Chiesa cattolica in Mali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa cattolica in Mali
Emblem of the Holy See usual.svg
Anno2009
Cattolici200 mila
Popolazione15 milioni
Presidente della
Conferenza episcopale
Jean-Baptiste Tiama
Nunzio apostolicovacante
CodiceML

La Chiesa cattolica in Mali è parte della Chiesa cattolica universale in comunione con il vescovo di Roma, il papa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa cattolica inizia a essere presente in Mali tra il 1876 ed il 1881, quando il cardinale Lavigerie invia alcuni missionari a Timbuctù, che però vengono uccisi. Nello stesso periodo i padri Spiritani, dal Senegal, inviano alcune spedizioni missionarie, che riescono a fondare la prima parrocchia in Mali nel settembre 1888: è l'inizio dell'evangelizzazione del Paese, che si estende con l'arrivo nel 1895 dei padri Bianchi. Il territorio appartiene all'immenso vicariato apostolico del Sahara, da cui si distacca nel 1921 quello di Bamako (che diventa arcidiocesi nel 1955). È del 1942 la creazione della prima prefettura apostolica a Gao. Nel 1988 è celebrato il primo centenario della presenza della Chiesa cattolica in Mali, e due anni dopo papa Giovanni Paolo II compie la visita pastorale alla Chiesa cattolica del Mali.

Organizzazione territoriale[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa cattolica è presente sul territorio con 1 sede metropolitana e 5 diocesi suffraganee:

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del 2004 la Chiesa cattolica in Mali contava:

  • 37 parrocchie;
  • 130 preti;
  • 259 suore religiose;
  • 59 istituti scolastici;
  • 28 istituti di beneficenza.

La popolazione cattolica ammontava a 241.921 cristiani, pari all'1,79% della popolazione.

Nunziatura apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La delegazione apostolica dell'Africa Occidentale mutò il proprio nome in delegazione apostolica in Mali e Mauritania il 21 maggio 1973 con il breve Ex quo divino di papa Paolo VI. Il 3 giugno 1980, con l'instaurazione di rapporti diplomatici tra la Santa Sede e il Mali, nascque la nunziatura apostolica del Mali in forza del breve Vigilem curam di papa Giovanni Paolo II.

Sede attuale della nunziatura è Conakry in Guinea; fino al 2007 i delegati ed i nunzi apostolici risiedevano a Dakar in Senegal.

Delegati apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Pro-Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Conferenza episcopale[modifica | modifica wikitesto]

L'episcopato locale è riunito nella Conferenza episcopale del Mali (Conférence Episcopale du Mali, CEM), istituita nel 1970.

La CEM è membro della Conférence Episcopale Régionale de l'Afrique de l'Ouest Francophone (CERAO) e del Symposium of Episcopal Conferences of Africa and Madagascar (SECAM).

Elenco dei Presidenti della Conferenza episcopale:

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guida delle missioni cattoliche 2005, a cura della Congregatio pro gentium evangelizatione, Roma, Urbaniana University Press, 2005

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]