Uncyclopedia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo sito nella versione in lingua italiana, vedi Nonciclopedia.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Uncyclopedia
Uncyclopedia.png
URL http://Uncyclopedia.org
Tipo di sito Enciclopedia online e parodistica
Registrazione Opzionale
Proprietario Wikia
Creato da Jonathan Huang e "stillwaters"
Lancio 5 gennaio 2005
Stato attuale Attivo
Slogan The content-free encyclopedia
(EN)
« The Content-free Encyclopædia »
(IT)
« L'enciclopedia libera da contenuti »
(Slogan di Uncyclopedia)

Uncyclopedia, l'enciclopedia "Libera dai contenuti" (The content-free encyclopedia) è una wiki in lingua inglese, fondata nel 2005, contenente articoli umoristici. Nata come parodia di Wikipedia si pone lo scopo di fare ironia su ogni soggetto enciclopedico. Originariamente nella sola lingua inglese, esistono attualmente oltre 50 wiki parallele in altre lingue, con oltre 100.000 pagine totali, tra cui l'italiana Nonciclopedia.[1]

Il sito ha ben presto attirato le critiche per i suoi articoli negativi verso luoghi e città e la sua somiglianza, funzionale e grafica, con Wikipedia, attirando addirittura un avviso ufficiale del ministro della Sicurezza Interna della Malesia.[2]

Il suo logo è una patata, chiamata Sophia, la dea gnostica, come parodia del globo di Wikipedia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Uncyclopedia è stata lanciata il 5 gennaio 2005 da Jonathan Huang, noto online come "Chronarion", e un partner noto solo con lo pseudonimo "Stillwaters". L'idea di Uncyclopedia nacque dalla pagina, ora inesistente, della Wikipedia inglese "Scherzi cattivi e altri nonsense eliminati" che vedevano come divertente, ma inadatta ad essere contenuta nell'enciclopedia.

Nato come progetto a sé stante, ben presto crebbe oltre le possibilità offerte dall'host. Quattro mesi dopo la sua creazione il suo database occupava 90 Megabyte dei 100 disponibili, spingendo Huan a cercare una nuova soluzione. Il 26 maggio 2005 Angela Beesley, vice presidente di Wikia, Inc., annunciò che Wikia avrebbe ospitato Uncyclopedia senza cambiare la licenza e il nome del dominio. Il 10 giugno 2006, comunque, Huan passò il dominio Uncyclopedia.org al dominio Wikia.com. Wikia affermò che il motivo di questo cambio fu che gli utenti di Wikia volevano crearne versioni in altre lingue, il che era difficile da gestire col vecchio dominio di primo livello. Tuttavia, Uncyclopedia è tuttora contenuta fisicamente in server a parte da quelli delle altre wiki, pur mantenendo la stessa nomenclatura. Approssimativamente metà di Uncyclopedia è contenuta dai server Wikia ed esistono due server dedicati a Caledonia, nell'Ontario, che contengono le versioni nei vari linguaggi di Uncyclopedia. Per coordinare le versioni (l'Uncyclomedia Babble Project) è nata nel 2006 una Un-Meta wiki.

[modifica | modifica sorgente]

Il logo di Uncyclopedia è una patata, chiamata Sophia come la divinità gnostica, parodia del globo di Wikipedia. La maggior parte delle versioni in lingua ha adottato questo simbolo, talvolta apportandovi delle modifiche minori mentre altre versioni, come quella in italiano, hanno dei loghi molto differenti.

Contenuto[modifica | modifica sorgente]

Licenza[modifica | modifica sorgente]

Il contenuto di Uncyclopedia e delle wiki derivate è sotto la licenza Creative Commons, e come tutte le wiki di Wikia il suo database è liberamente scaricabile[3].

Articoli[modifica | modifica sorgente]

I suoi articoli contengono informazioni modificate, false o parodiate in maniera tale che alla fine rimanga ben poco di vero. Come Wikipedia ha i "cinque pilastri", Uncyclopedia ha le "cinque pinze", un gioco di parole basato sull'assonanza, in inglese, tra le due parole "pillars" e "pliers", contenente in particolare il "Satyrical Point of View", ispirato al "Neutral Point of View". Ciononostante, Uncyclopedia ha due regole di base, ossia "Sii divertente e non solo stupido" e "Non fare l'idiota" ("Be funny and not just stupid, Don't be a dick.").

La wiki ha un sistema per revisionare gli articoli per quanto riguarda il loro umorismo, la grammatica, l'uso delle immagini e l'aspetto, chiamato "Pee Review" (Revisione a Urina), anche questo parodia del "Peer Review" (Revisione a Pari) di Wikipedia, e gli utenti mettono i loro nuovi articoli, se lo ritengono opportuno, nella pagina del progetto, allo scopo di farli revisionare.

Un'altra caratteristica comune degli articoli sono le citazioni, generalmente attribuite a persone sbagliate, modificate o anche totalmente inventate.

