Chiesa cattolica in Madagascar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa cattolica in Madagascar
Emblem of the Holy See usual.svg
Anno 2005
Cattolici 4 milioni
Popolazione 20 milioni
Presbiteri 1134
Religiose 3771
Presidente della
Conferenza episcopale
Odon Marie Arsène Razanakolona
Nunzio apostolico Paolo Rocco Gualtieri
Codice MS

La Chiesa cattolica in Madagascar è parte della Chiesa cattolica universale in comunione con il vescovo di Roma, il papa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa cattolica è presente in Madagascar fin dal XVI secolo, con alcuni tentativi di missione operati nel 1540 e con l'arrivo prima dei Domenicani (1580), e poi dei Gesuiti (1610). La missione cattolica subisce un primo brutale arresto con l'uccisione di tutti i missionari francesi nel 1674; in seguito, all'inizio del XIX secolo il cattolicesimo è bandito dall'isola. L'evangelizzazione riprende nella seconda metà del secolo, quando il cattolicesimo inizia ad organizzarsi, e tra il 1896 ed il 1898 nascono due vicariati apostolici, del Madagascar del Nord e del Madagascar del Sud. Nel 1925 si hanno le prime ordinazioni di sacerdoti locali: uno di questi diventerà il primo vescovo malgascio nel 1939.

Il 16 aprile 1947 il catechista Lucien Botovasoa fu ucciso in odio alla fede, in un clima di ostilità da parte dei capi locali.[1][2]

Nel 1969 il Madagascar avrà anche il suo primo cardinale: Jérôme Louis Rakotomalala. Nel 1989 papa Giovanni Paolo II ha compiuto la visita apostolica alla Chiesa cattolica del Madagascar.

Organizzazione ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa cattolica è presente sul territorio con 5 sedi metropolitane e 17 diocesi suffraganee:

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del 2004 la Chiesa cattolica in Madagascar contava:

  • 317 parrocchie;
  • 1134 preti;
  • 3771 suore religiose;
  • 3316 istituti scolastici;
  • 349 istituti di beneficenza.

La popolazione cattolica ammontava a 4.582.644 cristiani, pari al 23,59% della popolazione.

Nunziatura apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La delegazione apostolica dell'Isola di Madagascar è stata istituita il 3 maggio 1960 con il breve Quemadmodum Apostolici di papa Giovanni XXIII: essa aveva giurisdizione anche sulle isole Comore e Riunione. La nunziatura apostolica è stata eretta il 9 gennaio 1967 con il breve Publicas officiorum di papa Paolo VI. Il nunzio risiede nella capitale del Paese, Antananarivo.

Il nunzio apostolico è anche nunzio a Mauritius e nelle Seychelles e delegato apostolico nelle Comore; svolge anche le funzioni di delegato apostolico nell'isola francese di Riunione.

Delegato apostolico[modifica | modifica wikitesto]

Pro-nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Conferenza episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Elenco dei Presidenti della Conferenza episcopale del Madagascar:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guida delle missioni cattoliche 2005, a cura della Congregatio pro gentium evangelizatione, Roma, Urbaniana University Press, 2005

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]