The King of Fighters '96

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Benimaru: Trying to escape, huh?

Goenitz: No, I am being called... TO HEAVEN. »

(Finale Hero Team)
« Benimaru: At last it's over, eh Kyo?

Kyo : No... It's just begun![1] »

(Finale Hero Team)
The King Of Fighters'96
Sviluppo SNK
Pubblicazione SNK
Ideazione Takashi Nishiyama
Data di pubblicazione Giappone 1996, Stati Uniti 1996,

Europa 1996

Genere Picchiaduro
Piattaforma Arcade, Neo Geo, Neo Geo CD, Sega Saturn, PlayStation, Game Boy, PlayStation 2, PlayStation Portable, Virtual Console

The King of Fighters '96 è un picchiaduro sviluppato e distribuito dalla SNK per il Neo Geo, sia nella sua forma Arcade che Console. Terzo titolo della serie The King of Fighters, seguito diretto di The King of Fighters '95.

Come i giochi precedenti fu convertito per il Neo Geo, Neo Geo CD, PlayStation, Playstation 2, Playstation Portable, Nintendo Wii, Virtual Console e Sega Saturn, con relativo pacco di un megabyte aggiuntivo per la suddetta console. A differenza dei predecessori la versione per Saturn, fu rilasciata esclusivamente per il Giappone, con la possibilità di impostare anche l'Inglese come lingua di gioco.

Ci fu anche una conversione portatile per il Nintendo Game Boy come il precedente titolo, il gioco è stato rilasciato e sviluppato da Takara. Il gioco fu rilasciato unicamente per il mercato Giapponese & Europeo. Con i seguenti nominativi: Nettou The King of Fighters '96/The King of Fighters: Heat of Battle.[2] In questa versione sono disponibili soltanto 17 personaggi dei 29 originali.

Il gioco porta delle modifiche al gameplay, aggiungendo nuove tecniche, sprite di gioco più grandi, maggiore bilanciamento, oltre che la sostituzione di alcune squadre. Abbiamo anche l'introduzione di nuovi personaggi fra cui: Mature, Vice, Leona Heidern, Kasumi Todoh, Geese Howard, Wolfgang Krauser e Mr. Big. Tra cui anche il boss & sub boss Leopold Goenitz & Chizuru Kagura. Questo ha portato Il team di SNK a impegnarsi fino all'ultimo, per la realizzazione del gioco.

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo porta delle leggere modifiche al gameplay, grazie all'introduzione di nuove tecniche. La tecnica per evitare il colpo (Dodge) viene sostituita dalla evasione d'emergenza (Emergency evasion) o la scivolata (Attack deflector) che permette al giocatore di scappare, sia in avanti che indietro. È inoltre possibile determinare l'altezza del salto. Gli sprite vengono completamente ridisegnati, è alcune Special move vengono sostituite/modificate. Per poter utilizzare le Special move è necessario che l'indicatore d'energia sia pieno, per eseguire una mossa ancora più potente, devono venire soddisfatte determinate condizioni. (Il giocatore deve avere poca energia vitale, è deve trovarsi l'indicatore d'energia pieno).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

"Il Re Dei Duellanti" è un torneo annuale che, sin dalle sue origini nel 1994, richiama da tutto il mondo numerosi lottatori, intenti a sfidarsi in gruppi da 3 uno contro l'altro e, per essere ammessi ufficialmente, bisogna possedere la lettera inviata dallo sponsor del torneo.

In The King of Fighters '94 e The King of Fighters '95, lo sponsor di entrambi i tornei fu Rugal Bernstein, criminale di notevole fama e allo stesso tempo combattente eccezionale, proclamatore dei tornei per puro senso di sfida.

Kyo Kusanagi, Benimaru Nikaido e Goro Daimon, appartenenti all'Hero Team proveniente dal Giappone, in entrambi i tornei sono riusciti a sconfiggere Rugal, grazie anche all'ausilio di altri team arrivati proprio al culmine della loro sconfitta.

Rugal, ufficialmente morto, non è l'iniziatore di questo terzo torneo. La lettera, oltre a preannunciare dove si sarebbero combattuti gli incontri, informa anche che il torneo, data la sua ormai diffusa fama, verrà disputato a livello mondiale davanti ad un gruppo di appassionati.

Molte aziende e corporazioni hanno reso il "King of Fighters" un evento più commerciale, nella speranza di arricchirsi ancora di più.

L'"Hero Team" riesce ancora una volta a classificarsi primo, venendo a scoprire, nella finale, che lo sponsor altri non è che Chizuru Kagura, proclamatrice del torneo perché desiderosa di incontrare Kyo e Iori Yagami, suo acerrimo rivale.

