Bomis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bomis
Logo bomis.gif
URL www.bomis.com
Tipo di sito Portale di ricerca
Proprietario Jimmy Wales
Tim Shell
Michael Davis
Creato da Jimmy Wales
Tim Shell
Lancio 1996
Stato attuale Chiuso, nessun indirizzo IP correlato con il sito.
Silvia Saint indossa una T-Shirt Bomis

Bomis è stato un portale di ricerca per musica pop, creato nella metà degli anni novanta da Jimmy Wales membro fondatore del progetto Wikipedia e Tim Shell. Il nome è un acronimo di bitter old men in suits ("vecchi e duri uomini d'affari"), anche se questo non è mai stato comunicato ufficialmente.[1] Il portale fornì supporto ai progetti di enciclopedia libera Nupedia e Wikipedia. Attualmente il sito non è più attivo e Wales non è più né presidente né amministratore.

Contenuti ospitati[modifica | modifica wikitesto]

Il portale ospitò un sito web chiamato Bomis Premium, offrendo a pagamento agli utenti di Premium contenuti pornografici.

Ruolo nella creazione di Nupedia e Wikipedia[modifica | modifica wikitesto]

Bomis è meglio conosciuto per aver supportato lo sviluppo di Nupedia e Wikipedia. Nupedia venne ospitata sui server di Bomis nel 2000 e Larry Sanger fu ingaggiato per amministrare e dirigere il progetto.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Andrew Lih, La rivoluzione di Wikipedia, Torino, Codice edizioni, 2010, p. 41.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Web Portale Web: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Web