Art of Fighting

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Art of Fighting
Artof.gif
Art of Fighting
Sviluppo SNK
Pubblicazione SNK
Data di pubblicazione Neo Geo
24 settembre 1992
Virtual Console
8 ottobre 2007
Genere Picchiaduro a incontri
Modalità di gioco Singolo giocatore o sfida a 2
Piattaforma Arcade, Neo Geo, Neo Geo CD, PlayStation 2, Sega Mega Drive, SNES, TurboGrafx-16
Periferiche di input Joystick 8 vie, 4 pulsanti

Art of Fighting (a volte indicato anche come Fit of Fighting, che è un suo bootleg con qualche differenza) è un videogioco, il primo capitolo dell'omonima trilogia e il secondo tentativo concreto dopo il primo Fatal Fury (del 1991) da parte di SNK di trovare un concreto antagonista al totale dominio di Street Fighter II di Capcom nel settore picchiaduro a incontri. Trova un successo discreto, scavandosi di diritto una nicchia nella scena, posizione che verrà in seguito rinsaldata dal notevolissimo seguito Art of Fighting 2, datato 1994.

Con Art of Fighting, SNK tenta di surclassare Capcom puntando sulla potenza del motore grafico, realmente impressionante per l'epoca; con sprite enormi che si modificano in maniera dinamica subendo danni durante gli incontri, e una gestione cinematografica della camera che riprende i lottatori zoomando in due direzioni a dipendenza della posizione degli stessi. Come rovescio della medaglia, alcune di queste scelte rendono il gioco talvolta impacciato e poco intuitivo rispetto al diretto concorrente. È presente un'innovazione per i picchiaduro, ovvero una barra di spirito che cala con ogni mossa speciale effettuata ed è possibile ricaricarla lasciando premuto il tasto del pugno.

La modalità a giocatore singolo è sorretta da un'esile trama, che vede i due amici Ryo Sakazaki e Robert Garcia lottare per soccorrere Yuri, la sorella del primo dalle grinfie dell'onnipresente cattivissimo. La presenza di due personaggi giocabili identici (Ryo e Robert, due spin-off evidenti di Ryu e Ken) e la gestione dei pulsanti di pugno e calcio (oltre che un tasto per i colpi potenti ed uno per provocare l'avversario allo scopo di fargli perdere energia di spirito) ci mostrano che, in qualche modo, Art of Fighting si rifà più al primo Street Fighter che non al secondo accusando in qualche modo un discreto gap generazionale. Senza dubbio innovativa e importante è invece l'introduzione della supermossa segreta ottenibile completando con successo uno dei diversi bonus stage che si presenteranno durante il percorso. Per quanto riguarda la modalità a due giocatori, tutti gli otto personaggi sono selezionabili permettendo così una più ampia scelta e un discreta varietà di gioco.

Art of Fighting si è prestato ad un gran numero di conversioni e diverse versioni, a partire da quella ovvia per Neo Geo e Neo Geo CD, appare anche su Super Nintendo Entertainment System, Sega Mega Drive e più recentemente su PlayStation 2, nella Art of Fighting Collection.

Personaggi e loro tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Art of Fighting.
  • Ryo Sakazaki - Kyokugenryu Karate
  • Robert Garcia - Kyokugenryu Karate



Serie[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Robert Garcia è, nonostante il cognome, uno dei pochi personaggi di picchiaduro di nazionalità italiana; il nome Robert è stato traslitterato dai kanji Ro-Be-Ru-To, che quindi potevano essere interpretati anche come Roberto (e probabilmente è quest'ultima l'interpretazione corretta).
  • Il bootleg Fit of Fighting presenta l'interessante opzione di poter scegliere tra tutti ed otto i personaggi anche nella modalità Singolo giocatore; di contro però ci sono diverse mancanze:
    • musica in FM;
    • i volti dei personaggi non presentano lividi durante i combattimenti;
    • mancano gli zoom;
    • scarsa intelligenza artificiale;
    • scarsa giocabilità (è più difficile eseguire le mosse speciali);
    • gli sprite sono stati presi in ripping ma le animazioni sono state riprogrammate da zero.
  • La maschera che porta Mr. Karate è quella di un tengu.