Dopo aver combattuto contro Kyo e compagni, Chizuru gli rivela che una forza dalla potenza immane, conosciuta come Orochi, è in agguato.

La battaglia contro il presunto Orochi inizia prima del previsto, quando un uomo tenebroso di nome Goenitz appare dal nulla, sfidando a duello sia Kyo che Chizuru, intimando loro che è inutile opporsi al poco distante risveglio dell'Orochi.

Kyo viene sconfitto e i suoi due compagni, Benimaru e Goro, sorpresi di ciò, vengono a sapere da Kyo che il suo stile di combattimento è troppo prevedibile, ed ha quindi bisogno di rinnovamento (motivo in più per cui la "carica fiammante" è stata sostituita con la combinazione d'attacchi "pugni infuocati").

Per evitare problemi ai compagni, Kyo chiede loro di rimanere in disparte. Durante il duello, Kyo si ritrova ancora una volta in difficoltà ma, ad un certo punto, Iori Yagami, suo rivale, appare sul ring e decide di dargli aiuto, spinto da un motivo a lui inconsapevole.

Grazie alla collaborazione tra i due rivali, Goenitz ne esce sconfitto, riuscendo dunque a salvare i fans li accorsi per vedere lo spettacolo e tutto il mondo. La loro gioia è comunque destinata a svanire all'istante, data la profezia di Goenitz che, in un anno, Orochi sarebbe rigiunto sulla terra, portando distruzione e morte ovunque.

Detto ciò, Goenitz si trasforma in un tornado, scomparendo dinanzi agli occhi di tutti quanti, confermando dunque di essere morto. Per un breve istante, Iori Yagami viene intriso da una furia omicida di natura sconosciuta, che lo forza ad avvinghiarsi su Mature e Vice, sue due compagne di squadra, uccise barbaramente.

Sapendo dell'imminente arrivo dell'Orcohi sulla terra, Kyo riprende ad allenarsi assieme ai suoi compagni per cercare, in tutti i modi possibili, di affrontare la minaccia imminente.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Boss[modifica | modifica wikitesto]

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente oltre alla versione Arcade, vennero realizzate due versioni per la console casalinghe Sony Playstation, Sega Saturn & Neo Geo CD. Una versione special fu sviluppata ed adattata anche per il Game Boy, con una grafica eccellente per la piccola console 8-bit della Nintendo.

Quest'ultima versione possiede la stessa giocabilità del gioco precedente, ma più veloce e con quattro personaggi segreti disponibili: Ovvero potremo utilizzare Mr.Karate, proveniente da Art of Fighting, Orochi Leona ed Orochi Iori è per ultima Maki Kagura, la defunta sorella di Chizuru Kagura.

Nel 2006, il gioco rientra come parte della collezione di vari capitoli, distribuita esclusivamente su Playstation 2, intitolata The King of Fighters Collection: The Orochi Saga.[3]

Doppiaggio Originale[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio
Kyo Kusanagi Masahiro Nonaka
Benimaru Nikaido Monster Maezuka
Goro Daimon Masaki Usu
Terry Bogard Satoshi Hashimoto
Andy Bogard Keiichi Nanba
Joe Higashi Nobuyuki Hiyama
Ryo Sakazaki Masaki Usui
Robert Garcia Mantarō Koichi
Yuri Sakazaki Kaori Horie
Leona Heidern Masae Yumi
Ralf Jones Monster Maezuka
Clark Still Yoshinori Shima
Athena Asamiya Tamao Satou
Sie Kensou Eiji Yano
Chin Gentstai Toshikazu Nishimura
Kim Kaphwan Satoshi Hashimoto
Choi Bounge Monster Maezuka.
Chang Koehan Hiroyuki Arita
Kasumi Todoh Masae Yumi
Mai Shiranui Akoya Sogi
King Harumi Ikoma
Iori Yagami Kunihiko Yasui
Mature Hiroko Tsuji
Vice Masae Yumi
Geese Howard Kong Kuwata
Wolfgang Krauser B.J. Love
Mr. Big Masaru Naka
Chizuru Kagura Akiko Saito
Leopold Goenitz Yoshinori Shima

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora è stata composta intereamente da SNK, è distribuita da Pony Canion il 21 agosto 1996.[4]

