Rekonq

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rekonq
Logo
Schermata della versione 0.6.0 su KDE SC 4.5.4
Schermata della versione 0.6.0 su KDE SC 4.5.4
Sviluppatore Andrea Diamantini e altri sviluppatori della comunità KDE
Ultima versione 2.3.0 (28 aprile 2013; 16 mesi fa)
Sistema operativo Linux
Linguaggio
Genere Browser
Licenza GNU General Public License
(Licenza libera)
Sito web rekonq.kde.org

Rekonq è un browser web open source per l'ambiente desktop KDE, basato su WebKit.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Rekonq è stato incluso ufficialmente in Extragear il 25 maggio 2010[1]. Attualmente è sviluppato nel repository Git dei progetti KDE. Condivide inizialmente con Arora la stessa base di codice, in quanto entrambi sviluppati a partire da Nokia QtDemoBrowser, se ne discosta però fin dall'inizio per la scelta di utilizzare le librerie KDE con l'obiettivo di creare un browser perfettamente integrato con questo ambiente desktop.

Il 28 novembre 2012 è stata rilasciata la versione 2.0.[2]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

  • Navigazione tramite schede.
  • Scaricamento dei file integrato in KDE.
  • Condivisione dei segnalibri con Konqueror, il browser predefinito dell'ambiente desktop KDE.
  • Supporto per i proxy.
  • Navigazione anonima.

Inoltre integra la barra di caricamento con la barra degli indirizzi e dispone di una barra laterale per la cronologia.

Rekonq è stato scelto come browser predefinito nella popolare distribuzione GNU/Linux Kubuntu[3] a partire dalla release 10.10 andando a sostituire Konqueror.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) rekonq 0.5 beta, in extragear!
  2. ^ rekonq 2.0 stabile rilasciato
  3. ^ (EN) Kubuntu 10.10 Release

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]