Chiesa cattolica in Madagascar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa cattolica in Madagascar
Emblem of the Holy See usual.svg
Anno 2005
Cattolici 4 milioni
Popolazione 20 milioni
Presbiteri 1134
Religiose 3771
Presidente della
Conferenza Episcopale
Odon Marie Arsène Razanakolona
Nunzio apostolico Paolo Rocco Gualtieri
Codice MS

La Chiesa cattolica in Madagascar è parte della Chiesa cattolica universale in comunione con il vescovo di Roma, il papa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa cattolica è presente in Madagascar fin dal XVI secolo, con alcuni tentativi di missione operati nel 1540 e con l'arrivo prima dei Domenicani (1580), e poi dei Gesuiti (1610). La missione cattolica subisce un primo brutale arresto con l'uccisione di tutti i missionari francesi nel 1674; in seguito, all'inizio del XIX secolo il cattolicesimo è bandito dall'isola. L'evangelizzazione riprende nella seconda metà del secolo, quando il cattolicesimo inizia ad organizzarsi, e tra il 1896 ed il 1898 nascono due vicariati apostolici, del Madagascar del Nord e del Madagascar del Sud. Nel 1925 si hanno le prime ordinazioni di sacerdoti locali: uno di questi diventerà il primo vescovo malgascio nel 1939; nel 1969 il Madagascar avrà anche il suo primo cardinale: Jérôme Louis Rakotomalala. Nel 1989 papa Giovanni Paolo II ha compiuto la visita apostolica alla Chiesa cattolica del Madagascar.

Organizzazione ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa cattolica è presente sul territorio con 5 sedi metropolitane e 16 diocesi suffraganee:

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del 2004 la Chiesa cattolica in Madagascar contava:

  • 317 parrocchie;
  • 1134 preti;
  • 3771 suore religiose;
  • 3316 istituti scolastici;
  • 349 istituti di beneficenza.

La popolazione cattolica ammontava a 4.582.644 cristiani, pari al 23,59% della popolazione.

Nunziatura apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La delegazione apostolica dell'Isola di Madagascar è stata istituita il 3 maggio 1960 con il breve Quemadmodum Apostolici di papa Giovanni XXIII: essa aveva giurisdizione anche sulle isole Comore e Riunione. La nunziatura apostolica è stata eretta il 9 gennaio 1967 con il breve Publicas officiorum di papa Paolo VI. Il nunzio risiede nella capitale del Paese, Antananarivo.

Il nunzio apostolico è anche nunzio a Mauritius e nelle Seychelles e delegato apostolico nelle Comore; svolge anche le funzioni di delegato apostolico nell'isola francese di Riunione.

Delegato apostolico[modifica | modifica wikitesto]

Pro-nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guida delle missioni cattoliche 2005, a cura della Congregatio pro gentium evangelizatione, Roma, Urbaniana University Press, 2005

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]