Uno dei temi più ricorrenti è l'attribuzione di citazioni a Oscar Wilde, tormentone nato da un articolo che dichiarava che "Attribuire citazioni a Oscar Wilde è lo sport nazionale dell'Inghilterra".

Gli amministratori hanno a che fare con un'enorme quantità di articoli che non rispettano gli standard di Uncyclopedia. Come Wikipedia, infatti, non sono permesse le pagine riguardanti persone o cose conosciute solo dall'autore o da una sua ristretta cerchia di conoscenti. Inizialmente erano autorizzate in quanto divertenti, ma a seguito della frequente degenerazione in flamewar la loro creazione è stata vietata.

Edizioni in lingua[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Nonciclopedia.

Come Wikipedia, Uncyclopedia ha versioni (indipendenti) in molte altre lingue, e quella in italiano è stata creata il 3 novembre 2005[4]. In totale sono presenti 65 versioni, di cui 9 sono dei babel sull'Uncyclopedia in inglese; la versione con più voci è quella inglese, con oltre 24.000 voci. Dei 9 babel, 4 sono ufficiali, con la possibilità di avere un interwiki funzionante, mentre gli altri 5 sono in corso di ufficializzazione. L'iter per la creazione di una nuova lingua ha solitamente le 2 tappe di babel, prima generico e poi ufficiale. Fra i babel generici su en. ve ne sono anche alcuni in pseudolingue, che solitamente ironizzano su slang tipici della rete (come quello dei blog, dello spam sulle e-mail o delle edit war sulle wiki), ma anche sul linguaggio ipotetico di alcuni gruppi sociali, come ad esempio quello dei pirati, del regime nord-coreano o della Hitlerjugend.

10.000+ articoli

Lingua Wiki Nome in lingua dell'Uncyclopedia Numero articoli
1 Portoghese

Desciclopédia

27.460
2 Inglese Uncyclopedia 25.729
3 Giapponese

アンサイクロペディア (Ansaikuropedia)

15.163
4 Italiano

Nonciclopedia

12.731
5 Polacco

Nonsensopedia

12.362

1.000+ articoli

Lingua Wiki Nome in lingua dell'Uncyclopedia Numero articoli
6 Francese

Désencyclopédie

7.204
7 Spagnolo

Inciclopedia

6.400
8 Finlandese

Hikipedia

5.477
9 Cinese (Taiwan)

伪基百科 (Uncyclopedia)

4.444
10 Tedesco

Uncyclopedia

4.273
11 Norvegese

Ikkepedia

3.843
12 Danese

Spademanns Leksikon

3.199
13 Russo

Абсурдопедия (Absurdopedija)

3.096
14 Coreano

언사이클로피디어 (Uncyclopedia)

1.894
15 Ebraico

אנציקלופדיה (Eincyclopedia)

1.785
16 Thailandese

ไร้สาระนุกรม:เกี่ยวกับ (Uncyclopedia)

1.695
17 Greco

Φρικηπαίδεια (Frikipaídeia)

1.518
18 Ceco

Necyklopedie

1.446
19 Cinese (Cina)

偽基百科 (Uncyclopedia)

1.195
20 Svedese

Psyklopedin

1.167
21 Olandese

Oncyclopedia

1.045

100+ articoli

Lingua Wiki Nome in lingua dell'Uncyclopedia Numero articoli
22 Ungherese

Unciklopédia

915
23 Arabo

٢٣ سبتمبر (Bedipedia)

613
24 Serbo

Нециклопедија (Neciklopedija)

500
25 Slovacco

Necyklopédia

440
26 Indonesiano

Tolololpedia

430
27 Turco

Yansiklopedi

419
28 Ucraìno

Інциклопедія (Incyklopedija)

410
29 Persiano

نانشنامه (Uncyclopedia)

403
30 Catalano

Valenciclopèdia

396
31 Croato

Neciklopedija

389
32 Lituano

Jukopedija

236
33 Esperanto

Neciklopedio

163
34 Tagalog

Pekepedia

133
35 Lettone

Neciklopēdijā

125

10+ articoli

Lingua Wiki Nome in lingua dell'Uncyclopedia Numero articoli
36 Latino

Necyclopædia

78
37 Rumeno Unciclopedie 74
38 Bulgaro

Оксипедия (Oksipedija - Oxypedia)

58
39 Asturiano

Nunyepedia

55
40 Macedone Нециклопедија (Neciklopedija) 54
41 Malese

Bodohpedia

52
42 Sloveno

Butalopedija

44
43 Gallese

Celwyddoniadur

40
44 Yiddish

קיינציקלאפעדיע (Keinziklopedie)

