Samantha Morton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Samantha Morton nel 2008

Samantha Morton (Nottingham, 13 maggio 1977) è un'attrice britannica, candidata al premio Oscar per la miglior attrice non protagonista nel 2000 per Accordi e disaccordi e come protagonista per In America - Il sogno che non c'era nel 2004.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce a Nottingham, figlia di Pamela e Peter Morton. Dopo il divorzio dei genitori, all'età di tre anni, cresce assieme al padre e ai suoi fratelli. Inizia la sua carriera da bambina entrando a far parte, a soli tredici anni nella Central Junior Television Workshop, a sedici si trasferisce a Londra dove lavora in svariate produzioni Tv inglese, tra cui gli adattamenti televisivi di Jane Eyre ed Emma.

Il primo ruolo cinematografico risale al 1997 nel film Under the Skin - A fior di pelle, nel 1999 le viene offerta una parte in Ragazze interrotte, ma rifiuta, decisa ad interpretare la muta Hattie nel film di Woody Allen Accordi e disaccordi, ruolo che le vale la sua prima nomination all'Oscar come miglior attrice non protagonista, nello stesso anno interpreta la tossicomane Michelle in Jesus' Son. Nel 2002, in seguito a rifiuto delle attrici Cate Blanchett e Jenna Elfman, interpreta la veggente precog Agatha in Minority Report di Steven Spielberg, nello stesso anno viene candidata nuovamente all'Oscar come miglior attrice per l'interpretazione in In America - Il sogno che non c'era di Jim Sheridan. Sempre nel 2002 partecipa al videoclip di Electrical Storm degli U2, dove al fianco di Larry Mullen veste i panni di una sirena. Nel 2003 cerca in tutte le maniere di ottenere un ruolo in Love Actually, ma per suo dispiacere la parte viene affidata a Keira Knightley. Negli anni seguenti recita al fianco di Johnny Depp in The Libertine e in Control di Anton Corbijn per il quale si aggiudica la candidatura ai BAFTA come miglior attrice non protagonista nel 2008. Nel 2007 interpreta la parte di una sosia di Marilyn Monroe in Mister Lonely, e veste i panni di Mary Stuart in Elizabeth: The Golden Age. Nel 2008 recita in Synecdoche, New York esordio alla regia dello sceneggiatore Charlie Kaufman. Nel 2009 esordisce alla regia con il film televisivo The Unloved.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

È madre di due figlie, Esme (nata il 5 febbraio 2000), avuta dall'attore Charlie Creed-Miles, e Edie (nata il 4 gennaio 2008), avuta dall'attuale compagno Harry Holm, a sua volta figlio dell'attore Ian Holm.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • Cracker (1994) - film tv
  • Band of Gold (1995) - miniserie tv
  • Emma (1996) - film tv
  • Jane Eyre (1997) - film tv

Doppiatrici Italiane[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 14984077 LCCN: no98046509