  • The King of Fighters '96: Original Soundtrack
    1. In 1996 - Game intro
    2. Roulette - Character select
    3. Esaka? - Japan team theme
    4. Ora Ora - Victory music
    5. Big Shot! - Fatal Fury team theme
    6. Rumbling on the City - Ikari team theme
    7. Psycho Soldier Remix '96 - Psycho Soldier team theme
    8. Seoul Road - Taekwondo team theme
    9. Kamikirimushi - Art of Fighting team theme
    10. Here Comes Challenger - Player 2 character select
    11. Get'n Up - Women's team theme
    12. Arashi No Saxophone 2 - Yagami team theme
    13. Geese Ni Katakori - Geese Howard theme
    14. Dust Man - Mr. Big theme
    15. Dies Irai - Wolfgang Krauser theme
    16. Storyboard 1
    17. Fairy - Chizuru Kagura theme
    18. Storyboard 2
    19. Trash Head - Leopold Goenitz theme
    20. Storyboard 3
    21. Den! - Ending 1
    22. Den! Den! - Ending 2
    23. Den! Den! Den! - Ending 3
    24. Self - Credits 1
    25. Rising Red - Credits 2
    26. Japan Team voices
    27. Fatal Fury Team voices
    28. Ikari Team voices
    29. Psycho Soldier Team voices
    30. Taekwondo Team voices
    31. Art of Fighting Team voices
    32. Women's Team voices
    33. Yagami Team voices
    34. Geese, Mr. Big and Krauser voices
    35. Chizuru Kagura voices
    36. Leopold Goenitz voices
    37. Announcer voices
    38. Sound Effects

Ne è stato prodotto un arrangiamento il 20 settembre 1996.[5]

  • The King of Fighters '96: Arrange Sound Trax
    1. In 1996 - Title
    2. Esaka? - Heroes Team Theme
    3. Big Shot! - Fatal Fury Team Theme
    4. Long-horned Beetle - Art of Fighting Team Theme
    5. Rumbling on the City - New Ikari Team Theme
    6. Psycho Soldier REMIX'96 - Psycho Soldier Team Theme
    7. Seoul Road - Korea Team Theme
    8. Get'n Up - New Women Fighters Team Theme
    9. Stormy Saxophone 2 - Yagami Team Theme
    10. Dust man - Mr.BIG Theme
    11. Stiff Shoulders for Geese - Geese Theme
    12. Fairy Chizuru - Kagura Theme
    13. Trash Head - Goenitz Theme
    14. Rising Red - Staff Roll
    15. The Setting Sun and the Moon
    16. Let's Fall in Love
    17. Requiem in D Minor K.626 Dies Irae - Krauser Theme
    18. Hey Music Lover Demo Medley

Drama Cd[modifica | modifica wikitesto]

All'incirca 4 mesi dopo l'uscita del titolo Il 7 novembre 1996, la SNK pubblicò questo drama cd, che si pone come prequel del titolo in questione. Sentiremo avvenimenti come il primo incontro con Goenitz, oppure la nascita della tecnica segreta di Kyo ovvero i "Pugni ardenti di Kusanagi" Utilizzata per la prima volta in questo titolo.[6]

  • The King of Fighters '96 Drama CD
    1. ROUND 1 Kyo Kusanagi - Defeated!
    2. ROUND 2 Leona - Reasons to Fight
    3. ROUND 3 Athena - Here I Go
    4. FINAL ROUND Yagami - Rampage of Cursed Blood
    5. ROUND 1 Kyo Kusanagi - Defeated!
    6. ROUND 2 The Melancholy of Choi Bounge
    7. ROUND 3 The Battle at Bar Illusion
    8. FINAL ROUND Coming Out!? Kusanagi's Last Divine Punch

Edizioni Speciali[modifica | modifica wikitesto]

Staff di produzione[modifica | modifica wikitesto]

  • Producer: T.Nishiyama
  • Chief Director: Kuwayan
  • System Director: Toyochan
  • Sub Director: Toyochan, Haruo Tomita, Namaan-Hiroto, T.Hosokawa
  • System Editor: K*Mac*Nagashima
  • Front Designer: Tatsuru-Man, C.Yamasaki, Goro Hamada, Akihiko Nasu, Kyow! Iori? Hiraki, Hagihara Shagiko. Naisyo..., M. Asakura, Joe*Terry Sato, Toba, ....., Miho Uematsu, Akiko Yukawa, S.Yamamoto, Kal-Mi Zuno, Mitsuru Kawasaki, Kohrin, (Mika) Nisida, I-N-O-U-E, 44Oka, Aska Tahara
  • Back Disigner: Etosan, Manoru, Bibidebabidebu, Tsugumi.A, Eri Koujitani, [214 Kusu], Souji Takamori, M.Yokoyama, Raishi
  • Program: Shinchan-R32, S.Fujinuki, Cyber*Kondo
  • Sound: Sha-V, Konny, Papaya, Shimizm, Yamapy-1, Tate-Norio, Brother-Hige, Ackey, Miwa
  • Special Thanks: Y.Inui, Team Pow, Team Syunsuke 96, M.Yasuda, Kazu, Takinaka, all Snk staff[10]
  • Art Design & Cover illustrations: Shinkiro

