Chiesa cattolica in Mozambico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Chiesa cattolica in Mozambico
Emblem of the Holy See usual.svg
Anno2017[1]
Cattolici7.621.000
Popolazione27.129.000
Parrocchie343
Presbiteri682
Seminaristi599
Diaconi permanenti2
Religiosi451
Religiose1.207
Presidente della
Conferenza episcopale
Lucio Andrice Muandula
Nunzio apostolicoPiergiorgio Bertoldi
Mappa dell'arcidiocesi di Maputo e delle altre circoscrizioni ecclesiastiche del Mozambico

La Chiesa cattolica in Mozambico è parte della Chiesa cattolica in comunione con il vescovo di Roma, il papa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'evangelizzazione del Mozambico inizia col XVI secolo e l'arrivo dei Gesuiti (1560). Nel 1612 papa Paolo V erige il territorio del Mozambico a prelatura territoriale suffraganea dell'arcidiocesi di Goa in India. Questa situazione resta tale fino al 1940 quando è eretta l'arcidiocesi di Lourenço Marques. Nel 1988 papa Giovanni Paolo II compie la visita pastorale alla Chiesa cattolica del Mozambico, e nomina il primo cardinale autoctono.

Il 9 dicembre 2011 Santa Sede e Mozambico hanno per la prima volta sottoscritto un accordo bilaterale che consolida i vincoli di amicizia e collaborazione tra i due Paesi e regola lo statuto giuridico della Chiesa cattolica in Mozambico.[2]

Organizzazione ecclesiastica[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa cattolica è presente sul territorio con 3 sedi metropolitane e 9 diocesi suffraganee:

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine del 2004 la Chiesa cattolica in Mozambico contava:

  • 294 parrocchie;
  • 507 preti;
  • 956 suore religiose;
  • 295 istituti scolastici;
  • 178 istituti di beneficenza.

La popolazione cattolica ammontava a 10.593.714 cristiani, pari al 53,21% della popolazione.

Nunziatura apostolica[modifica | modifica wikitesto]

La delegazione apostolica del Mozambico fu istituita il 17 novembre 1974 con il breve apostolico In vertice di papa Paolo VI. Il 14 dicembre 1995, con l'instaurazione di rapporti diplomatici tra la Santa Sede e il Mozambico, viene stabilita la nunziatura apostolica con sede a Maputo, con il breve Quo firmiores reddantur di papa Giovanni Paolo II.

Delegati apostoli[modifica | modifica wikitesto]

Nunzi apostolici[modifica | modifica wikitesto]

Conferenza episcopale[modifica | modifica wikitesto]

L'episcopato locale fa parte della Conferenza episcopale del Mozambico (Confêrencia Episcopal de Moçambique, CEM).

La CEM è membro della Inter-Regional Meeting of Bishops of Southern Africa (IMBISA) e del Symposium of Episcopal Conferences of Africa and Madagascar (SECAM).

Elenco dei Presidenti della Conferenza episcopale:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dati statistici riportati del sito web della Santa Sede in occasione del viaggio di papa Francesco in Mozambico, Madagascar e Maurizio nel 2019.
  2. ^ Nota informativa[collegamento interrotto] dal sito della Santa Sede.
  3. ^ Con effetto dal 15 ottobre successivo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Guida delle missioni cattoliche 2005, a cura della Congregatio pro gentium evangelizatione, Roma, Urbaniana University Press, 2005

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]