35
45 Bosniaco

Neciklopedija

33
46 Estone

Ebatsüklopeedia

32
47 Malgascio

Hatsiklopedia

32
48 Gotico

Unsaiklopedia

23
49 Leet 1337 [5] |_|n(y(|0p3d14 12
50 Bengalese

Uncyclopedia

10
51 Limburghese

Kwatsjpedia

10

1+ articoli

Lingua Wiki Nome in lingua dell'Uncyclopedia Numero articoli
52 Lussemburghese

KengEncyclopedia

7
53 Sondanese

Goblogpedia

4
54 Giavanese

Ndhablek Wiki

3
55 Khmer

Uncyclopedia

2
56 Lao

Uncyclopedia

1
57 Occitano

Oisquipedia

1
58 Antico inglese [6] Mediævalpædia 1
59 Napoletano [7] Unciclopedia 1
60 Simple English [8] Uncyclopedia 1
61 Vietnamita [9] Uncyclopedia tiếng Việt 1
62 Egizio hiero [10] Not library 1
63 Klingon tlh [11] Trekkieopedia 1
64 Neolingua newspeak [12] Doubleplusuntruecollectfulbooks 1
65 Veneto venetian [13] Unçiclopedia 1

Interprogetti[modifica | modifica sorgente]

Interprogetti di Uncyclopedia
Interprogetto Oggetto della parodia
UnBooks Wikibooks
UnNews Wikinotizie
Undictionary Wikizionario
Un-Bestiary
UnSpecies
Wikispecies
Uncycloversity Wikiversità
Unquotable Wikiquote
UnScripts
UnSource
Wikisource
Uncyclomedia
UnMeta-Wiki
Wikimedia Meta-Wiki
UnCommons Wikimedia Commons
The Uncyclopedia Store The Wikipedia Store
UnTunes iTunes
HowTo wikiHow
Why? Nessuno

Così come contiene molti articoli che ironizzano sui contenuti di Wikipedia, Uncyclopedia contiene dei progetti secondari, noti come "UnProjects", che sono le parodie di progetti di Wikipedia e altri siti o servizi sul web.

Sono molto diffuse le citazioni attribuite ad Oscar Wilde. È presente addirittura un intero progetto dedicato all'artista che raccoglie centinaia di citazioni.[14] Fra gli altri interprogetti sviluppati finora in lingua inglese, vi sono "UnTunes"[15] (parodia di iTunes e raccolta di canzoni inascoltabili), "UnMeta"[16] (parodia di Meta-Wiki) ed "Uncycloversity"[17] (la parodia della Wikiversità per l'apprendimento universitario dell'ironia).

Critiche[modifica | modifica sorgente]

Poiché Uncyclopedia contiene satira rivolta contro personaggi religiosi o politici, partiti, chiese e associazioni di ogni tipo, sono quotidiane le critiche e i tentativi di vandalismo da parte di visitatori che si sentono offesi dal contenuto, che generalmente in questi casi viene cancellato e talvolta anche sostituito da lamentele. Essendo i vandalismi molto frequenti più che su Wikipedia, vengono adottati metodi più rapidi, come il rollback disponibile a tutti gli utenti che abbiano un certo numero di edit o il ban diretto da parte degli amministratori senza una votazione preliminare.

Tuttavia, in alcuni casi le critiche sono state fatte da persone in rilievo e per via ufficiale.

Nel maggio 2006, il The New Zealand Herald riportò delle critiche da parte di membri del Ministero dell'Istruzione, che affermava che Uncyclopedia e Bebo erano minacce di bullismo virtuale, dopo che un messaggio offensivo rivolto ad una studentessa della Epsom Girls' Grammar School era stato pubblicato nei due siti accompagnato dal suo nome e numero di cellulare, senza che lei lo sapesse. Il direttore aggiunse che gli studenti solevano pubblicare foto e nomi alle loro pagine, favorendo e dando risonanza ai fenomeni di bullismo[18]. In seguito a ciò vennero vietate le pagine dedicate a persone non di pubblica importanza.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pagina principale di Uncyclopedia
  2. ^ Le critiche del Ministro della Sicurezza Interna della Malesia
  3. ^ Database download di Wikia
  4. ^ Nonciclopedia : Storia
  5. ^ Babel in leet sull'Uncyclopedia in inglese
  6. ^ Babel ufficiale in antico inglese (anglosassone) sull'Uncyclopedia in inglese
  7. ^ Babel ufficiale in napoletano sull'Uncyclopedia in inglese
  8. ^ Babel ufficiale in Simple English sull'Uncyclopedia in inglese
  9. ^ Babel ufficiale in vietnamita sull'Uncyclopedia in inglese
  10. ^ Babel in geroglifico sull'Uncyclopedia in inglese
  11. ^ Babel in klingon sull'Uncyclopedia in inglese
  12. ^ Babel in neolingua sull'Uncyclopedia in inglese
  13. ^ Babel in veneto sull'Uncyclopedia in inglese
  14. ^ Uncyclopedia:Wilde
  15. ^ UnTunes:Main Page
  16. ^ UnMeta:Main Page
  17. ^ Uncycloversity:Main Page
  18. ^ "Schools face new cyber bullying menace", The New Zealand Herald. Edizione del 20/7/2007.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Web Portale Web: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Web