevedeva inoltre un tempo leggermente più lento rispetto a quello della versione registrata nuovamente. Crying in the Rain e Here I Go Again sono le uniche due canzoni dell'album Saints & Sinners che gli Whitesnake hanno continuato a suonare dal vivo fino ad oggi, nonostante vengano eseguite in versioni che ricordano maggiormente quelle registrate nel 1987 piuttosto che le originali.

Crying in the Rain (insieme a Here I Go Again) è stata registrata nuovamente per l'album multi-platino Whitesnake nel 1987. La nuova versione si caratterizza per un suono molto più pesante e veloce, influenzato dall'heavy metal. L'assolo di chitarra presente all'inizio della prima versione è stato rimosso nella nuova. David Coverdale ha spiegato in un'intervista che il chitarrista John Sykes odiava il blues.[1]

La versione registrata di nuovo (a volte indicata come Crying in the Rain '87) è stata pubblicata come singolo promozionale per le radio nell'aprile del 1987.[2]

La canzone ha fatto parte dei concerti degli Whitesnake sin dalla sua pubblicazione nel 1982, anche se è stata la versione del 1987 a continuare ad essere eseguita negli anni. Inoltre, da quando gli Whitesnake si sono riformati nel 2002, la canzone è stata estesa con un assolo di batteria nel mezzo della traccia.[3][4]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Versione originale[modifica | modifica wikitesto]

Versione registrata nuovamente[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Still Of The Night – Progress Is Derivative, destroyerofharmony.com, 18 dicembre 2013. URL consultato il 4 gennaio 2014.
  2. ^ (EN) Whitesnake Crying In The Rain US Promo CD single, eil.com. URL consultato il 4 gennaio 2015.
  3. ^ Filmato audio Crying in the Rain, su YouTube.
  4. ^ (EN) Whitesnake Setlist at AT&T Center, San Antonio, TX, USA, su setlist.fm. URL consultato il 4 gennaio 2015.