digiKam

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
digiKam
Logo
digiKam per KDE 4
digiKam per KDE 4
Sviluppatore Il gruppo di digiKam
Ultima versione 3.2.0 (KDE4) (15 maggio 2013)
Ultima beta 3.3.0 (5 giugno 2013)
Sistema operativo Linux
Mac OS X
Microsoft Windows
Linguaggio
Genere Gestore di fotografie (non in lista)
Elaborazione digitale delle immagini
Licenza GNU GPL
(Licenza libera)
Sito web http://www.digikam.org

digiKam è un avanzato gestore di fotografie per KDE. Supporta tutti i principali formati grafici. Fa parte di KDE Extragear.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Le foto sono organizzate in album/cartelle ed è possibile gestirle ordinandole per cartella, per data (anche con l'ausilio di una linea temporale) e per etichette (tag). Oltre all'aggiunta di etichette alle foto, è anche possibile inserire commenti.

digiKam utilizza un database per memorizzare tutte le informazioni e consentire una veloce ricerca, questa può essere effettuata per etichette, ma è disponibile una modalità grafica che consente di trovare foto simili a quella fornita o ad uno schizzo effettuato con un piccolo editor interno. Appoggiandosi a questa funzione di riconoscimento immagini è anche possibile la ricerca di foto doppie all'interno dei propri album.

È presente un'interfaccia per gestire la connessione con le macchine fotografiche, vedere in anteprima le foto, scaricarle e/o cancellarle dalla fotocamera.

Un altro strumento disponibile è Light Table[1] che consente un facile confronto tra differenti scatti fotografici.

digiKam inoltre integra un editor di immagini che consente di compiere le modifiche più comuni alle proprie foto senza utilizzare programmi esterni, è in grado per esempio di ridimensionare, tagliare, ruotare, ribaltare le foto, di modificare il colore, la luminosità, il contrasto, di correggere piccoli difetti, rimuovere gli occhi rossi e di applicare vari effetti come bordi, testo, distorsioni. Le funzionalità dell'editor sono anche rese disponibili in ShowFoto[2], un'applicazione indipendente da digiKam.

Tramite l'utilizzo di plugin è inoltre, per esempio, possibile esportare le immagini su Flickr o Picasa Web, acquisire immagini da uno scanner o creare calendari.

Nel dettaglio le caratteristiche[3] includono anche:

  • organizzazione delle foto in album e sottoalbum, anche a questi è possibile aggiungere commenti ed etichette;
  • supporto a Exif, Makernotes, Iptc, Xmp;
  • le etichette, i voti, le informazioni temporali, i commenti e gli altri dati delle foto sono inseriti anche nelle foto stesse come metadati. Questo consente l'accesso ai dati aggiuntivi anche ad altri programmi che li supportino;
  • i metadati presenti in una foto aggiunta ad un album vengono automaticamente importati nel database di digiKam;
  • utilizzo di un database SQLite;
  • gli album possono essere ordinati per nome, categoria (per esempio famiglia, amici, vacanze...) e data di creazione;
  • le foto possono essere ordinate per nome, percorso del file, data e dimensione del file;
  • supporto per più di 300 formati file RAW proprietari;
  • supporto ai plugin KIPI;
  • l'editor di immagini supporta i profili di colori ICC;
  • grandezza delle anteprime configurabile liberamente;
  • utilizzo di barre laterali per gestire i metadati e le proprietà dei file;
  • supporto a più di 900 fotocamere grazie al progetto Gphoto2.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dimostrazione video dello strumento Light Table. URL consultato il 25 agosto 2010.
  2. ^ (EN) Galleria di schermate di ShowFoto. URL consultato il 25 agosto 2010.
  3. ^ (EN) Caratteristiche dettagliate di digiKam. URL consultato il 25 agosto 2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Software libero Portale Software libero: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Software libero