Easter Egg[modifica | modifica wikitesto]

  • Nello stage del (New Female Team) è presente il padre di Kasumi ovvero Ryuhaku Todoh. Lo si vede all'interno dello scenario quando Kasumi combatte. Esso seguirà costantemente la figlia, se la figlia vincerà l'incontro comincerà a sventolare i propri ventagli, altrimenti lo vedremo cadere in depressione.
  • Sempre nello stesso stage se si gioca nel mese di ottobre, all'interno della vasca dei pesci troveremo una zucca di Halloween. Questo segreto è chiamato "Holiday Easter Egg"[11]
  • Nel finale del (Boss Team) È l'unico dove lo sponsor Chizuru Kagura muore[12]
  • Nella versione inglese del gioco è presente un errore di battitura, che non mai è stato corretto. Ovvero quando i team incontrano la prima volta Chizura Kagura, la donna incomcierà a parlare di Rugal nel testo vedremo la scritta "DESTROYED"[12]
  • Nella versione uscita per Playstation 2 è possibile utilizzare i boss del gioco come personaggi giocabili, quindi saranno disponibili Chizuru Kagura & Leopold Goenitz.[13] È quindi possibile formare i seguenti team (Three Sacred Treasures Team) con Kyo Kusanagi, Iori Yagami e Chizuru Kagura & (Goenitz Team) Goenitz più qualsiasi personaggio tranne Kagura. Con relativo finale segreto. In questo team esiste un piccolo particolare, ovvero quando Goenitz non scende in campo è starà in disparte, comincerà con l'indossare dei buffi occhiali è si cimenterà nela lettura di un libro, incurante della situazione.
  • Nello stage del (Boss Team) All'interno dello scenario è presente Billy Kane, che sorveglia la zona. Sempre nello stesso scenario sopra la barca è presente un uomo biondo girato di spalle, al suo fianco abbiamo un ragazzino con il cappelino simile a quello di Terry.
  • Nello stage del (Fatal Fury Team) Sono presenti Jubei Yamada seduto su una sdraio e il detective Blue Mary che guardano attentamente l'incontro.
  • Nello stage del (Hero Team) nella città fittizia di Esaka è possibile scorgere l'ex-palazzo lavorativo della Snk.[14]

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Dati di vendita[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel suo complesso il gioco ha venduto per le seguenti console Saturn[15] Playstation[16] Neo Geo Aes[17] la cifra di 350.000 copie nonostante inizialmente fosse unicamente disponibile per il mercato giapponese. Inoltre per l'epoca raggiunse una buona dose di merchandising tra cui drama cd, ost, ast, manga, guide strategiche, conversioni, booklet ecc.[9] Non si conoscono i dati del Neo Geo CD[18] ne della versione Game Boy[19]. Il titolo ha dimostrato di possedere un certo tipo di fandom, nonostante ci trovassimo in piena quinta era. La collection uscita nel 2008 contenente i primi 5 titoli, ha avuto buon riscontro commerciale soprattutto in America & Europa. Raggiungendoo la ragguardevole di cifra di 400.000 copie per un totale nel mondo di 750.000 copie.[20]

Recensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazione Voti
GameFAQs 3.95/5[21]
Gamespot 7.9/100[22]
Spaziogames 8.9/10[23]
The Fighters Generation 7.8/10[24]
Moby Games 80/100[25]
Gamezone 7.5/10[26]
Nintendolife 7/10[27]
Neogeoforlife 8/10[28]
NEO-GEO.COM 9.75/10[29]
Gaming on batteries 89/100[30]
NEOGEOKULT 97/100[31]
Pixel Perfect Gaming. 4/5[32]
ZTGD 8.6/10[33]
Gamer Living 4.5/5[34]
DarkZero 7/10[35]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nell 1998 fu svillupata una copia pirata dalla software house Hummer Team, è pubblicata dall'azienda KaSheng per la console NES. In origine dovevano essere 20 personaggi ma 13 di loro risultano essere incompleti, perciò rimangono giocabili soltanto: Leona Heidern, Iori Yagami, Chizuru Kagura, Goenitz, Yuri Sakazaki, Goro Daimon & King. I restanti incompleti sono: Kyo Kusanagi (Kyu), Benimaru Nikaido (Benimary), Terry Bogard, Andy Bogard, Joe Higashi, Ryo Sakazaki, Kim Kaphwan, Ralf Jones, Athena Asamiya, Kasumi Todoh, Mai Shiranui, Geese Howard, & Wolfgang Krauser. Rimangono tuttavia le loro icone nella schermata di gioco[36]
  • È uno dei primi videogiochi ad utilizzare come tema principale, il mito shintoista Yamata no Orochi. Nonostante ci fosse anche un precedente riferimento, per quanto riguarda il nome di Kyo Kusanagi. Che prende spunto dalla spada ritrovata all'interno del corpo di Orochi, dal dio del mare Susanoo denominata Kusanagi no tsurugi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.gamefaqs.com/saturn/574200-the-king-of-fighters-96/faqs/24803
  2. ^ http://www.gamefaqs.com/gameboy/564218-the-king-of-fighters-heat-of-battle/images
  3. ^ http://www.gamefaqs.com/ps2/943399-the-king-of-fighters-collection-the-orochi-saga
  4. ^ The King of Fighters '96 Original Soundtrack - Everything2.com
  5. ^ http://vgmdb.net/album/1566
  6. ^ http://vgmdb.net/album/3322
  7. ^ http://www.gamefaqs.com/saturn/960139-the-king-of-fighters-96-95/images/box-124834
  8. ^ Convertitore di valuta - Yahoo! Finanza
  9. ^ a b www.jap-sai.com - The King of Fighters '96
  10. ^ Ending for King of Fighters'96-Hero Team(Neo Geo)
  11. ^ http://www.gamefaqs.com/neo/563370-the-king-of-fighters-96/cheats
  12. ^ a b http://cheatcodehub.com/Sony_Playstation_One_PSX/Games_Starting_with_the_Letter_K/King_Of_Fighters_96_-_Strategy_Guide_Page_04.html
  13. ^ http://www.gamefaqs.com/ps2/943399-the-king-of-fighters-collection-the-orochi-saga/cheats
  14. ^ http://pbs.twimg.com/media/BkdE1IKCAAAGWAh.png:medium
  15. ^ The King of Fighters '96 (Sega Saturn) - Sales, Wiki, Cheats, Walkthrough, Release Date, Gameplay, ROM on VGChartz
  16. ^ The King of Fighters '96 (PlayStation) - Sales, Wiki, Cheats, Walkthrough, Release Date, Gameplay, ROM on VGChartz
  17. ^ The King of Fighters '96 (Neo Geo) - Sales, Wiki, Cheats, Walkthrough, Release Date, Gameplay, ROM on VGChartz
  18. ^ The King of Fighters '96 (CD) (Neo Geo) - Sales, Wiki, Cheats, Walkthrough, Release Date, Gameplay, ROM on VGChartz
  19. ^ The King of Fighters: Heat of Battle (Game Boy) - Sales, Wiki, Cheats, Walkthrough, Release Date, Gameplay, ROM on VGChartz
  20. ^ Game Database, Best Selling Video Games, Game Sales, Million Sellers, Top Selling - VGChartz
  21. ^ http://www.gamefaqs.com/neo/563370-the-king-of-fighters-96
  22. ^ The King of Fighters '96 Reviews - GameSpot
  23. ^ The King of Fighters 96 Recensione SATURN - SpazioGames.it
  24. ^ The King of Fighters '96
  25. ^ [1]
  26. ^ King of Fighters '96 Review (PSN) | GameZone
  27. ^ The King of Fighters '96 (Wii Virtual Console / Neo Geo) Review - Nintendo Life
  28. ^ NeoGeoForLife.com - Kazuya's Neo Geo Reviews - The King of the Fighters '96 - ©SNK 1996
  29. ^ King of Fighters '96 Review
  30. ^ [2]
  31. ^ King of Fighters 96 US - Neo Geo, Arcade & Retro Games
  32. ^ The King of Fighters ’96 (Review) Playstation 3 « Pixel Perfect Gaming
  33. ^ King of Fighters ’96 Review | ZTGD: Play Games, Not Consoles
  34. ^ Retro Review – King of Fighters ’96 | Gamer Living
  35. ^ King of Fighters ’96 PS3 review - DarkZero
  36. ^ The King of Fighters '96 (NES) - The Cutting Room Floor

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi